Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvyarisdgl5rivoluzionannawintour0andrea.sollaiamistad.siempreroughnesscassetta2fedele.belcastropupiratocicobyvecchietto0Galadrielle1
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Messaggi del 01/11/2020

Foggia: il derby è tuo. Curcio su rigore Per il Bari è la prima sconfitta stagionale

Post n°27249 pubblicato il 01 Novembre 2020 da forddisseche

Foggia: il derby è tuo. Curcio su rigore

Per il Bari è la prima sconfitta stagionale, con il conseguente scivolamento in terza posizione alle spalle di Ternana e Teramo, e in compagnia di Avellino e Turris

AUTORE

PUBBLICATO IL

Foggia, 01 novembre 2020. Il derby di Puglia lo vince il Foggia: 1-0 per i rossoneri, al termine di una partita molto fisica. Bari deludente e ancora in ritardo in classifica. Rete decisiva al 40’ del primo tempo su rigore di Curcio.

Per il Bari è la prima sconfitta stagionale, con il conseguente scivolamento in terza posizione alle spalle di Ternana e Teramo, e in compagnia di Avellino e Turris. Il Foggia di Marchionni si allontana dalla zona bassa della classifica

 
 
 

Tamponi Covid in Puglia, ecco l'elenco dei laboratori accreditati: 19 pubblici e 23 privati Intanto per quanto riguarda i test r

Post n°27248 pubblicato il 01 Novembre 2020 da forddisseche

Tamponi Covid in Puglia, ecco l'elenco dei laboratori accreditati: 19 pubblici e 23 privati Intanto per quanto riguarda i test rapidi, in arrivo in Puglia circa 100mila la prossima settimana

Tamponi Covi in Pugliad, ecco l'elenco dei laboratori accreditati dalla Regione: 19 pubblici e 23 privati

La macchina per il tampone antigenico

 
 
 
 
 
 
 

BARI - Dovrà essere il commissario Arcuri a mandare ai medici di famiglia i kit per effettuare i cosiddetti tamponi rapidi: in Puglia dovrebbero arrivarne circa 100mila la prossima settimana. Ma - fa notare la Regione - si tratta di dispositivi ben diversi (e molto meno precisi) rispetto a quelli (pur basati sulla stessa tecnologia) che utilizzano le Asl. «Ma a prescindere da questo - dice l’assessore Pier Luigi Lopalco - più test si fanno e meglio è».

I test antigenici cercano la proteina superficiale del virus. I kit che saranno distribuiti ai medici sono «saponette» (si fa il tampone, si inserisce in una provetta e si attende).

Le Asl utilizzano invece delle macchine Poct che fanno sei test alla volta, in 15 minuti (24 l’ora) con una sensibilità sicuramente maggiore rispetto alle «saponette»: la Puglia ha già distribuito 60 macchine, altre 50 sono in arrivo. Servono per effettuare screening rapidi di massa, e in questo sono più versatili rispetto al tampone molecolare che comunque resta lo standard per la diagnosi della malattia.

Il capitolo tamponi tradizionali. «In Puglia la diagnosi è gratuita se richiesta da un medico del sistema sanitario pubblico, altrimenti è a pagamento», spiega Lopalco: la tariffa massima è pari a 80 euro.

La rete dei laboratori è composta da 42 strutture, di cui 19 pubbliche e 23 private (Lifebrain di Lecce, Mater Gratiae di Squinzano, Monteronese di Veglie, Biomedica di Parabita, Clinico Lab di Leverano, Forcina di Galatina, Ditonno e Cusmai di Bari, Cac di Foggia, Mardighian di Mesagne, Extralab di Bisceglie, Papagni di Trani, Pennetti di Barletta, Modeo di Avetrana e Ettorre di Statte): ce n’è almeno uno per provincia, e la Regione è disponibile ad ammettere nella rete tutte le strutture che rispettano i requisiti tecnologici. «I tempi di attesa dipendono dal carico di lavoro del singolo laboratorio privato», dicono dalla Regione spiegando che questo è un falso problema: chiunque ha un motivo diagnostico valido per eseguire il tampone, ovvero una diagnosi in caso di sintomi o contatto stretto con un positivo, lo ottiene infatti dalle strutture pubbliche gratis e in tempi compatibili con le necessità epidemiologiche. Ma, appunto, il tampone tradizionale «diagnostico» non deve essere confuso con quello «rapido» che serve per lo screening: se il test è positivo, viene comunque eseguito un tampone di conferma. Altro discorso è la lite tra i sindacati dei medici di base sui tamponi rapidi: non tutti li faranno, pur essendo obbligati dall’accordo contrattuale firmato in sede nazionale. 

Qui l'elenco completo dei Laboratori Rete regionale SARS-CoV-2 

 
 
 

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa L'Abbate, la Puglia da tempo crede in questa coltura Redazione

Post n°27247 pubblicato il 01 Novembre 2020 da forddisseche

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapaL'Abbate, la Puglia da tempo crede in questa coltura

COLTIVARE - La canapa sativa

COLTIVARE - La canapa sativa

FOGGIA - Inaugurato questa mattina a Cerignola (Foggia) il centro di prima trasformazione della canapa, ad oggi l’unico funzionante in Italia. La struttura è stata realizzata dall’azienda Bio Hemp Trade e dalla cooperativa Palma D’oro.
«Chiudere la filiera della canapa diventa strategico per questo comparto. Farlo in Puglia, nel raggio di 100 chilometri, è un ulteriore motivo di vanto per questa Regione che da tempo crede nel rilancio di questa coltura», ha dichiarato il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe L’Abbate presente all’inaugurazione. Dai campi all’industria, sia essa agroalimentare, tessile o edile, - rileva - è l’obiettivo primario della proposta di legge fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle e approvata nel dicembre 2016 e sarà al centro del neo-costituendo tavolo di filiera, a cui ho dato vita al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali». Grazie agli starting material che si ricavano da questa prima lavorazione della pianta della canapa, canapulo e fibra, sarà possibile avviare in Italia intere filiere industriali a base di canapa come quella della bioplastica, della carta o del tessile.