Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechefrancotrottaQuartoProvvisoriolaboratoriotvP_Vigosurfinia60CosmoMadamedony686bagant70giovannapiglionicaAliceSettequerceper_letterabibliofrancescanadomgrimaldi
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi di Ottobre 2022

VIESTE – I Cioccolatini della Ricerca di AIRC il 12 e 13 novembre a cura dell’Inter Club Il Ott 31, 2022

Post n°30133 pubblicato il 31 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – I Cioccolatini della Ricerca di AIRC il 12 e 13 novembre a cura dell’Inter Club 

 
66
 


Dal 6 al 13 novembre si rinnova l’appuntamento con “I Giorni della Ricerca” di Fondazione AIRC, otto giorni per informare e sensibilizzare il pubblico sul tema cancro, che vedranno coinvolti trasmissioni televisive e radiofoniche, media, stadi di calcio della Serie A e della Nazionale, studenti delle scuole superiori, Comitati Regionali e volontari che, sabato 12 e domenica (mattina) 13 novembre 2022, distribuiranno in 1200 piazze italiane i Cioccolatini della Ricerca, a fronte di una donazione di 10 euro.
A Vieste l’appuntamento sarà organizzato dall’Inter Club che sarà presente con un proprio banchetto nei giardini di corso Fazzini, sabato 12 e domenica mattina 13 novembre.
Sostenere l’enorme impegno della ricerca con un piccolo gesto come quello di acquistare i Cioccolatini della Ricerca si rivela fondamentale per garantire continuità al lavoro degli scienziati, impegnati ogni giorno nello sviluppare metodi per diagnosi sempre più precoci e trattamenti più efficaci.

 
 
 

VIESTE – Michele Trimigno si laurea campione del mondo di karate, specialità “Katà” Il Ott 31, 2022

Post n°30132 pubblicato il 31 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Michele Trimigno si laurea campione del mondo di karate, specialità “Katà” 

 
98
 


Si è disputato a Treviglio, in provincia di Bergamo, il 22° Campionato Mondiale di Karate Fska con la partecipazione di 650 atleti proveniente da tutto il mondo. Diverse le categorie suddivise per fasce di età.

 

L’evento ha avuto inizio venerdì 28 ottobre e si è concluso ieri. Tra i partecipanti all’importante manifestazione sportiva, alcuni atleti dell’associazione “Kensho” Vieste, la prestigiosa società viestana che da decenni, ormai, è vicina al mondo giovanile ricoprendo un ruolo importante nel panorama associativo di Vieste.

  

Sono stati tre giorni intensi di dure prove. Gli atleti che hanno partecipato sono stati: Sara Ruggieri, Michele Falconero, Vittorio Esposto e Michele Trimigno (quest’ultimo nella sua qualità di atleta-istruttore). Ed è stato proprio lui, Michele Trimigno, a conquistare il 1° posto, e la conseguente medaglia d’oro, nella specialità “katà”. Un risultato importantissimo che laurea Trimigno campione del mondo nella sua specialità portando in alto il nome dell’associazione “Kensho” e la nostra cittadina.

 

Gli altri tre atleti, vale a dire Sara Ruggieri, Michele Falconero, Vittorio Esposto, conquistando un bel quinto posto nella specialità “katà”, anche se non hanno portato medaglie a casa, sicuramente sono rientrati a Vieste con tanta esperienza in più.

 

“Il livello era molto alto – ha commentato Michele Trimigno – e i nostri ragazzi si sono distinti pur essendo un campionato del mondo. Mi sento in dovere di ringraziare l’intramontabile maestro e direttore tecnico, Angelo Torre, il Comune di Vieste, l’assessore Carlino ed a tutta l’Amministrazione Nobiletti che è sempre vicino alle associazioni del territorio non facendo mancare mai il proprio sostegno”.

 
 
 

BASKET SERIE C GOLD – Domani all’Omnisport Bisanum Viaggi Vieste – Adria Bari Il Ott 29, 2022

Post n°30131 pubblicato il 29 Ottobre 2022 da forddisseche

BASKET SERIE C GOLD – Domani all’Omnisport Bisanum Viaggi Vieste – Adria Bari 

 
51
 


I nostri prossimi avversari, nelle prime due giornate di campionato hanno rimediato una sconfitta a Brindisi e una vittoria tra le mura amiche contro Castellaneta. Ha nella nostra vecchia conoscenza, l’ala forte Callara, il miglior realizzatore con 17 di media. Nel roster barese c’è anche il centro Vorzillo, altro ex della gara, oltre all’ala piccola Ferraretti (13 di media), al giovanissimo play Lupo (11), all’altra ala forte Buzzo (9,5) a alla guardia Rodriguez (8). Completano il roster le due ali Mezzina e Pugliese (entrambi 5 di media), i due fratelli Ravelli, e Loprieno.
I nostri ragazzi dovranno mettercela tutto per poter centrare la prima vittoria del campionato, obiettivo sicuramente alla nostra portata.
BISANUM VIAGGI VIESTE

 
 
 

“Comune europeo dello sport”, Vieste si candida per il 2025 Il Ott 28, 2022

Post n°30130 pubblicato il 28 Ottobre 2022 da forddisseche

“Comune europeo dello sport”, Vieste si candida per il 2025 

 
117
 


Era presente anche Zdeněk Zeman questa mattina in municipio, a Vieste, per la conferenza stampa di presentazione della candidatura della cittadina del Gargano a “Comune europeo dello sport”.

 

Il boemo, intervenendo per un breve indirizzo di saluto, si è detto “lusingato per essere stato scelto quale testimonial di questa importante iniziativa che Vieste ha inteso organizzare” e si è augurato che “Vieste possa essere scelta tra le tante altre realtà che si propongono, al fine di essere consacrate città dello sport. Perché lo sport – ha aggiunto Zeman – è vita, è un valore importantissimo per la salute e per le relazioni sociali, oggi sempre più compromesse per via dell’utilizzo sfrenato, specie da parte dei più giovani, di social e nuove tecnologie che allontano o riducono drasticamente le relazioni interpersonali”. Zeman ha augurato “tanta buona fortuna a Vieste, perché è una città importante della Puglia e merita, per il suo alto valore storico, culturale, turistico ed economico, di raggiungere anche questo importante traguardo”.

  

Gli onori di casa sono stati fatti dall’assessore, Dario Carlino, responsabile dello sport del Comune di Vieste, il quale ha inteso ringraziare tutte le personalità presenti e i sindaci dei comuni vicini che hanno preso parte all’incontro testimoniando, in tal modo, il grande lavoro sinergico che si intende portare avanti. All’evento, il primo di una lunga serie di adempimenti da assolvere, hanno preso parte, oltre al sindaco, Giuseppe Nobiletti, e al già citato assessore, Dario Carlino, il  presidente di Aces Italia (Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport), Vincenzo Lupattelli e il coordinatore della candidatura, Stefano Ridi (Società  Promo&Media), i presidenti regionale e provinciale del Coni ed i vertici della fondazione “Capitanata per lo Sport”, che è partner ufficiale del comune in questo percorso, rappresentanti dell’Università di Foggia, del Comitato paralimpico, dirigenti scolastici. Presente anche Maurizio Iorio, ex giocatore ed ora organizzatore di eventi sportivi nazionali.

 

Le conclusioni sono state tratte da Raffaele Piemontese, vice presidente della Regione Puglia con delega allo Sport, il quale ha assicurato “tutto il sostegno della Regione alla candidatura di Vieste quale Comune europeo dello Sport, che rappresenterebbe il giusto premio per quanto, in questi ultimi anni, è stato qui fatto nello specifico settore”.

 

Promosso dalla delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, il riconoscimento mira a promuovere i valori olimpici universali a livello municipale. Per l’assegnazione del titolo, vengono ammessi solamente 4 comuni su un massimo di 8 candidature presentabili. L’obiettivo è quello di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani, i disabili. ACES Europe cerca anche di promuovere l’iniziativa privata e pubblica a sostegno dello sport, non solo dal punto di vista professionale, ma come strumento di coesione sociale e di miglioramento della salute e della qualità della vita dei cittadini.

 
 
 

VIESTE – Concorso di idee per riqualificare i lungomari Mattei e Europa, firmato protocollo d’intesa Il Ott 28, 2022

Post n°30129 pubblicato il 28 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Concorso di idee per riqualificare i lungomari Mattei e Europa, firmato protocollo d’intesa 

 
109
 


Il Comune di Vieste ha sottoscritto un protocollo di intesa con l’Ordine degli Architetti della Provincia di Foggia per collaborare su due concorsi di progettazione che saranno banditi dall’Ente pubblico, il primo per la valorizzazione e riqualificazione del lungomare Enrico Mattei; il secondo per un intervento di riqualificazione del Lungomare Europa. Vale a dire, i due principali ingressi della città.
Si tratta di un concorso di idee attraverso il quale, l’amministrazione comunale intende acquisire un progetto di fattibilità tecnica ed economica e la conseguente individuazione del soggetto vincitore a cui affidare la progettazione definitiva ed esecutiva e la direzione dei lavori. L’Ordine degli architetti offrirà consulenza nella stesura dei bandi di concorso di progettazione a due gradi, impegnandosi a divulgarli a livello nazionale, assicurando al Comune di Vieste, per tutta la durata del concorso, l’utilizzo dell’apposita piattaforma informatica, predisposta dal Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (C.N.A.P.P.C), per la gestione di tutte le fasi del concorso di idee.
“Vieste – ha affermato il sindaco Giuseppe Nobiletti – da alcuni anni sta cambiando volto, stiamo puntando al miglioramento della qualità della vita dei nostri cittadini e dei tanti turisti, nostri ospiti. Sono convinto che la collaborazione con l’Ordine degli Architetti ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi. Mi aspetto un progetto che proietti Vieste nella modernità ma senza tralasciare il nostro immenso patrimonio storico”. “Ci aspettiamo idee innovative, suggestive, emozionanti da tutta Italia – ha dichiarato dal canto suo l’assessore ai Lavori Pubblici, Mariella Pecorelli. Ecco perché abbiamo sottoscritto questo protocollo di intesa con l’Ordine degli architetti. Sono stati stanziati 72 mila euro che andranno a chi si aggiudicherà il concorso, ma la cosa importante – aggiunge Pecorelli – è che il vincitore sarà il direttore dei lavori in fase di progettazione e di esecuzione”.
“E’ una giornata storica per il Comune di Vieste e per il nostro Ordine – aggiunge il presidente dell’Ordine degli architetti di Foggia, Francesco Faccilongo. E’ il primo protocollo in assoluto che firmiamo con un Comune della Capitanata. E Vieste è una città che punta sempre alla qualità. La formula del concorso di progettazione è emblema di massima apertura alla partecipazione, meritocrazia e trasparenza perché consente di mettere a confronto tanti professionisti, stimolandone la creatività, e offre la certezza di ottenere progetti di altissimo profilo per opere importanti come la riqualificazione dei due lungomari”.
Vieste, 28 ottobre 2022

 
 
 

VIESTE – Ponte di “Tutti i Santi”: aperti museo archeologico e necropoli Il Ott 27, 2022

Post n°30128 pubblicato il 27 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Ponte di “Tutti i Santi”: aperti museo archeologico e necropoli 

 
82
 


In vista del prossimo ponte di Ognissanti, vi invitiamo a scoprire i tesori archeologici del Museo Civico Archeologico M. Petrone e della Necropoli La Salata.

 

Dopo il positivo riscontro della stagione estiva, che ha visto la curiosa partecipazione di un significativo numero turisti e cittadini appassionati, continuano le attività del Polo Culturale di Vieste, promosse dal Comune di Vieste, con il coordinamento scientifico della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, coadiuvate da Archeologica s.r.l. – Servizi e Progetti per i Beni Culturali.

 

Sarà possibile visitare il Museo e la Necropoli la Salata secondo il seguente calendario:

 

– MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO “M. PETRONE”:

 

Sabato 29 ottobre dalle ore 17.00 alle 20.00

  

Domenica 30 ottobre dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

 

Martedì 1 novembre dalle 11.00 alle 13.00

 

– NECROPOLI LA SALATA

 

Domenica 30 ottobre dalle 10.00 alle 12.00

 

Martedì 1 novembre dalle 10.00 alle 12.00

 

L’ingresso alla Necropoli, per motivi logistici, è organizzato in due turni (ore 10.00 e 11.00) ed è consentito solo su prenotazione.

 
 
 

VIESTE – Ecco il “Capo Canario”, festa di tutti per il fine stagione Il Ott 27, 2022

Post n°30127 pubblicato il 27 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Ecco il “Capo Canario”, festa di tutti per il fine stagione 

 
132
 


Un sabato all’insegna della musica e del divertimento per tutti. Il Comune di Vieste, fautori i consiglieri comunali delegati, Tano Paglialonga e Tano Desimio, ha deciso di “regalare” a tutti i viestani, ma anche agli ospiti presenti in città in occasione del ponte di Tutti i Santi”, una serata speciale.

  

Avrà luogo infatti, sabato, 29 ottobre, il “Capo Canario”. Termine, questo, utilizzato dai datori di lavoro di un tempo per festeggiare, assieme ad operai e maestranze, la fine di un lungo periodo di lavoro, come poteva essere la campagna olearia o la costruzione di un palazzo. Era quella l’occasione per festeggiare ed esorcizzare la fatica svolta per tante settimane o mesi. Da qui l’idea del Comune di Vieste di organizzare una festa di “fine stagione” per tutti coloro i quali (ma non solo loro, per la verità) che hanno lavorato durante la stagione estiva, dando il massimo di sé, per cui non hanno potuto assaporare la bellezza dell’estate viestana, con i suoi eventi e la sua attrattività.

 

Una festa, dunque, per onorare il lavoro, starsene insieme e vivere momenti di serenità. L’evento, con location la “Marina piccola”, comincerà alle 19, con spettacoli per bambini, e la creazione di un vero e proprio villaggio di divertimento. Si proseguirà alle 20:30 con l’esibizione della Power Drum Band by Francesco Roccia, per proseguire, poi, con “Nostalgia anni 90”, lo show anni ’90. Ed ancora l’esibizione dei dj Peko e IcemanDee. Nell’ambito dell’evento, allestimento di stand enogastronomici e tanto altro ancora.

 
 
 

VIESTE – Lotta all’evasione: collaborazione tra Comune e Guardia di Finanza, firmato protocollo d’intesa Il Ott 26, 2022

Post n°30126 pubblicato il 26 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Lotta all’evasione: collaborazione tra Comune e Guardia di Finanza, firmato protocollo d’intesa 

 
79
 


Con l’accordo, il Comune di Vieste e la Guardia di Finanza definiscono la reciproca collaborazione, nell’ambito dei rispettivi fini istituzionali e in attuazione del quadro normativo vigente, allo scopo di:
-rafforzare il sistema di prevenzione e contrasto delle condotte lesive degli interessi economici e finanziari pubblici, di competenza del Comune di Vieste;
-rafforzare la collaborazione tra i firmatari del presente Protocollo, in relazione allo svolgimento di attività di controllo riguardanti, fra l’altro, il corretto versamento, da parte dei soggetti obbligati, dell’Imposta di Soggiorno riscossa in relazione all’erogazione di servizi alberghieri, con particolare riferimento alle entrate a titolo di Imposta di Soggiorno, IMU e TARI.
Per la Guardia di Finanza (di seguito anche “Corpo”), la collaborazione di cui al comma 1, in particolare, sarà sviluppata tenendo conto degli obiettivi assegnati dal Ministro dell’Economia e delle Finanze mediante la direttiva annuale per l’azione amministrativa e la gestione e nei limiti delle risorse disponibili.
Per garantire l’attività di collaborazione, il Comune di Vieste:
a. mette a disposizione della Guardia di Finanza dati, notizie, informazioni e analisi di contesto utili al perseguimento delle finalità collaborative;
b. può, in modo motivato, segnalare le misure e/o i contesti su cui ritiene opportuno siano indirizzate eventuali attività di analisi e approfondimento fornendo, al riguardo, informazioni ed elementi ritenuti utili;
c. fornisce input informativi qualificati di cui sia venuto a conoscenza in ragione delle funzioni esercitate, selezionati sulla scorta di preliminari approfondimenti e utili per la prevenzione e la repressione di irregolarità, frodi e abusi di natura economico- finanziaria;
d. con particolare riferimento all’imposta di soggiorno, il Comune di Vieste si impegna a inviare alla Guardia di Finanza, qualificate segnalazioni all’esito dei controlli effettuati dall’ufficio tributi tenendo conto di:
(1) risultanze contabili dell’Ente verificate in base ai versamenti eseguiti a titolo di Imposta di Soggiorno, riversati dalle strutture ricettive sull’iban preposto della tesoreria comunale;
(2) comunicazioni dei dati complessivi relativi alle presenze ed ai pernottamenti degli ospiti, comunicati dalle varie strutture sul portale per la gestione dell’Imposta di Soggiorno, portale sul quale la struttura inserisce non solo le presenze rilevate ma anche gli importi pagati in base al numero di ricevute rilasciate;
(3) dati relativi alle strutture ricettive operative sul territorio del Comune di Vieste comunicati dall’ufficio Suap per la verifica delle strutture non registrate sul gestionale dell’Imposta di Soggiorno;
(4) inserzioni caricate da tutti gli operatori, strutture ricettive e seconde case, recuperate dai programmatori del gestionale Pay Tourist, suddivise per classificazione di struttura e ubicazione.
(5) farà pervenire periodicamente, attraverso procedure informatizzate e modalità di trasmissione di dati ritenuti conformi alle prescrizioni di sicurezza vigenti, le informazioni necessarie alle finalità perseguite dal presente protocollo d’intesa;
(6) A richiesta, fornirà assistenza ed ogni ulteriore documentazione ritenuta utile al compiuto svolgimento dei controlli previsti, in osservanza della normativa applicabile per un’efficace attuazione del presente protocollo d’intesa
2. Le categorie di dati personali che si prevede di mettere a disposizione sono quelle relative a:
a. Anagrafiche dei beneficiari/destinatari delle misure di sostegno/incentivo/finanziamento già perfezionate;
b. dati degli esercenti per i quali siano emerse discrasie in relazione al contenuto del precedente punto 1.d.
3. Ferma restando l’autonomia del Corpo nell’analisi e sviluppo degli elementi di cui sia stata ottenuta la disponibilità nei modi indicati al comma 1, la Guardia di Finanza:
a. potrà utilizzare, nell’ambito dei propri compiti d’istituto, i dati e gli elementi acquisiti per orientare e rafforzare l’azione di prevenzione, ricerca e repressione degli illeciti economici e finanziari in danno del bilancio del Comune di Vieste, dello Stato e dell’Unione Europea;
b. nel rispetto delle norme sul segreto investigativo penale, sulla riservatezza della fase istruttoria contabile e sul segreto d’ufficio, segnalerà al Comune di Vieste, laddove necessario per lo svolgimento dei compiti istituzionali del medesimo Ente e limitatamente alle informazioni necessarie per tali adempimenti, le risultanze emerse all’esito dei propri interventi. Il Comune di Vieste, a sua volta, comunicherà al Corpo eventuali iniziative assunte e/o i provvedimenti conseguentemente adottati.
4. La realizzazione del predetto interscambio informativo e, più in generale, il trattamento dei dati personali gestiti nell’ambito delle attività svolte in virtù del presente protocollo sono improntati al rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e necessità dettati dal regolamento (UE) n. 2016/679, nonché all’osservanza delle disposizioni del D.lgs. n. 196/2003, del D.lgs. n. 101/2018, del D.lgs. n. 51/2018 e del D.P.R. n. 15/2018.
A tal fine, in attuazione degli articoli 32 del citato Regolamento e 25 del D. Lgs. 51/2018, le Parti, che operano in qualità di titolari autonomi nell’ambito delle rispettive competenze e delle proprie finalità, adottano misure tecniche e organizzative adeguate per garantire e dimostrare la conformità alle citate disposizioni dei trattamenti di dati personali svolti nell’ambito del protocollo, nonché il rispetto dei principi ivi previsti, anche con riguardo ai flussi informativi tra le parti. In relazione a tali flussi, i dati oggetto di scambio devono essere adeguati, pertinenti e limitati rispetto alle finalità per le quali sono trattati e la trasmissione avviene con modalità idonee a garantire la sicurezza e la protezione dei dati, osservando i criteri individuati dal Garante in materia di comunicazione di informazioni tra i soggetti pubblici.
Allo scopo di consolidare procedure operative e di cooperazione efficaci del dispositivo antifrode, le Parti, di comune accordo, possono promuovere e organizzare:
a. incontri e riunioni tra i funzionari del Comune competenti al contesto amministrativo oggetto di analisi e approfondimento e i rappresentanti dei Reparti operativi del Comando Provinciale di Foggia per analizzare le anomalie e i rischi segnalati di cui all’art. 3 punto 1. lett. c.;
b. seminari e interventi formativi rivolti al personale preposto allo svolgimento delle rispettive attività di istituto.
2. La valorizzazione mediatica della presente collaborazione è attuata d’intesa tra le Parti, nel quadro delle rispettive regolamentazioni.
3. Lo svolgimento delle attività disciplinate dal presente Protocollo viene sempre assicurato con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, senza comportare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica e compatibilmente con i piani di formazione previsti dai rispettivi ordinamenti.
4. Il Comune di Vieste, a fronte dell’impegno assunto dal Comando Provinciale, fornirà supporto logistico per esigenze alloggiative ed operative di n. 4 unità di personale appartenente allo stesso Comando Provinciale.

 
 
 

VIESTE – “Le strutture exalberghiere: il nuovo trend del turismo smart”, incontro venerdì 28 ottobre Il Ott 26, 2022

Post n°30125 pubblicato il 26 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – “Le strutture exalberghiere: il nuovo trend del turismo smart”, incontro venerdì 28 ottobre 

 
82
 


“Le strutture exalberghiere: il nuovo trend del turismo smart”. Questo il tema di un incontro formativo, organizzato dall’Associazione Extralberghiere Gargano”, che avrà luogo venerdì, 28 ottobre, nell’Istituto alberghiero “Enrico Mattei” di Vieste.

 

Si tratta di un evento importante, volto al confronto tra studenti e operatori del settore sulle nuove tendenze del mercato turistico. Vale a dire quello che preferisce non le classiche strutture ricettive (alberghi, villaggi, residence, ecc), ma case vacanza, B&B, agriturismi. Un settore, questo, in espansione e che anche a Vieste, come nel resto del Gargano, si sta sviluppando sempre più e, spesso, supplisce (in particolare durante la stagione autunno-invernale) all’assenza di offerta alberghiera per via della inattività di alberghi e similari.

  

Relatori saranno: Michelina Ascoli, presidente AEG; Raffaele Lorusso, Consigliere AEG; Marianna Urbano, Agriturismo Passione e Natura; Alessandro Dirodi, Responsabile Suap del Comune di Vieste; Maurizio Basso, Hellonet Group. Parteciperà ai lavori, Rossella Falcone, assessore al Turismo del Comune di Vieste. Ospiti, Francesco Salvatore Di Lauro, Agenzia Unipol Sai; Luigi Demaria, Intermediario Assicurativo; Liberantonio Sciannamè, ViesteApp.

 

L’incontro è aperto alla partecipazione di tutti.

 
 
 

VIESTE – Capitale del folklore: venerdì 28 ottobre evento all’anfiteatro Il Ott 26, 2022

Post n°30124 pubblicato il 26 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Capitale del folklore: venerdì 28 ottobre evento all’anfiteatro 

 
55
 


Vieste è città e capitale del folklore pugliese! Per festeggiare questo grande riconoscimento vi aspettiamo, insieme al gruppo folkloristico “Pizzeche & Muzzeche”, venerdì 28 ottobre.
Non mancate perché sarà un evento imperdibile!
L’evento inizierà alle ore 13.00 Palazzo di Città e proseguirà alle 19 con il galà finale, ospitato all’Anfiteatro Adriatico – “Carlo Nobile”.
Saranno presenti e ringraziamo ancora una volta per aver scelto Vieste come rappresentativa P&M :
Presidente Nazionale
-Benito Ripoli
Giunta FITP
Sindaco di Vieste
-Giuseppe Nobiletti
Assessore alla Cultura
-Grazia Maria Starace
Direttore del Dipartimento Cultura #Regione Puglia
-Aldo Patruno

  

GRUPPO PIZZECHE & MUZZECHE

 
 
 

VIESTE – Festa di “Tutti i Santi” in musica, esibizione della banda Paolo Rinaldi Il Ott 26, 2022

Post n°30123 pubblicato il 26 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Festa di “Tutti i Santi” in musica, esibizione della banda Paolo Rinaldi 

 
108
 
 


Martedì prossimo, 1 novembre, nella giornata dedicata a Tutti i Santi, la banda musicale cittadina “Paolo Rinaldi” si esibirà nella mattinata, dalle ore 10,30 alle ore 12,30 circa, per le vie dell’abitato e nel centro della città. Le note della banda “Rinaldi” si diffonderanno nella giornata di festa per allietare cittadini e ospiti, considerato il lungo ponte festivo che porterà a Vieste tante persone.

 
 
 

VIESTE – Festa della Madonna del Cammino, patrona dei bersaglieri: il programma completo Il Ott 26, 2022

Post n°30122 pubblicato il 26 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Festa della Madonna del Cammino, patrona dei bersaglieri: il programma completo

118


L’associazione bersaglieri “Generale Bosco” di Vieste festeggia la propria patrona, la Madonna del Cammino. Un evento che quest’anno si svolgerà in tutta la sua regolarità, dopo due anni di forzato stop dovuto alla pandemia.

Il programma dell’evento, che si svolgerà nei giorni 28-29 e 30 ottobre, è stato messo a punto dal direttivo dell’associazione, che ha sede in via Deputato Petrone, la strada resa famosa per la presenza della “scalinata dell’amore”. Festeggiamenti al via venerdì, 28 ottobre, alle ore 17:30 allorquando avrà luogo il ritrovo presso la sede dell’Associazione per l’inizio della processione della statua della Madonna del Cammino, custodita nella sede stessa dei bersaglieri, verso la basilica cattedrale ove sarà posta al trono prima della Santa Messa, prevista per le ore 18:00.

Il giorno dopo, sabato 29 ottobre, il programma della festa dei “piumati”, prevede, alle ore 18:00, la celebrazione della Santa Messa nella basilica cattedrale, officiata da fra Domenico Sportiello, dell’Ordine Francescano Minore conventuale. A seguire, intono alle 19:15, nella stessa cattedrale, si svolgerà un concerto di canti religiosi che vedrà protagonista fra Massimo Poppiti, dell’Ordine Francescano Minore conventuale, dal titolo “Nel sì di Maria, il nostro sì”.

Domenica 30 ottobre, giorno della festa della Madonna del Cammino, alle 10:45, autorità civili e militari, rappresentanti di associazioni combattentistiche e d’arma, si ritroveranno presso il Municipio, per dar vita ad un corteo che si fermerà dapprima al monumento ai Caduti, su corso Fazzini, per il tradizionale “alzabandiera”. Il corteo proseguirà subito dopo per raggiungerà la basilica cattedrale ove, alle 11:30, sarà celebrata la Santa messa in suffragio del generale “Michele Bosco”. Dopo la celebrazione eucaristica, si riformerà il corteo che raggiungerà nuovamente il monumento ai Caduti, ove sarà deposta una corona di fiori in onore dei Caduti di tutte le guerre. Seguirà, in conclusione, il saluto, con il tradizionale “passo di corsa”, da parte della fanfara dei bersaglieri che animerà gli eventi della domenica.

 

 
 
 

“Vieste comune europeo dello sport”, anche Zeman alla presentazione della candidatura Il Ott 25, 2022

Post n°30121 pubblicato il 25 Ottobre 2022 da forddisseche

“Vieste comune europeo dello sport”, anche Zeman alla presentazione della candidatura 

 
59
 


Vieste Comune Europeo dello Sport per il 2025. La candidatura della città garganica sarà presentata venerdì 28 ottobre alle ore 11,30 presso l’aula consiliare del Municipio, alla presenza del presidente di Aces Italia, Vincenzo Lupattelli e del coordinatore della candidatura Stefano Ridi (Società Promo&Media). Alla conferenza, presieduta dal sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti e dall’assessore allo Sport, Dario Carlino, prenderanno parte tutti i sindaci del Gargano, i presidenti regionale e provinciale del Coni ed i vertici della fondazione “Capitanata per lo Sport” che è partner ufficiale del comune in questo percorso. Sono stati invitati anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e il vice presidente Raffaele Piemontese che ha garantito la sua presenza.
Promosso dalla delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, il riconoscimento mira a promuovere i valori olimpici universali a livello municipale. Per l’assegnazione del titolo, vengono ammessi solamente 4 comuni su un massimo di 8 candidature presentabili. L’obiettivo è quello di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani, i disabili.
Alla conferenza stampa di presentazione prenderà parte anche l’allenatore di calcio Zdenek Zeman che onorerà con la sua presenza i lavori di una giornata che segnerà la storia della città di Vieste.

 
 
 

Sport del mare e della natura, Vieste ora è sede Fiefs (Federazione Italiana Educatori Fisici e Sportivi)

Post n°30120 pubblicato il 25 Ottobre 2022 da forddisseche

Sport del mare e della natura, Vieste ora è sede Fiefs (Federazione Italiana Educatori Fisici e Sportivi) 

 
209
 


Vieste da oggi, Centro Federale della Fiefs – Federazione Italiana Educatori Fisici e Sportivi per la pratica degli sport del mare e in natura, dell’ambientalismo sportivo e centro di formazione per il mondo della scuola in generale ed in particolare, per coloro che operano nell’ambito del tempo libero e dello sport.
Un progetto ambizioso coltivato da anni che diventa finalmente realtà, grazie al lavoro di rete tra operatori turistici privati, associazioni sportive e ambientaliste del territorio e la Flor Tour Operator di Firenze che su questo progetto ha voluto investire per promuovere un turismo di qualità destagionalizzato – tra aprile e maggio, settembre e ottobre. Questo ha come ricaduta che l’indotto della filiera turistica, rimanga attivo anche fuori stagione. Un turismo di qualità di cui già in questi giorni, il territorio ne ha avuto un assaggio vedendo la presenza nel Villaggio “Baia Falcone, che si è accreditata ad essere sede privilegiata di questo Centro Federale,
di 62 docenti provenienti da più parti d’Italia ” coinvolti in un Workshop operativo i cui contenutiformativi, saranno proposti ai propri gruppi scolastici a partire già dalla prossima primavera.
Ha presenziato all’incontro l’assessore allo sport del Comune di Vieste Prof. Dario Carlino che portando i saluti del sindaco Giuseppe Nobiletti, ha auspicato che “Vieste diventi il cuore del turismo scolastico del Gargano e del centro-sud d’Italia, un territorio ricco di attrattori dove natura e cultura fanno parte della stessa medaglia avendo come fulcro, lo sport in tutte le sue declinazioni. Una location ideale, quella del nostro territorio, per offrire al mondo della scuola la possibilità di promuovere importanti percorsi formativi nella splendida cornice garganica, vera aula a cielo aperto, in cui si possa apprendere, divertendosi. Presente all’inaugurazione del Centro Federale il presidente della Fiefs Giuseppe Cindolo che inaugurando la nuova sede, ha sottolineato la bellezza del territorio e le grandi opportunità che esso può offrire al mondo della scuola per promuovere un vero turismo sostenibile esperienziale dove anche le future generazioni, opportunamente accompagnate, possano contribuire attivamente ai processi della Transizione Ecologica con lo sport e il naturalismo che fungono da potenti catalizzatori.
L’evento è stato l’ occasione per pensare ad una Puglia più corta da Santa Maria di Leuca al Gargano, con i territori che si parlano riducendo le loro distanze, utilizzando il linguaggio comune delle “buone pratiche” come è stato più volte sottolineato durante tutto l’incontro. All’evento hanno partecipato Mimmo di Molfetta presidente regionale della Fiefs e Francesca Rondinone, presidente del collegio dei probiviri della Fiefs.

 
 
 

al largo del Gargano Nexta Capital: progetto per parco eolico flottante da 2,2 MW nell'Adriatico

Post n°30119 pubblicato il 24 Ottobre 2022 da forddisseche

al largo del Gargano
Nexta Capital: progetto per parco eolico flottante da 2,2 MW nell'Adriatico
nereus eolico gargano

Nereus Srl, società del gruppo Nexta Capital Partners, ha depositato istanza di concessione demaniale marittima per realizzare un parco eolico marino con tecnologia flottante.

L'area designata per l’installazione del parco eolico è ubicata nel mare Adriatico, nello specchio di acqua a Sud del Gargano, indicativamente a Est di Vieste (FG), a distanze comprese tra i 24 km (distanza minima dalla costa rispetto Vieste) e 48 km rispetto al punto di approdo nel comune di Barletta (BT) e profondità indicativamente comprese tra gli 80 e 120 m circa.

 

Il parco sorgerà in acque extra territoriali e occuperà uno specchio acqueo di circa 6,7 milioni di metri quadri che ospiterà 147 aerogeneratori con una potenza complessiva di 2.205 megawatt (MW). Grazie al raggio di curvatura terrestre il parco sarà scarsamente percettibile dalla costa e il suo impatto paesaggistico fortemente mitigato.

Il progetto Nereus (il nome rimanda al personaggio mitologico greco chiamato da Omero “vegliardo del mare”) produrrà ogni anno fino a cinque terawattora (TWh) di energia elettrica pulita che sarà in parte immessa nella rete di trasmissione nazionale e in parte convertita in idrogeno verde. La quantità di energia elettrica prodotta dal parco potrà soddisfare il fabbisogno annuale di 2,5 milioni di abitazioni e consentire una decarbonizzazione equivalente alla piantumazione di quasi dieci milioni di alberi.

“Nereus ambisce a essere una risposta significativa agli obiettivi italiani d’indipendenza energetica e approvvigionamento di energia pulita - afferma Fabrizio Caputo, co-fondatore e managing director di Nexta Capital Partners. La realizzazione consentirà di evitare emissioni di anidride carbonica per oltre tre milioni di tonnellate annue contribuendo alla decarbonizzazione globale. Il progetto è basato sui più avanzati princìpi di sostenibilità e condivisione con la comunità locale”.

Nereus diventerà un’icona dell’industria energetica italiana ed europea in questa storica fase di transizione energetica - aggiunge Michele Mettola, co-fondatore e managing director di Nexta Capital Partners. È un progetto che, per la costruzione e l’esercizio dell’impianto, genererà un’importante filiera creando un elevato valore aggiunto per l’economia locale”.

 
 
 

Il Foggia è tornato! Vittoria in rimonta nel derby contro l’Andria. 3 gol in un quarto d’ora chiudono la pratica

Post n°30118 pubblicato il 23 Ottobre 2022 da forddisseche

Il Foggia è tornato! Vittoria in rimonta nel derby contro l’Andria. 3 gol in un quarto d’ora chiudono la pratica

I rossoneri di Gallo fanno tutto nel secondo tempo: prima pareggiano, poi dilagano. Ora, probabilmente si può affermare con sicurezza che il momento nero è alle spalle dei satanelli

Terza partita in una settimana, che si è rivelata incoraggiante, per il Foggia di Gallo. Allo Zaccheria arriva la Fidelis Andria di Cudini. Torna Nicolao dal 1’ tra i satanelli, schierato dall’inizio anche Ogunseye per la squalifica di Vuthaj. L’11 rossonero (3-5-2): Nobile; Sciacca, Malomo, Rizzo; Nicolao, Frigerio, Petermann, Di Noia, Costa; D’Ursi, Ogunseye. Modulo speculare per la Fidelis Andria (3-5-2): Zamarion; Fabriani, Milillo, Dalmazzi; Hadziosmanovic, Candellori, Arrigoni, Mariani, Paolini; Urso, Bolsius.

La cronaca
Al 5’ Petermann controlla bene e tenta la conclusione dalla distanza, pallone alto sulla traversa. Al 10’ Frigerio riesce a deviare un cross di Nicolao e chiede un calcio d’angolo, l’arbitro, però, non è dello stesso avviso. Al 15’ il Foggia costruisce una buona trama e Sciacca scocca pericolosamente il mancino. Al 31’ Malomo cicca la sfera in area di rigore, Candellori ringrazia e trafigge con un tunnel Nobile. Al 35’ Rizzo strattona Bolsius e viene ammonito. Al 43’ Bolsius ritarda la conclusione, nonostante sia in ottima posizione, e Nobile gli sbarra la strada. Sul capovolgimento di fronte, D’Ursi al volo spedisce il pallone sui cartelloni pubblicitari alle spalle della porta di Zamarion. Al 46’ Gallo è costretto a effettuare la prima sostituzione della partita: esce Malomo per infortunio, entra Di Pasquale. All’intervallo, la Fidelis Andria conduce il derby per 0-1.
Al 47’ Rizzo pareggia il parziale con il mancino, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Costa. I satanelli completano la rimonta al 52’: Ogunseye crossa basso e Nicolao la spinge in rete con il piattone destro. Il Foggia è totalmente rinato nella seconda frazione e al 58’ D’Ursi con un rasoterra prova a siglare la terza rete per i padroni di casa. Al 61’ Urso impegna Nobile che è costretto a distendersi per smanacciare il tiro dell’attaccante ospite. Al 64’ Petermann dal limite dell’area manda in visibilio i presenti allo Zaccheria con un tiro bellissimo che non lascia scampo a Zamarion e porta il Foggia sul 3-1. Gallo, quindi, decide di dare spazio a Toni, esce Ogunseye. Al 70’ Petermann e Costa lasciano il posto a Odjer e Garattoni. Nei minuti successivi, la squadra rossonera gestisce il doppio vantaggio e non si registrano grandi occasioni. Il Foggia fa tutto nel secondo tempo: prima pareggia, poi dilaga. Ora, probabilmente si può affermare con sicurezza che il momento nero è alle spalle dei satanelli.

 

 
 
 

Ministero dell’Interno bandisce un concorso per 1188 posti di allievo agente della Polizia di Stato

Post n°30117 pubblicato il 23 Ottobre 2022 da forddisseche

Ministero dell’Interno bandisce un concorso per 1188 posti di allievo agente della Polizia di Stato: per iscriversi è necessario lo SPID

17/10/2022
Ministero dell’Interno bandisce un concorso per 1188 posti di allievo agente della Polizia di Stato: per iscriversi è necessario lo SPID
Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4ª serie speciale, concorsi ed esami n. 79 del 4 ottobre 2022 è indetto Concorso pubblico, per esame, per la copertura di millecentoottantotto posti di allievo agente della Polizia di Stato.
Ente che ha bandito il concorso: Ministero dell’Interno
Scadenza di presentazione della domanda: 3 novembre 2022
Link al bando: https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-10-04&atto.codiceRedazionale=22E12570
I requisiti di partecipazione sono i seguenti
a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti civili e politici;
c) diploma di scuola secondaria di II grado o equipollente;
d) aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 26° anno di età. Quest'ultimo limite è elevato, fino ad un massimo di tre anni, in relazione all'effettivo servizio militare prestato dai candidati;
e) efficienza fisica e idoneità fisica, psichica ed attitudinale all'espletamento dei compiti connessi alla qualifica.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata e trasmessa entro il 3 novembre 2022 utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all'indirizzo (dove si dovrà cliccare sull'icona «Concorso pubblico»).

A quest'ultima procedura informatica, il candidato potrà accedere attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), con le relative credenziali (username e password), che dovrà previamente ottenere rivolgendosi a uno degli identity provider accreditati presso l'Agenzia per l'Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it

Lo svolgimento del concorso prevede:
a) prova d'esame scritta: domande con risposta a scelta multipla su argomenti di cultura generale nonché' sull'accertamento di un sufficiente livello di conoscenza della lingua inglese e delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse, in linea con gli standard europei.
b) prova di efficienza fisica: i candidati convocati sono sottoposti ai seguenti esercizi ginnici, da superare in sequenza corsa 100 metri, salto in alto, piegamenti sulle braccia.
c) accertamenti dell’idoneità psico-fisica: esame clinico, a una valutazione psichica e ad accertamenti strumentali e di laboratorio.
d) accertamenti dell’idoneità attitudinale: diretti ad accertare l’idoneità del candidato allo svolgimento dei compiti connessi con l’attività propria del ruolo e della qualifica da rivestire.

La commissione esaminatrice forma la  graduatoria finale del concorso sommando, per ciascun candidato risultato idoneo alle  prove e agli accertamenti di cui agli  articoli  precedenti,  il  punteggio conseguito alla prova scritta d'esame, fatte salve  la  riserva  dei posti indicata all'art. 2 e, a parità di  punteggio, le preferenze previste dalle vigenti disposizioni.

A cura di Wolters Kluwer

 
 
 

Grano, Coldiretti Puglia: “Crollo raccolta per siccità e costi” Di Redazione 22 Ottobre 2022 Agricoltura

Post n°30116 pubblicato il 23 Ottobre 2022 da forddisseche

Grano, Coldiretti Puglia: “Crollo raccolta per siccità e costi” 

 

Nel 2022-26% ‘rincari spese di produzione fino a +170%’

   
 

Raccolta del grano in calo del 26% in Puglia nel 2022, rispetto all’anno precedente.

 

E’ quanto annunciato da Coldiretti Puglia, sulla base dei dati Istat diffusi nel corso del Focus Cereali, organizzato in collaborazione con la Fiera del Levante, l’Agenzia ICE e Casillo Group.

 

Tra le ragioni del “crollo della raccolta”, secondo l’associazione di categoria, la siccità ed i costi di produzione. Numeri in ribasso per la Puglia che è, spiegano da Coldiretti, il principale produttore italiano di grano duro, con 360.000 ettari coltivati e 10milioni di quintali prodotti in media all’anno. “La minor produzione pesa sulle aziende cerealicole che hanno dovuto affrontare – sottolineano – rincari delle spese di produzione che vanno dal +170% dei concimi al +129% per il gasolio con incrementi medi dei costi correnti del 68%” secondo elaborazione su dati del Crea. Il taglio dei raccolti in alcune aree delle province di Bari e Foggia “rischia di aumentare ulteriormente la dipendenza dall’estero per gli approvvigionamenti agroalimentari”. “Ci sono le condizioni per rispondere alla domanda dei consumatori ed investire sull’agricoltura del nostro territorio che – afferma il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia – è in grado di offrire produzione di qualità realizzando rapporti di filiera virtuosi con accordi che valorizzino i primati del Made in Italy. Dobbiamo riscoprire la tradizione agricola – aggiunge – per puntare all’obiettivo della autosufficienza a tavola per difendersi dalle turbolenze provocate dal conflitto che ha scatenato corse agli accaparramenti e guerre commerciali con tensioni e nuove povertà”.

 
 
 

VIESTE – Servizio mensa scolastica non usufruito, possibile richiedere il rimborso Il Ott 21, 2022

Post n°30115 pubblicato il 21 Ottobre 2022 da forddisseche

VIESTE – Servizio mensa scolastica non usufruito, possibile richiedere il rimborso 

 
56
 


Si avvisa l’utenza che è possibile inoltrare le richieste di rimborso per la mensa scolastica non usufruita nell’anno scolastico 2021/2022, entro e non oltre il giorno 30 novembre 2022 trasmettendo il modulo allegato, debitamente compilato, al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.vieste.fg.it (abilitato alla ricezione anche da posta semplice).
E’ sempre possibile la consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico.
In alternativa è possibile richiedere, sempre attraverso la procedura sopra indicata, lo spostamento di tale credito a favore di altri alunni iscritti al servizio mensa.
Per gli utenti che usufruiranno del servizio mensa nel corrente anno scolastico, il credito residuo non utilizzato e visualizzato nell’applicazione, sarà valido per l’A. S. 2022/2023.

  

IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO

 
 
 

Ordinanza della Provincia: taglio pini d’aleppo ammalorati o pericolanti sulla litoranea Vieste-Mattinata

Post n°30114 pubblicato il 21 Ottobre 2022 da forddisseche

Ordinanza della Provincia: taglio pini d’aleppo ammalorati o pericolanti sulla litoranea Vieste-Mattinata 

 
92
 


“Considerato che a seguito di richiesta da parte della Società “Eniservizi Spa” per lavori di taglio boschivo per motivi di sicurezza (regolamento Regionale del 13/10/2017 n.19, art.3 comma 7), consistenti in abbattimento e potatura di alberi di pino d’Aleppo, localizzati nelle aree di proprietà, lungo i margini delle S.P.53 (Mattinata-Vieste) e S.P.54 (Baia Campi – Santa Tecla), in agro del Comune di Vieste, anche in ottemperanza dell’ordinanza Provinciale n.8 del 25/03/2022, recante “manutenzione vegetazione e siepi, taglio rami sporgenti ed alberi ai margini delle Strade Provinciali”, di eseguire i lavori e di regolamentare la circolazione stradale sulle suddette strade provinciali, con senso unico alternato, in tratti saltuari;

 

Visto (omissis)

 

Fatto salvo ogni diritto di terzi;

 

ORDINA

  

che sulle strade provinciali nn. 53 e 54, in tratti saltuari, sia istituito il transito veicolare con senso unico alternato, regolato da cantiere mobile, con movieri, e riduzione della velocità a 30km/h, in entrambi   i sensi di marcia, dal 01 novembre 2022 al 15 dicembre 2022.

 

La presente ordinanza entra in vigore dal 1/11/20222 ed è valida fino al 15.12.2022 e sarà resa nota al pubblico mediante l’apposizione della segnaletica prescritta.

 

E’ fatto d’obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare”.

 

 IL DIRIGENTE DEL SETTORE –  Arch. Angelo IANNOTTA