Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechepetrastonelaboratoriotvsabryna.80mirko012fortuna2020alaettoregiandodonetsqumramoetaon.the.road1zooservicesrlresidencemichinosario974Missday
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Messaggi del 14/07/2020

14 Luglio/ GENTE ALLEGRA

Post n°26639 pubblicato il 14 Luglio 2020 da forddisseche

14 Luglio/ GENTE ALLEGRA  

  
 

Io penso, Signore, che tu ne abbia abbastanza della gente che parla di ser­virti con un piglio da condottiero, di conoscerti con aria da professore, di amarti come si ama in un matrimonio invecchiato. Un giorno in cui avevi voglia d'altro, hai inventato san Francesco e ne hai fatto il tuo giullare. La­scia che noi inventiamo qualcosa per essere gente allegra che danza la propria vita con te.

 

MADELEINE DELBRÈL

 

Confessava: «A 15 anni ero strettamente atea e trovavo ogni gior­no il mondo più assurdo». Ma all'improvviso nella sua vita avviene quello che lei chiama «un abbagliamento» e progressivamente la sua esistenza diventa una donazione totale per i fratelli umiliati e pieni di risentimento, residenti nei quartieri periferici e più desolati di Pa­rigi. È questa, in breve, la storia di una donna autenticamente «spiri­tuale», Madeleine Delbrèl (1904-1964), alla cui parola ci siamo sopra affidati per la nostra riflessione.

 

La sua è la proposta di un cristianesimo che tiene i piedi nel fango della storia ma ha lo sguardo aperto alla luce e le labbra pronte al sorriso. Di Gesù stesso si diceva che amava banchettare e stare in compagnia di amici oppure di persone amareggiate alle quali infon­deva speranza e gioia di vivere. C'è fin troppa gente incupita e altez­zosa, supponente e insensibile.

 

Ci sono troppi credenti dalla fede pallida o ingrigita, strascicata come «un matrimonio invecchiato. La società in cui viviamo ha, invece, bisogno di freschezza, di lievità, di serenità: è ciò che sapevano infondere san Francesco o Madeleine e che forse dovremmo più spesso far trasparire attorno a noi. «Ralle­gratevi nel Signore, sempre; ve lo ripeto: rallegratevi!» (Filippesi 4,4).

 

Gianfranco Ravasi

 
 
 

Torna il Rodi Summer Music: 11 concerti e corsi di perfezionamento musicale sul Gargano dal 17 luglio al 6 settembre con artist

Post n°26638 pubblicato il 14 Luglio 2020 da forddisseche

Torna il Rodi Summer Music: 11 concerti e corsi di perfezionamento musicale sul Gargano dal 17 luglio al 6 settembre con artisti di fama internazionale. Venerdì il primo evento con il sassofonista Manuel Padula e il pianista Luca Cocomazzi.  

  
 

Tutto pronto per la seconda edizione del Rodi Summer Music, rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento musicale che si svolgerà dal 17 luglio al 6 settembre a Rodi Garganico.

 

Tanti gli artisti italiani e stranieri di fama internazionale chiamati a esibirsi sul Gargano, tra cui, il rinomato sassofonista Hans de Jong, direttore artistico del RASP (Royal Antwerp Saxophone Project) in Belgio, Massimo Mazzoni, considerato  uno dei maggiori interpreti italiani del repertorio classico e contemporaneo del sassofono, Balàz Klacsàk, Emidio Ranieri, Manuel Adan Herrera, Simone Nicoletta, primo clarinetto di diverse prestigiose orchestre italiane, il flautista Filippo Mazzoli, il violoncellista Francesco Mastromatteo, la pianista Viviana Lasaracina, nonché tanti talenti affermati o emergenti pugliesi, quali: Federica Iacovelli, Monica Galullo, Virginia Corricelli, Francesco Canestrale, Roberto Di Tullio.

 

Dopo il successo dello scorso anno, torna ancora più ricca di eventi la manifestazione organizzata dall’Associazione “Luigi Russo”, presieduta da Domenico Sinigagliese, con la direzione artistica di Raffaele Manuel Padula.

 

Il Rodi Summer Music nasce dal desiderio di proporre nella cittadina garganica un incontro con artisti di fama internazionale sulla scia di un festival che negli anni aveva raccolto il consenso e la ampia partecipazione del pubblico, nonché di studenti provenienti da tutta Italia interessati ai corsi di perfezionamento. Un progetto ambizioso firmato dai maestri Luca Cocomazzi, Antonio Montecalvo e dallo stesso Padula.

 

Un’offerta culturale e sociale che negli anni si sta affermando grazie anche alla collaborazione di altri artisti, tra cui, Francesco Mastromatteo, Massimo Mazzoni e Filippo Mazzoli.

 

Il festival sarà inaugurato venerdì 17 luglio dal sassofonista Manuel Padula e dal pianista Luca Cocomazzi. Padula ha riportato numerose vittorie e primi premi assoluti in concorsi internazionali e nazionali e ha tenuto  diversi concerti con svariate formazioni musicali in molte città italiane. Collabora con il Teatro Comunale di Bologna e la Filarmonica di Bologna, in qualità di sassofonista, per la produzione di opere teatrali. Dal 2019 è un artista CannonBall Musical Instrument e JLV Ligature France.

 

Luca Cocomazzi, oltre a essere vincitore di diversi concorsi, si è esibito in vari ambiti, facendosi apprezzare per la sua sensibilità musicale. Inoltre, ha registrato per Enjoy studio recording un disco con il sassofonista Manuel Padula.
Il duo proporrà un programma estremamente affascinante con celebri opere di Bernstein (West Side Story), Gershwin (Porgy and Bess) e famose musiche scritte per il cinema con omaggi a Ennio Morricone e Nino Rota.

 

La rassegna proseguirà il 24 luglio con il recital pianistico interpretato da Federica Iacovelli e Monica Galullo e poi il venerdì seguente con il duo flauto e pianoforte composto da Antonio Montecalvo e Virginia Corricelli.

 

Due le date in calendario ad agosto: il 7 agosto protagonista sarà il violoncellista Francesco Mastromatteo, mentre l’11 agosto si esibiranno Francesco Canestrale (tenore) e Roberto Di Tullio (chitarra).

 

La prima settimana di settembre è densa di appuntamenti, con i corsi che si chiuderanno ogni sera con un evento musicale diverso. Si parte il giorno 1 con il concerto per flauto e pianoforte con Filippo Mazzoli e Luca Cocomazzi. Il giorno seguente Francesco Mastromatteo sarà in duo con la pianista Viviana Lasaracina. Il 3 settembre torna il duo Padula-Cocomazzi, mentre venerdì 4 l’atteso concerto dell’European Saxophone Quartet, composto da  Balàz Klacsàk, Manuel Padula, Emidio Ranieri e Manuel Adan Herrera. Altro evento imperdibile è quello di sabato 5 settembre con l’Ensemble di fiati Rsm diretto da Giovanni Ieie e i solisti Massimo Mazzoni (saxophone),  Hans de Jong (saxophone) e Simone Nicoletta (clarinetto).

 

La chiusura, giorno 6, è affidata ai tre artisti promotori dell’iniziativa: Padula, Montecalvo e Cocomazzi.

 

“Un evento imperdibile, unico nel suo genere – spiega Manuel Padula - che in un anno così difficile tiene fede alle promesse e torna più ricco che mai. Questo grazie a don Fabio e don Angelo, per la loro disponibilità e il loro supporto silenzioso ma appassionato e attento, fatto di gesti concreti; a suor Marcella Antonelli, per aver messo a disposizione gli ampi spazi della Casa delle Suore Discepole di Gesù Eucaristico.

 

Un ringraziamento va a tutti gli sponsor e le attività che ci seguono e ci sostengono, per aver intelligentemente riconosciuto che la costruzione di un presente ed un futuro migliore è nelle mani di tutti e passa indiscutibilmente dall'arte espressa in ogni sua forma”.

 

Main sponsor del Rodi Summer Music è Ferrovie del Gargano, “che ha creduto subito nel nostro progetto – dichiara il direttore artistico – e ha instaurato un rapporto che nel tempo porterà a traguardi insperati”. La partnership si completa infatti con un premio, un coupon spendibile presso alcuni punti vendita di Rodi Garganico, per i viaggiatori che parteciperanno ai concerti. Le informazioni sono reperibili sui siti web rodisummermusic.com e ferroviedelgargano.com.

 

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e avranno luogo alle 21.30 nella Chiesa di San Pietro (Via Roma). Nel rispetto delle normative anti-Covid, il pubblico è pregato di arrivare munito di mascherina.

 
 
 

Istituto Alberghiero di Vieste: mensa e studio pomeridiano anche per gli studenti viestani

Post n°26637 pubblicato il 14 Luglio 2020 da forddisseche

Istituto Alberghiero di Vieste: mensa e studio pomeridiano anche per gli studenti viestani  

  
 

L’istituto alberghiero di Vieste sta organizzando la riapertura dell’anno scolastico in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-covid. Anche nel convitto annesso all’istituto fervono i preparativi per la ripartenza con una novità dedicata agli alunni viestani; da quest’anno, infatti, tutti gli allievi potranno pranzare nella mensa vivendo un momento di socialità con i compagni e fare i compiti a scuola con l’assistenza qualificata del personale scolastico.

 

“Sono molto contenta” dichiara il dirigente scolastico prof.ssa Tribò “di questo nuovo servizio che offriamo, a fronte di un contributo minimo a carico delle famiglie, con l’obiettivo di mettere gli allievi nelle migliori condizioni per studiare e allo stesso tempo venire incontro alle esigenze lavorative delle famiglie”.

 

“Abbiamo notato – prosegue la Dirigente - che gli allievi convittori, seguiti nello studio dal personale educativo con pazienza e attenzione, raggiungono più facilmente ottimi risultati che si traducono poi in migliori offerte lavorative nel settore; offrire la stessa possibilità anche agli allievi non convittori è un impegno importante per l’istituto e una nuova sfida per tutta la comunità scolastica che affrontiamo consapevoli dell’importanza che la formazione scolastica ha nel futuro lavorativo dei giovani”.

 

“Ricordo - puntualizza la dirigente - che l’istituto è scelto da alunni provenienti dal Gargano, dalla provincia di Foggia e dalla Bat perchè rappresenta l’eccellenza nella formazione turistico-ristorativa e garantisce un tasso di occupazione già dal terzo anno pari al 100%”.

Riapre il convitto all'istituto alberghiero di Vieste

 
 
 

Vieste/ Domani Emiliano e Piemontese per la posa della prima pietra della Community Library

Post n°26636 pubblicato il 14 Luglio 2020 da forddisseche

Vieste/ Domani Emiliano e Piemontese per la posa della prima pietra della Community Library  

  
 

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese, mercoledì 15 luglio saranno a Vieste per partecipare ad alcune iniziative in programma in città. La giornata inizierà con la posa della prima pietra della Community Library in programma alle ore 11 presso il Convento di San Francesco.

 

Un altro importante tassello nel mosaico della cultura viestana, grazie al finanziamento della Regione Puglia, l’amministrazione comunale ha colto l’occasione per realizzare un nuovo spazio che presto diventerà un nuovo punto di incontro, di scambio e di azione collettiva in una città turistica come Vieste.

 

Alle 12 Emiliano e Piemontese con il direttore generale dell’ASL Foggia, Vito Piazzolla, saranno accolti dal sindaco Giuseppe Nobiletti per fare il punto sul completamento dei lavori del Poliambulatorio e del nuovo Laboratorio Analisi.

 

Infine alle 13 visita alle segherie del Mandrione, un vecchio opificio che fino agli anni ’70 fungeva oltre che da segheria, anche come laboratorio di formazione per i ragazzi del luogo. Oggi Mandrione  è sede dell’ARIF, e la Regione Puglia punta proprio da questo luogo a rilanciare la filiera del legno.