Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvcarulliluciatornese10tonypio0giuspiemontesepopilottaiozziacosimoCajoBordermaandraxicepak69millevacanzecall.me.Ishmaeldipiuitalo
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Messaggi del 05/05/2019

Bandiera Blu al Porto Turistico di Rodi Garganico

Post n°23599 pubblicato il 05 Maggio 2019 da forddisseche

Bandiera Blu al Porto Turistico di Rodi Garganico 

 
Bandiera Blu al Porto Turistico di Rodi Garganico
 
E' con grande piacere dare notizia che il Porto Turistico di Rodi Garganico è stato insignito della “Bandiera Blu Approdi Turistici 2019” da parte della FEE Foundation for Enviromental Education, l'associazione non governativa con sede in Danimarca - presente in 73 paesi - che opera a livello globale dal 1981 per la diffusione delle buone pratiche ambientali. La FEE, riconosciuta dall'UNESCO come leader mondiale per l'educazione ambientale e lo sviluppo sostenibile, ha premiato, oltre che la struttura, il programma concertato tra Amministrazione Comunale di Rodi Garganico e nuova gestione del Porto Turistico per le attività di conoscenza e di rispetto del mare. Dopo gli eventi calamitosi ed alluvionali di giugno ed Agosto 2018 che hanno compromesso l'alacre lavoro di raccolta differenziata cittadina portandola sotto al 35%, il Sindaco Carmine D'Anelli, "consapevole delle difficoltà che sarebbero sorte nell'assegnazione del premio alla Città a causa del conferimento straordinario in discarica dei rifiuti indifferenziati", ha puntato con successo sul porto, dove invece il monitoraggio delle acque segue un protocollo rigidissimo, così come lo smaltimento dei rifiuti speciali. Per l'assegnazione dell'ambitissimo premio hanno certamente contribuito anche la scuola subacquea, - partita a febbraio - la scuola vela di prossima apertura, i corsi di educazione ambientale destinati ai ragazzi in vacanza presso le strutture della Città turistica nel 2019 e le tante manifestazioni sportive del 2018, tra le quali quelle di Grande Slam Gargano e di Assonautica. Grande soddisfazione è stata espressa dall'AD di Meridiana Orientale srl Marino Masiero che dopo il premio di Assonautica Italiana come "Miglior Porto Turisitco d’Italia 2018”mette a pagliolo anche questo importante riconoscimento e dichiara: " …dei 72 porti premiati in Italia essere uno dei nuovi 4 ammessi è un grande riconoscimento al merito della Città, dei cittadini, del Porto, di chi amministra e di chi lavora sia nel pubblico che nel privato con grande passione e spirito di servizio per un paese migliore. Da tre settimane siamo impegnati per il progetto di rete che vede coinvolti i comuni costieri, le Isole Tremiti, San Giovanni Rotondo e Monte Sant'Angelo. Per arrivare all'obbiettivo serve la massima collaborazione tra la migliore politica del Paese, le istituzioni, le imprese e le forze di polizia. Il lavoro porta economia, socialità, sviluppo e legalità. Esattamente ciò di cui abbiamo bisogno. Dopo due anni di operosa ed intensa attività, sento il dovere di ringraziare chi mi ha dato fiducia, Amministrazione Comunale in primis, chi lavora incessantemente al mio fianco e chi, a vario titolo porta in alto la bandiera del Porto Turistico di Rodi Garganico, che da oggi è BLU ed arriva direttamente da Copenhagen!”

 
 
 

Vieste/ Anche questo 8 maggio torna la "Festa di primavera delle due ruote". Appuntamento alle ore 15 alla rotonda

Post n°23598 pubblicato il 05 Maggio 2019 da forddisseche

Vieste/ Anche questo 8 maggio torna la "Festa di primavera delle due ruote". Appuntamento alle ore 15 alla rotonda del lungomare Mattei

"Cari bambini, come ogni anno vi aspettiamo mercoledì 8 maggio alle ore 15,00 presso la rotonda del lungomare E. Mattei (di fronte all'Hotel Merinum) per la decima edizione della "Festa di primavera delle 2 ruote" rigorosamente in bicicletta (ma anche tricicli) ed accompagnati dai vostri genitori per la tradizionale passeggiata lungo la pista ciclabile. Come sempre, tutti sarete premiati con la medaglia di partecipazione. Vi aspettiamo in tanti! Il Motoclub Gargano

 
 
 

Conte sul Gargano, un tuffo nel passato nella sua scuola di San Marco in Lamis

Post n°23597 pubblicato il 05 Maggio 2019 da forddisseche

Conte sul Gargano, un tuffo nel passato nella sua scuola di San Marco in Lamis 

 
Conte sul Gargano, un tuffo nel passato nella sua scuola di San Marco in Lamis
 
 

L'intensa giornata del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte inizia da San Marco in Lamis. Dal liceo Giannone che ha frequentato 36 anni orsono. "Oggi ho avuto la fortuna di fare un tuffo nel passato, visitando l’istituto di San Marco in Lamis nel quale mi sono diplomato 36 anni fa. Ho provato una grandissima emozione rivedendo i docenti che hanno accompagnato il mio percorso scolastico, incontrando i compagni di classe con cui l’ho condiviso, rivedendo alcune mie vecchie foto di giovane studente pieno di speranze.

 

La mente è tornata a quando da ragazzi coltivavamo tanti sogni, ma facevamo anche tanti sacrifici. Agli studenti di questa generazione vorrei dire di non abbattersi se non riusciranno subito a trovare la loro strada. La cosa importante, al termine del cammino che avranno intrapreso, sarà avere la consapevolezza di averci messo tutto l’impegno e la passione necessari.

 

La scuola è un pilastro e quando funziona è il Paese intero a giovarne".