Creato da eco_del_silenzio il 23/01/2007
Vanno le nuvole coi giorni di ieri, guardale bene e saprai chi eri; lasciala andare la gioia che hai, un giorno forse la ritroverai (Branduardi)

Tutti a Loreto!

Agorà dei Giovani
 

Contatta l'autore

Nickname: eco_del_silenzio
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 44
Prov: VI
 
«Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.» (Berthold Brecht)
 

La casa della mia anima...

Yahoo! Avatars
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

mikib80elpinceroSky_Eaglefilo_rosso14deosoesignora_sklerotica_2GiuseppeLivioL2eco_del_silenziofante.59movololowsurfinia60daliarosa10oscardellestelleLADY_KIKKA
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Buona Pasqua!I soldi degli omogeneizzati »

Il vero Dono

Post n°14 pubblicato il 19 Aprile 2007 da eco_del_silenzio

Quindi un uomo ricco disse: "Parlaci dei doni".
Ed egli rispose: "Voi date ben poca cosa, quando offrite parte dei vostri beni. E' quando date parte di voi stessi che date veramente. (...) Ci son quelli che danno poco del molto che possiedono, e lo danno per ricevere gratitudine, e il loro desiderio nascosto rende indegni i loro doni. Ci son quelli che hanno poco, ma danno tutto ciò che hanno. Questi credono nella vita e nella sua prodigalità: e il loro canestro non è mai vuoto. Ci son quelli che danno con gioia, e quella gioia è il loro compenso. E ci son quelli che danno soffrendo, e quella sofferenza è il loro battesimo. E ci son quelli che danno e non conoscono sofferenza nel dare, né cercano gioia, né badano alla virtù; essi danno così come il mirto, laggiù nella valle, diffonde il suo profumo nell'aria. Dio parla tramite le mani di quelli come loro, e sorride sulla terra attraverso i loro occhi.
E' bene dare quando vi viene chiesto, ma è meglio dare a chi non chiede, grazie alla semplice comprensione; per colui che è generoso la ricerca di chi riceverà è gioia più grande del dare. (...)
Spesso dite: -Vorrei dare, ma solo a chi lo merita.- (...) Prima badate a essere voi stessi degni di donare, e uno strumento del dare. Perché in verità è la vita che dà alla vita, mentre voi, che vi considerate dei donatori, siete solo dei testimoni. E voi che ricevete (e voi tutti ricevete) non fatevi carico della gratitudine, così da non mettere un giogo su di voi, né su coloro che danno. Piuttosto, libratevi con loro sui loro doni come su delle ali; perché preoccuparvi troppo del vostro debito equivale a dubitare della loro generosità, la quale ha per madre la copiosa terra, e Dio per padre."

(tratto da G.K.Gibran, IL PROFETA)

Tutto questo per invitarci ad apprezzare i veri doni; il dono di sè che ci fanno le persone speciali, con il quale fanno sentire noi speciali.
Ed è anche un modesto ringraziamento per una persona che il Destino ha voluto incontrassi, la quale mi fa riflettere proprio sul dono e sul suo valore.
Grazie Debora!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963