Creato da estremalatitudine il 19/06/2008

estremalatitudine

racconti di vita, di sesso

 

 

« corto 120Corto 122 »

Corto 121

Post n°458 pubblicato il 27 Giugno 2015 da estremalatitudine

Marito e moglie in vacanza. In macchina. In tenda. Lui più anziano. Lei giovane e bella. Sorridente. Gioiosa. Giro dell'isola. Isola grande. Lunghe tappe.

Spiaggia di nudisti. Erano capitati li praticamente per caso. Seguendo la costa dall'alto avevano visto quella baia stupenda e il piccolo camping. Scesero per la lunga strada sterrata e arrivarono che era già buio. Piantata la tenda s'addormentarono abbracciati. Stanchi. Morti.

la sorpresa il mattino dopo. Ma la baia era davvero bella e loro erano stanchi di girare. Un paio di giorni. Non di più. 

In spiaggia andava praticamente solo lei. Lui sempre al bar a leggere e scrivere. Quando riusciva, distratto come era da quelle ragazze, non tutte, i cui seni sfidavano la forza dei gravi.

lei in spiaggia ogni giorno verso metà mattina e metà pomeriggio non si perdeva l'andata e venire di un gruppo di amici che scendevano a fare il bagno. Tra loro un ragazzo di colore. era magro, magro, alto, elegante, molto magro, esile quasi, con un coso tra le gambe lungo, lungo, scolpito, con la cappella scoperta, quasi fosse ebreo.

il contrasto tra le membra del corpo e la lunghezza del cazzo l'avevano colpita fin da subito, tanto che ne aveva parlato anche a lui, a suo marito, la sera a cena e lui, lui aveva riso, ricordando che anche lui una volta era magro, magro.

'Ti fa gola, eh, puttanella?'

'cosa dici?! Potrebbe essere mio figlio!'

"a parte il fatto che non abbiamo figli, cosa c'entra l'età? Mica parlavo di lui, ma del suo cazzo e il cazzo dopo la pubertà non ha età: o ci sa fare o no"

"e io che ne so? E non voglio neanche saperlo"

"però lo guardi!" "E che male c'è?"

"sei la solita adorabile puttanella!"

"guarda! Eccolo che passa! Lo vedi? Lo vedi com'è?"

il marito si girò e si abbassò anche gli occhiali da sole per vedere meglio. Poi alzando un braccio ne richiamò l'attenzione chiamandolo a se'. Quello si avvicinò. Il lungo cazzo gli ciondolava tra le cosce magre. Lui gli chiese se per qualche soldo andava al bar a prendergli qualcosa e il ragazzo accetto'. 

Parti' di corsa e torno' dopo poco con due bicchieri di coca e rum. 

"Vuoi guadagnare qualche altro soldo?" Gli chiese il marito. Quello rispose di si'. "Vieni, aiutami a spostare nella tenda una grossa valigia. Pesa un sacco." Entrarono. La moglie li segui'.

sollevando da terra la valigia piena zeppa e pesante anche il cazzo sobbalzo', quasi ad alzarsi.

"non ho bisogno d'altro, per oggi." Disse il marito dandogli quanto promesso "passa domani che magari abbiamo qualcos'altro da farti fare"

rimasti soli, la moglie guardo' il marito e scoppio' a ridere.

"in effetti, a guardarlo meglio, da vicino, insomma, non potrebbe essere mio figlio. E poi io figli non ne ho......"

"Non so se domani ti viene in mente qualcosa...."

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

TAG

 

QUEL CHE C'È E QUEL CHE NON C'È

Qui ci sono storie di sesso. Non necessariamente tutte eccitanti, ma a volte sì. Non necessariamente tutte esplicite, ma a volte sì.

Qui non c'è vita vera, ma solo letteratura, ovvero vita attraverso la tastiera.

Se non vi va di leggere di questi argomenti, lasciate stare.

Se vi interessano, spero di riuscire ad essere all'altezza delle vostre attese.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Signorina_Golightlydnicola1964pietro.alzari1VeraImXfettaxdonneover40dgljimmy_makedamjan.naciniemilio_dibenedettopa.ro.lejuschidonnasofia69sagredo58giogio696rocco55_1
 

FACEBOOK

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom