Creato da F1Lovers il 07/07/2010

Formula One Lovers

Il blog degli amanti della Formula Uno

 

« Gp Brasile: QualificheRed Bull e Alonso, musco... »

Gp Brasile: Gara

Post n°99 pubblicato il 08 Novembre 2010 da F1Lovers
 

Il Brasile incorona il miglior team della stagione, la Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber. Grazie alla doppietta a Interlagos la scuderia austriaca si aggiudica infatti il titolo costruttori. Storia ben diversa in classifica piloti dove Fernando Alonso conserva il primo posto con 8 punti di vantaggio su Mark Webber a un gran premio dal termine di questa fantastica stagione.

In Brasile vince Sebastian Vettel al termine di 71 giri praticamente senza storia. Troppo veloce la Red Bull, troppo bravo il campioncino tedesco, adesso a 15 punti su Alonso in corsa mondiale, a sferrare l’attacco al povero Hulkenberg e mantenere il vantaggio fino alla bandiera a scacchi.

TROPPO RED BULL PER HULKENBERG – In pole c’è il pilota Williams Nico Hulkenberg ma la sorpresa del tedesco dura pochissimo. La Williams viene infatti investita dalla potenza Red Bull e dopo una serie di curve il tedesco scivola in terza posizione con Vettel che vola in testa con Webber in scia. Ma per Hulkenberg i guai non si limitano ai sorpassi Red Bull. Dopo sette giri anche Fernando Alonso riesce, con non poca fatica, a sorpassare Nico. La gara del poleman finisce qui, in testa i soliti noti: Vettel, Webber e il leader del mondiale piloti Alonso.

SFORTUNA MASSA – Anche per il brasiliano della Ferrari non sarà una gara semplice. Massa, dopo aver guadagnato qualche posizione rientra ai box dopo 14 giri. Dovrebbe essere un pit stop semplice ma non è così: i meccanici Ferrari non fissano bene l’anteriore destra e Felipe si vede così costretto a rientrare ai box dopo appena un giro. Ultimo posto per Massa e gara decisiamente in salita.

PRIMI PIT STOP, RED BULL SEMPRE DAVANTI – Al 25esimo giro comincia il walzer dei pit stop. Alonso è il primo a rientrare. Il cambio gomme stavolta è perfetto e lo spagnolo rientra senza perdere posizioni e tenendo dietro Rosberg. Stessa storia per le due Red Bull con Vettel che cambia gomme e riconquista il primo posto con l’ingresso ai box del compagno Webber al 26esimo giro. Hulkenberg intanto scivola in decima posizione.

MCLAREN IN DIFFICOLTA’ – Domenica difficile anche per le McLaren. Il team inglese perde Button già in qualifica. Il campione del mondo riesce comunque a riportarsi avanti nonostante le tante difficoltà e termina al quinto posto. Posizione questa che vede Button tagliato fuori dalla corsa al titolo. Quarto posto invece per un coraggioso (come sempre) Lewis Hamilton. Hamilton che dopo il cambio gomme riesce a controllare meglio la monoposto, ritrovare grip e chiudere alle spalle di Alonso.

NESSUN GIOCO DI SQUADRA IN CASA RED BULL – Chi pensava a sorprese finali, alla scelta di squadra di favorire Webber rimane tremendamente deluso. La Red Bull continua nella sua politica e opta per lasciare liberi i propri piloti. Webber chiudendo al secondo posto rimane per questo a 8 punti da Fernando Alonso. Una vittoria avrebbe portato l’australiano a un solo punto dal ferrarista.

INCIDENTE PER LIUZZI, ENTRA LA SAFETY CAR – L’unico colpo di scena arriva a venti giri dal termine. Vitantonio Liuzzi esce di pista e sbatte contro il muro. La posizione dell’italiano è pericolosissima e i commissari lanciano in gara la safety car. Distacchi annullati (Webber si trovava a 2” da Vettel, Alonso a 13”). Quattro giri di zig zag per mantenere le gomme in temperatura e si riparte con Vettel sempre in testa e Webber che comincia a perdere terreno. Gli ultimi giri vedono un Alonso scatenato che si porta fino a 2” dall’australiano della Red Bull ma ormai è troppo tardi.

In classifica iridata Fernando Alonso è sempre al comando con 246 punti, Mark Webber a 8 lunghezze, Sebastian Vettel a 15. Per i piloti McLaren finisce invece l’avventura mondiale. Il solo Hamilton rimane a 24 punti, troppi per essere realmente in corsa. Esce di scena invece il campione del mondo in carica Jenson Button.

Ordine di arrivo:


1 Sebastian Vettel Red Bull 1:33:11.803
2 Mark Webber Red Bull + 4.243
3 Fernando Alonso Ferrari + 6.807
4 Lewis Hamilton McLaren + 14.634
5 Jenson Button McLaren + 15.593
6 Nico Rosberg Mercedes GP + 35.320
7 Michael Schumacher Mercedes GP + 43.456
8 Nico Hülkenberg Williams a un giro
9 Robert Kubica Renault a un giro
10 Kamui Kobayashi Sauber a un giro
11 Jaime Alguersuari Toro Rosso a un giro
12 Adrian Sutil Force India a un giro
13 Sebastien Buemi Toro Rosso a un giro
14 Rubens Barrichello Williams a un giro
15 Felipe Massa Ferrari a un giro
16 Vitaly Petrov Renault a un giro
17 Nick Heidfeld Sauber a un giro
18 Heikki Kovalainen Lotus a 2 giros
19 Jarno Trulli Lotus a 2 giros
20 Timo Glock Virgin a 2 giros
21 Bruno Senna Hispania a 2 giros
22 Christian Klien Hispania a 6 giros
23 Lucas Di Grassi Virgin a 9 giros (NC)
24 Vitantonio Liuzzi Force India a 26 giros (DNF)

Fonte: Yahoo Sport

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/f1lovers/trackback.php?msg=9480818

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
speedgonzale
speedgonzale il 11/11/10 alle 12:29 via WEB
E stata dura per la ferrari, per fortuna c'è Alonso, credo che Massa non abbia più scancs di rimanere alla Ferrari, troppe scuse per restare. Speriamo bene domenica. W la Ferrari.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

LEGGI IL MIO BLOG IN

Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIMI COMMENTI

IMPORTANTE!!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Gli amministratori del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non hanno alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2MI_6giampietro29sauromaginisidopaulstrong_passionmatita3dglgambinorosannalogictekadoro_il_kenyaspagnolosanmar05speedgonzalegirvissabrina823oODolceLunaOo
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963