Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvlucarossilucarossipasquale.troiaooonnnrrrooorrrcassetta2Micheleferriil_tempo_che_verraelvia2003max542011nodopurpureosabi.pi78simona.solaEremoDelCuore
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 30/09/2021

VIESTE – “I vicoli del gusto”, gli ultimi due imperdibili appuntamenti Il Set 30, 2021

Post n°28682 pubblicato il 30 Settembre 2021 da forddisseche

VIESTE – “I vicoli del gusto”, gli ultimi due imperdibili appuntamenti 

 
175
 

Ultime due date, domani, 1° ottobre, e venerdì 15 ottobre, per “I Vicoli del Gusto – Cene itineranti”, iniziativa turistica ed enogastronomica organizzata dalle due associazioni, “Commercianti Centro Storico – Vieste” e “Arruska – Esperienze Garganiche” e patrocinata dal Comune di Vieste.

 

Una intuizione davvero esaltante, che ha dimostrato quanto importante sia valorizzare le nostre peculiarità, rappresentate dalla buona cucina e dagli ottimi prodotti enogastronomici, in uno con la valorizzazione del nostro bellissimo centro storico.

 

L’entusiasmo generale ha pervaso tutti i partecipanti nei mesi di giugno e settembre, sia ospiti sia residenti, che si sono ritrovati ad assaporare ed apprezzare le nostre prelibatezze di terra e di mare, attraversando l’incantevole scenario del centro storico di Vieste, vivo e pullulante. Tutti hanno potuto trascorrere una serata che ha unito storia, tradizioni culinarie, ottimi vini, musica ed amore per il nostro centro storico e i nostri valori. Per le due benemerite associazioni, a cui va il merito di prodigarsi   per la promozione di Vieste, si è trattato di un grande impegno ma anche un’enorme soddisfazione, che ha dimostrato come questa sia un’iniziativa valida sotto tutti gli aspetti: di valorizzazione, divulgazione e promozione.

 

Si tratta, in effetti, di un progetto ambizioso che mira a trasformare l’esperienza della “cena itinerante” in un prodotto turistico, così come previsto dal “Piano strategico del turismo della città di Vieste”. Un’interessante iniziativa per consentire a cittadini ed ospiti di vivere un’emozionante esperienza enogastronomica visitando i meravigliosi vicoli del nostro bellissimo borgo antico.

 

Come si diceva, ultimi due appuntamenti: quello di domani, 1° ottobre, e quello di venerdì,15 ottobre. Due date da ricordare per trascorrere una serata diversa, con gusto e conoscenza.

 
 
 
 
 

VIESTE – Incendi boschivi, approvato progetto GEV per la manutenzione dei tratturi comunali Il Set 29, 2021

Post n°28680 pubblicato il 30 Settembre 2021 da forddisseche

VIESTE – Incendi boschivi, approvato progetto GEV per la manutenzione dei tratturi comunali 

 
139
 

Su proposta dell’Assessore all’Agricoltura, Dario Carlino, la Giunta comunale ha approvato, con delibera n. 306, in data di ieri, 28 settembre 2021, la proposta di progetto presentata dalle GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) Capitanata, relativo alla manutenzione dei tratturi comunali, finalizzata alla lotta agli incendi boschivi.
Il territorio di Vieste è esteso per ha 16.919 di cui, la stragrande maggioranza, sono coperti da boschi che si estendono dalla fascia costiera sino al comprensorio boscato di Rozzo Alto comprendendo pinete, quercete e faggete, con uno degli indici di boscosità, pari a 7,17 tra i più alti della Regione Puglia. La fascia costiera, interessata macchia mediterranea, costituita prevalentemente da pinete di pino d’Aleppo, per la loro natura essendo costituite da essenze botaniche resinose, durante il periodo estivo è fortemente a rischio di incendi boschivi e di interfaccia, con indice di rischio altissimo, pari a 9,787;
La viabilità di servizio contribuisce alla fruibilità collettiva di tale patrimonio ambientale oltre che efficiente mezzo di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi.
In tale contesto le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) Capitanata OdV, con cui il Comune di Vieste ha un essere una convenzione per la tutela delle risorse ambientali, hanno presentato una proposta di “un progetto per la prevenzione dei danni al bosco comunale di Vieste da incendi boschivi, calamità naturali e l’utilizzo sicuro e consapevole del territorio”. Tale progetto, articolato su quattro anni, prevede:
1) La tenuta efficiente della viabilità esistente a servizio del patrimonio boschivo mediante interventi di manutenzione ordinaria per renderli e mantenerli fruibili alla collettività e percorribili agli automezzi impegnati nel controllo e vigilanza del territorio e per interventi di prevenzione e spegnimento di incendi boschivi, consistenti nel taglio di arbusti e ramaglie
che invadendo la carreggiata stradale impediscono il transito dei mezzi;
2) La cippatura del materiale vegetale residuato dai tagli e la distribuzione del cippato sul terreno come ammendante;
Per il primo anno, è previstp l’acquisto dei macchinari ed attrezzature per l’esecuzione dei lavori di taglio della vegetazione e cippatura dei residui vegetali e la manutenzione, per 2 km del tratturo loc. Ponte-Perazzeta; per il secondo anno il ripristino del tratturo Costella-Coppa di Seccia e 2 km del tratturo Perazzeta-Tomartusso; per il terzo anno il ripristino di 3,5 km del tratturo Cava San Luca-Monte Chianconcello; per il quarto anno il ripristino di 3,5 km del tratturo Lama le Botti-Valle Coppa.
Il progetto avrà un costo stimato di 44 mila euro, che serviranno a mettere in sicurezza il nostro patrimonio forestale.

 
 
 

TURISMO – Sempre più innamorati di Vieste, lo studio conferma i giudizi top! Il Set 29, 2021

Post n°28679 pubblicato il 30 Settembre 2021 da forddisseche

TURISMO – Sempre più innamorati di Vieste, lo studio conferma i giudizi top! 

 
193
 

Secondo un recente studio, Vieste, la regina del turismo pugliese, si riconferma come una meta ideale per le vacanze, con un tasso di gradimento in forte crescita rispetto ai già buoni risultati del 2020.
Quasi tutti soddisfatti del posto e dell’esperienza generale (media 4,5 su 5), l’82,7% delle persone vorrebbe tornare a Vieste, il 13,9% è indecisa e solo il 3,4% dichiara di non voler ritornare.
Quello del mare e delle spiagge si riconferma come l’aspetto della vacanza più apprezzato, bene anche la tematica enogastronomica, al secondo posto, indicata come uno degli aspetti preferiti da più della metà degli intervistati. Tra i punti d’interesse preferiti troviamo le spiagge, a seguire il centro storico e le grotte marine.
Tra i tantissimi commenti positivi c’è qualche segnalazione, soprattutto su questioni legate alle attività produttive e ai parcheggi, in diminuzione quelle legate alle problematiche ambientali.
Numeri alla mano possiamo dirlo: anche nel 2021 Vieste è la città Giusta.
L’indagine di Diego Romano Marketing è stata promossa da Turismovieste.it in collaborazione con Baia della Tufara e Villaggio Camping Oasi Vieste.