Creato da: sono.elefante il 22/08/2008
... come puoi vedere il fondo dell'acqua, se non smetti di turbare la superficie ?...

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

fioredicera0sono.elefantecozzadavarcobalenoeldsrlRestituzionimikesacchiunamamma1hericeSky_EagleITgiuFRocchineriocchinerifrizzoli_nawonderful.life_83famira
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« ... arrivo ...... non l'ho mai studiata ... »

... solo ora ...

Post n°43 pubblicato il 11 Maggio 2011 da sono.elefante
 

Ciao a tutti, solo oggi e solo ora mi sono reso conto di quello che è accaduto a Derek Miller, blogger canadese scomparso dopo anni di lotta contro il cancro.

Ne sono rimasto colpito, perchè a differenza di quanto lui scrive nel suo ultimo post datato 04 maggio 2011 e cioè:

«Io non sono andato in un posto migliore o peggiore. Io non sono andato da nessuna parte, perché Derek non esiste più. Non appena il mio corpo smetterà di funzionare e i neuroni del mio cervello cesseranno l'attività, subirò una notevole trasformazione: da un organismo vivente a un cadavere, come un fiore o un topo che non riescono a superare una notte particolarmente gelida»

credo (anzi, penso...) che comunque non rimane il corpo, ma le parole si, che tra l'altro non mutano nel tempo.

Un pensiero per un blogger che non è più tra noi...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/encorelamere/trackback.php?msg=10205020

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ochhidigatta
ochhidigatta il 11/05/11 alle 14:31 via WEB
Ciao tesoro, non entro più molto spesso qui dentro. Ho letto e riletto questo post. Un blogger? Io lo definirei solo un uomo. L'immortalità è qualcosa di astratto a cui tutti aneliamo. Scrivere è un'arte, leggere una forma d'amore. L'eternità gli sarà regalata dalle persone che continueranno a sfogliare le pagine più o meno virtuali della sua vita. In parte la penso esattamente come lui, in parte no. Non sono mai riuscita a lasciare andare chi non riesco più a vedere. Il bisogno disperato di una voce, di un segno o soltanto di un sogno mi ha portata a pensare che non può morire chi continua a vivere dentro di me. La sua vita, quella si forse è giunta al termine e forse a lui poco importava, prima di chiudere per l'ultima volta gli occhi, che sarebbe stato ricordato per sempre attraverso le sue parole. "La vita raccontata da un uomo che muore" se ti capita leggilo, non lo dimenticherai mai. Ti mando un bacione Franco.
(Rispondi)
 
 
sono.elefante
sono.elefante il 12/05/11 alle 13:05 via WEB
Ciao Gatta, è vero, è la persona con la presenza fisica che mancherà... Sono in attesa di leggere "L'albero dei mille anni" di Pietro Calabrese, per capire, no, per comprendere come una persona viva il suo rapporto con altre persona prima che non possa più comunicare nulla... Ti abbraccio forte anch'io...
(Rispondi)
 
 
 
ochhidigatta
ochhidigatta il 12/05/11 alle 13:55 via WEB
Lo voglio leggere anche io, assolutamente. Sei una persona rara Franco. Bello rileggere i tuoi pensieri.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.