Creato da F1Lovers il 07/07/2010

Formula One Lovers

Il blog degli amanti della Formula Uno

 

« Gp Brasile: GaraGp Abu Dhabi: Prove Libere 1 e 2 »

Red Bull e Alonso, muscoli o cervello?

Post n°100 pubblicato il 08 Novembre 2010 da F1Lovers
 
Tag: News

Chi merita il titolo piloti? Difficile dirlo. Basta stampare i risultati della stagione, un'annata fantastica, come non se ne vedevano da anni. Cinque iridati in pista e tre scuderie a giocarsi tutto fino all' ultimo. E adesso Abu Dhabi consegnerà uno dei mondiali più difficili. Chi vince sarà campione senza riserve, senza dubbi su strapoteri acquisiti per vie politiche e furberie, senza dubbi tecnici di trovate dell'ultimo minuto, kers, f-duct e chi più ne ha più ne metta.

Sono rimasti in tre. Il calo vertiginoso della McLaren ha tolto di mezzo proprio sul più bello la scuderia del campione del mondo in carica Button e di un Lewis Hamilton (ancora matematicamente in corsa) autore di gare straordinarie e di erroracci da principiante. Sono rimasti in tre, i migliori senza alcun dubbio. Ma sono diverse le storie di Ferrari e Red Bull. Da una parte un team in grado di conquistare 15 pole position su 19 gare disputate. Un team in grado di piazzare quattro doppiette iridate. Dall'altra un pilota, Fernando Alonso, capace di far cambiare idea a tanti che a inizio stagione pensavano nell'ennesimo fallimento della Rossa. Lo spagnolo è stato in grado recuperare e rifilare sette podi nelle ultime otto gare. L'aveva detto Fernando: "L'importante è salire sul podio". In molti storcevano il naso, in molti vedevano nell'ottimismo del bicampeon un difetto e non certo un pregio. Ha avuto ragione Fernando. I numeri sono numeri. Le parole, le idee, le supposizioni sono a questo punto inutili. Alonso è in alto, a otto punti dal secondo, a quindici dal terzo. Insomma, i muscolosi piloti Red Bull sono dietro. Davanti c'è il cervello, un pilota che ha saputo tirare fuori l'impossibile non dai punti di forza della sua monoposto, bensì dai limiti.

La Red Bull è stata decisamente superiore al resto del Circus. Quasi sempre in prima fila il team austriaco. Quasi sempre le vittorie gli ottimi Sebastian Vettel e Mark Webber le hanno costruite sullo strapotere della monoposto. Pole position su pole position, tempi record su tempi record. Ma i muscoli in formula uno non bastano e Fernando Alonso è la conferma. Troppe volte i due incredibili eroi con le ali hanno commesso errori. Si sono presi a sportellate nei momenti decisivi. I litigi, gli incidenti. Vettel che da del matto a Webber. Horner costretto a mettere pezze lungo gli strappi. A scattare foto con pose distensive da parte dei due. Si riferisce a questo Horner quando parla dei regali fatti ai rivali in Rosso. Alonso lo ha capito e, forte del nuovo punteggio, ha sferrato il colpo. Con stile, a suon di podi. Al sicuro su una monoposto più che affidabile. Uno solo il ritiro dello spagnolo. Due i ko di Webber, tre quelli di Sebastian Vettel. Ma il dato più importante, e indicativo è il numero di vittorie rispetto alle pole. Fernando Alonso ha vinto cinque gare, due di queste partendo dalla pole, le uniche conquistate in tutto il mondiale (Italia e Singapore), Webber ha vinto quattro gare su sei pole totali in stagione (tre i trionfi costruiti partendo dalla prima posizione in griglia: Spagna, Monaco e Gran Bretagna). Sebastian Vettel è riuscito a strappare la pole ben nove volte vincendo quattro gare in totale (tre i successi dalla prima posizione). Sono questi i numeri che ben descrivono l'andamento di una stagione grandiosa quanto anomala. I muscoli della Red Bull contro il cervello della Ferrari di Fernando Alonso.

E così siamo arrivati alla resa dei conti. Alonso ad Abu Dhabi dovrà difendere con le unghie e con i denti, è proprio il caso di dirlo, otto punti. Il più arrabbiato è Webber, l'uomo a otto lunghezze dallo spagnolo. Otto che potevano essere uno solo. E su questo mister Horner, in caso di insuccesso Red Bull, dovrà rendere conto. E non tanto per le ultime strategie non fatte. La storia Red Bull è ben più vecchia di Interlagos. Quindici i punti che Vettel, il pole man dell'anno, dovrà recuperare sul ferrarista. Sono tanti. Il mondo è capovolto e di certezza ce n'è una sola: i muscoli non bastano. A proposito, lo hanno fatto tutti, lo facciamo anche noi. Fernando vince il titolo se: arriva primo e se arriva secondo. Se arriva terzo o quarto ma vince Vettel con Webber secondo. Se arriva quinto e Webber secondo grazie al maggior numero di vittorie. Ben più difficili le altre opzioni. L'aveva detto Alonso, in tempi non certo sospetti: "Tranquilli, in queste condizioni e con questi avversari ci basta salire sul podio". Il cervello, per adesso, guarda tutti dall'alto...

Fonte: Yahoo Sport

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/f1lovers/trackback.php?msg=9483793

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
forddisseche
forddisseche il 08/11/10 alle 20:40 via WEB
Il 14 Novembre saremo in attesa del verdetto finale , a chi il titolo di campione del mendo F1? Ai posteri l'ardua sentenza. Un saluto. Ford :)
 
speedgonzale
speedgonzale il 11/11/10 alle 12:33 via WEB
Vediamoci la gara, Credo che Alonso sfrutterà tutta la sua calma, basta che sta dietro alle red bull, poi il destino ci dira qualè il Campione.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

LEGGI IL MIO BLOG IN

Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIMI COMMENTI

IMPORTANTE!!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Gli amministratori del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non hanno alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2MI_6giampietro29sauromaginisidopaulstrong_passionmatita3dglgambinorosannalogictekadoro_il_kenyaspagnolosanmar05speedgonzalegirvissabrina823oODolceLunaOo
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963