Creato da Dream4ever81 il 11/02/2005

Il rumore del mare

Fermati un momento...stacca la routine di questa vita...corri al mare, da solo...non senti anche tu...? Non solo il rumore del mare...c'è qualcos'altro...concentrati dai...si tratta di te!

 

 

Post N° 57

Post n°57 pubblicato il 26 Agosto 2008 da Dream4ever81

SOLO PER OGGI
di Papa Giovanni XXIII

 Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi
della mia vita tutti in una volta.
 Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso.
 Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell'altro mondo, ma anche in questo.
 Solo per oggi mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri.
 Solo per oggi dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così il silenzio e l'ascolto sono necessari alla vita dell'anima.
 Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.
 Solo per oggi mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, ma lo farò. E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l'indecisione.
 Solo per oggi saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, che l'esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo.
 Solo per oggi non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere nell'Amore.



 Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare tutta la vita...

 
 
 

Post N° 54

Post n°54 pubblicato il 22 Febbraio 2008 da Dream4ever81

SI SIGNORI!!
SIAMO PERFETTE!!
    ;-)

Perchè:
- non restiamo calve;
- abbiamo un giorno internazionale e un altro nazionale;
- possiamo usare sia il color rosa che l'azzurro;
- sappiamo con certezza che nostro figlio è nostro;
- abbiamo la priorità nei naufragi;
- non paghiamo il conto;

- siamo i primi ostaggi ad essere liberati;
- se veniamo tradite, siamo vittime
- se tradiamo, loro sono cornuti
- possiamo dormire con un'amica senza passare per omosessuali;
- possiamo prestare attenzione a più cose alla volta

- la Moglie del Presidente è la Prima Dama...il Marito della Presidentessa chi è?
- se decidiamo di fare lavori maschili, siamo pionere!
- se un uomo decide di fare lavori femminili...è un finocchio!

E PER ULTIMO:
facciamo tuuuuutto quello che fa l'uomo...
...E CON I TACCHI ALTI...!!!  ;-)

 
 
 

Post N° 50

Post n°50 pubblicato il 03 Febbraio 2008 da Dream4ever81

Carissimi amici,
oggi sono proprio giù...

...penso...penso...penso...penso...
...penso alla morte...a quella morte che sta sempre in agguato e che a volte sfiora le nostre vite...alla vita, quella vita che a volte ti gira le spalle e se ne frega di quello che tu desideri.

Così come è successo 6 anni fa...così come è successo per il papà del mio ragazzo...sono cose che ti sconvolgono l'anima e a cui spesso non sappiamo dare un perchè...
Ci rendiamo conto che ci può essere un domani, ma un domani che può non essere per tutti...
Com'è la vita? Che strano quando non siamo distratti, quando non abbiamo così tanta fretta, quando ci sappiamo fermare. E sorridere. E capire. E chiudere gli occhi. E sentire persino i secondi che scorrono su di noi. E saperli vivere tutti fino in fondo. E gustarli con un sorriso, con una preoccupazione, con una speranza, con una voglia, con chiarezza, con qualsiasi cosa. Ma gustarli. Gustarli con consapevolezza.

Pochi giorni fa, parlando con un'amica del blog ho ripensato a tutto questo...per caso mi sono ritrovata a leggere parole dell'ormai famosissimo ultimo libro di Federico Moccia... Le voglio trascrivere per te cara amica...ma anche per te dolcissimo amore mio che ancora non riesci a vivere...per me stessa, cosicchè possa darmi coraggio rileggendole...e per tutti coloro che passando di qui si rispecchieranno in tutto questo...

"...Ti viene da pensare alle cose che non gli hai detto. Alle volte che lo hai deluso. A quelle cose che avresti voluto dirgli quel giorno, a quello che vorresti dirgli ora.
Correre lì sotto casa sua. Suonare il citofono. Farlo affacciare. "mi sono dimenticato di dirti una cosa..." Questo ti fa male. Magari è una stronzata...ma vorresti tanto potergliela dire...

Solo il tempo potrà sistemare un po' le cose. Un ultimo pensiero. Poi più niente. Fiuuu. Un palloncino pesante che però si allontana verso il cielo. Silenzio. Sempre più lontano.
Poi faticosamente i primi cigolii...è come se la grande macchina ripartisse. Rumori faticosi, catene non oliate, ingranaggi che stridono, raschiano. Ma riparte. Ecco... Ciuf Ciuf! Come quel treno lontano, lì all'orizzonte, che riprende la sua strada, la sua corsa, che aumenta il ritmo, sbuffa, di nuovo, si, verso confini lontani, verso i giorni che saranno... Ciuf Ciuf!....e sbuffa, sbuffa ancora. E non fermarsi. Non fermarsi. E tutti, tutti continuano ad andare avanti. E prima o poi forse riusciremo a dimenticare qualcosa. O forse no. E anche in questo dubbio c'è una grande bellezza".

 
 
 

Post N° 49

Post n°49 pubblicato il 01 Febbraio 2008 da Dream4ever81

Ho voglia di libertà....

...di quella libertà assoluta che ti fa volare in alto con il più bello dei tuoi pensieri...

...ti fa osservare sognante il muoversi incessante delle onde...senza limiti di tempo...senza nessuno che ti dica quando andare via...

...sola, con i miei pensieri, i miei ricordi più belli, i miei inevitabili problemi...

...sola...senza essere condizionata dal ritmo frenetico che ha preso la mia vita...

...sola....senza di lui....

 
 
 

Post N° 48

Post n°48 pubblicato il 11 Gennaio 2008 da Dream4ever81

Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:

Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.

E per questo bisognerà che tu la perdoni.

Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.

Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.

Che le circostanze e gli ambienti hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.

Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.

Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare,affrontandone le conseguenze.

Che la pazienza richiede molta pratica.

Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.

Che, a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai,

è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.

Che solo perchè qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto se stesso.

Che non si deve mai dire ad un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse.

Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno.

Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.

Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma aspettando che lo ripari.

Forse Dio vuole che incontriamo un po' di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.

Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.

La miglior specie di amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminare insieme,senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la migliore conversazione mai avuta.

E' vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero

che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.

Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.

Non cercare le apparenze, possono ingannare.

Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, perchè ci vuole solo un sorriso per far sembrare brilante una giornataccia.

Trova quello che fa ridere il tuo cuore.

Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!

Sogna ciò che ti va, va' dove vuoi, sii ciò che vuoi essere,

perchè hai solo una vita e una possibilità per fare le cose che vuoi fare.

Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza a sufficienza da renderti felice.

Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.

Le più felici delle persone non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa;

soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.

L'amore comincia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con un tè.

Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato;

non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori.

Quando sei nato stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.

Vivi la tua vita in modo che quando morirai tu sia l'unico che sorride e ognuno intorno a te piange. 

 

 
 
 

Post N° 47

Post n°47 pubblicato il 08 Settembre 2007 da Dream4ever81

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare
e di correre il rischio di vivere i propri sogni.
(Paulo Coelho)

 
 
 

Post n°46 pubblicato il 06 Settembre 2007 da Dream4ever81

Non si può avere tutto dalla vita, ma bisogna aspirare a tutto.


Perchè la felicità non è un punto d'arrivo...ma uno stile di vita.

 
 
 

Post N° 45

Post n°45 pubblicato il 03 Settembre 2007 da Dream4ever81
Foto di Dream4ever81

Chi non ha mai detto "io non ho paura"? Spesso pronunciamo queste parole davanti agli altri e a noi stessi, per convincerli e convincerci di essere all'altezza del modello di uomo e donna imposto dalla nostra società che considera la paura un'emozione negativa, una forma di debolezza.

 Ma non è così!

La paura svolge anche una funzione positiva di meccanismo di difesa e diviene improduttiva e dannosa solo quando si estremizza, trasformandosi in fobia o comunque in un’energia che acquista il potere di indebolirci, limitandoci nell’azione. Per difenderci da essa è utile ricordare che la paura è solo uno stato mentale, una nostra creazione. Più ci focalizziamo su di essa più le diamo potere.

E poi...è importante aprirsi agli altri, donando loro i nostri Veri sentimenti. Avete mai pensato che è soltanto quando cominciamo ad esprimere le nostre paure o le nostre debolezze che ci apriamo totalmente all'altro e riusciamo anche a piangere davanti i suoi occhi consolatori...allora siamo di fronte ad un amico.

é stupido dire di non aver paura di niente e nessuno. Siamo esseri umani, e la paura è un sentimento che fa parte della nostra esistenza.

...Ieri sera, un mio grandissimo amico si è aperto con me. Era agitato. Ansioso. Mi ha detto di avere paura poichè tutto adesso grava sulle sue spalle...e si sente solo, troppo solo. Allora l'ho abbracciato forte, gli ho fatto sentire il mio calore, sussurrandogli le parole incoraggianti di cui aveva tanto bisogno...e siamo rimasti così per le due ore successive...in pace, senza altri pensieri.

...a volte il calore di un abbraccio vale più di mille parole...

 
 
 

Post N° 44

Post n°44 pubblicato il 23 Luglio 2007 da Dream4ever81
Foto di Dream4ever81

C'è una favola meravigliosa che narra di una povera orfanella
che non aveva né famiglia né qualcuno che le volesse bene.
Un giorno, sentendosi particolarmente triste e sola, si mise a camminare per i boschi e vide una bellissima farfalla imprigionata in un rovo. Più la farfalla si dibatteva per conquistare la libertà e più le spine si conficcavano nel suo fragile corpo. La giovane orfanella con delicatezza riuscì a liberarla. 

Invece di volare via, la farfalla si tramutò in una bellissima fata. La ragazzina si sfregò gli occhi perchè pensava di aver avuto una allucinazione.
"Per ricompensarti della tua straordinaria bontà", disse la fatina buona, "esaudirò qualunque tuo desiderio". La ragazzina si fermò un attimo a riflettere, poi disse:
"Voglio essere felice!".

La fata rispose: "Molto bene". Si chinò su di lei e le sussurrò qualcosa in un orecchio.
Poi svanì.

La ragazzina, divenuta ormai grande, appariva felice come nessun altro sulla terra. Tutti le chiedevano il segreto della sua felicità, ma lei si limitava a sorridere e rispondeva:
"il segreto della mia felicità consiste nell'aver dato ascolto ad una fatina buona quando ero piccola".

Poi divenne vecchia e quando fu in punto di morte i vicini le si fecero attorno, temendo che il segreto della felicità svanisse con lei. "Per piacere", la pregarono, "rivelaci ciò che ti ha detto la fatina buona".

La cortese vecchietta sorrise ed esclamò: "Mi disse che tutti, per quanto sicuri di sé, e non importa se giovani o vecchi, ricchi o poveri, hanno bisogno di me".

(T.S.S.)

 

 
 
 

Post N° 43

Post n°43 pubblicato il 17 Luglio 2007 da Dream4ever81
Foto di Dream4ever81

Negli  immensi misteri

del tempo e dello spazio

sento le tue braccia

intorno alle mie spalle...

...e non ho paura.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

 

 
 

 

 

L'amore è ...

 
 

MARE

 

 

 
 

 
 

 

La forza della vita

Anche quando ci buttiamo via
per rabbia o per vigliaccheria
per un amore inconsolabile
anche quando in casa il posto è più invivibile
e piangi e non lo sai che cosa vuoi
credi c'è una forza in noi amore mio
più forte dello scintillio
di questo mondo pazzo e inutile
è più forte di una morte incomprensibile
e di questa nostalgia che non ci lascia mai.

Quando toccherai il fondo con le dita
a un tratto sentirai la forza della vita
che ti trascinerà con se
amore non lo sai
vedrai una via d'uscita c'è.

Anche quando mangi per dolore
e nel silenzio senti il cuore
come un rumore insopportabile
e non vuoi più alzarti
e il mondo è irraggiungibile
e anche quando la speranza
oramai non basterà.

C'è una volontà che questa morte sfida
è la nostra dignità la forza della vita
che non si chiede mai cos'è l'eternità
anche se c'è chi la offende
o chi le vende l'aldilà.

Quando sentirai che afferra le tue dita
la riconoscerai la forza della vita
che ti trascinerà con se
non lasciarti andare mai
non lasciarmi senza te.

Anche dentro alle prigioni
della nostra ipocrisia
anche in fondo agli ospedali
della nuova malattia
c'è una forza che ti guarda
e che riconoscerai
è la forza più testarda che c'è in noi
che sogna e non si arrende mai.
Coro: E' la volontà
più fragile e infinita
la nostra dignità
la forza della vita.

Amore mio è la forza della vita
che non si chiede mai
cos'è l'eternità
ma che lotta tutti i giorni insieme a noi
finché non finirà
Coro: Quando sentirai
che afferra le tue dita
la riconoscerai
la forza della vita.

La forza è dentro di noi
amore mio prima o poi la sentirai
la forza della vita
che ti trascinerà con se
che sussurra intenerita:
"guarda ancora quanta vita c'è!"




 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dedeiciandy.dirienzoalkutraesarjentovyvoDream4ever81poeticjusticeinsymbiosissecretwhispersraffaellasvergolaninokenya1xenix2cardiavincenzop11059872Emozione84studiopizzolato
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31