Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvyarisdgl5rivoluzionannawintour0andrea.sollaiamistad.siempreroughnesscassetta2fedele.belcastropupiratocicobyvecchietto0Galadrielle1
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Messaggi del 19/11/2020

VIESTE – Ordinanza del Sindaco: da domani (fino al 3 dicembre) in tutte le scuole sospese le lezioni in presenza Il Nov 19, 202

Post n°27303 pubblicato il 19 Novembre 2020 da forddisseche

VIESTE – Ordinanza del Sindaco: da domani (fino al 3 dicembre) in tutte le scuole sospese le lezioni in presenza 

 
581
 

Lezioni in presenza sospese in tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, di Vieste, da domani, venerdì 20 novembre, a sabato 3 dicembre. Lo stabilisce una ordinanza, n. 183, firmata nel pomeriggio dal sindaco, Giuseppe Nobiletti.

Il provvedimento si è reso necessario, è scritto nelle motivazioni del dispositivo, “atteso che in questo territorio è in atto un evolversi epidemiologico del virus Covid19 oggetto di forti attenzioni da parte delle Autorità sanitarie e di prevenzione, evoluzione corroborante un’intensificazione della diffusione attuale e potenziale del virus che vede esposte al rischio contagi le attività scolastiche e comparabili, svolgentesi “in presenza”, nonché una preoccupante pressione sulle strutture e sugli apparati di assistenza sanitaria di emergenza-urgenza nell’ambito della provincia di Foggia, ormai prossimi alla saturazione”. Pertanto, evidenzia il sindaco nel provvedimento, “ravvisata

 

la necessità di attivare adeguate misure in sede locale in via cautelativa e precauzionale a tutela e salvaguardia della salute pubblica, in aggiunta alle misure di profilassi di carattere generale, al fine di scongiurare l’eventuale propagarsi dei contagi e di allentare o prevenire la pressione per ricoveri e pronto soccorso sulla rete di assistenza emergenziale di cui sopra”, ritenuto “necessario incrementare tutte le azioni idonee ad evitare, per quanto sopra detto, la diffusione del Covid19 mediante l’applicazione di ulteriori misure restrittive volte a sospendere lo svolgimento “in presenza” dell’attività scolastica locale di ogni ordine e grado nonché di altre attività comparabili come l’assistenza ai disabili ecc.”, ordina “a decorrere dalla giornata di venerdì 20 novembre e fino alla data di giovedì 3 dicembre compreso,  ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid19, la sospensione dell’attività didattica definita “in presenza” per tutti gli ordini di scuola pubblica e privata e per tutti gli alunni (anche BES), nido e Centro Diurno per disabili”.

 
 
 

Così come aveva espressamente richiesto il nostro sindaco, Giuseppe Nobiletti, è arrivata questa mattina a Vieste una postazione

Post n°27302 pubblicato il 19 Novembre 2020 da forddisseche

Così come aveva espressamente richiesto il nostro sindaco, Giuseppe Nobiletti, è arrivata questa mattina a Vieste una postazione “Drive Trhough” (nella foto il momento dell’arrivo del Tir alla "Coppitella"), utile per i cittadini che necessitano di effettuare il tampone rino-faringeo con rapidità e sicurezza senza scendere dall’auto.
La postazione, inviata dall’Asl Foggia e organizzata per il tramite della Protezione Civile della Regione Puglia, è allocato nello spiazzo del P...

Altro...
L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto

 
 
 

In Puglia resta la didattica a distanza su richiesta delle famiglie. Il TAR respinge il ricorso: ordinanza Emiliano “ha perso e

Post n°27301 pubblicato il 19 Novembre 2020 da forddisseche

In Puglia resta la didattica a distanza su richiesta delle famiglie. Il TAR respinge il ricorso: ordinanza Emiliano “ha perso efficacia”

I giudici hanno considerato inutile procedere all’audizione del governatore ma hanno osservato che la nuova ordinanza 413 deve essere considerata pienamente valida fino al 3 dicembre

L’ordinanza di Emiliano del 27 ottobre sulla chiusura delle scuole ha “perso efficacia” dopo l’emanazione dell’ultimo Dpcm di Conte. Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno. Il TAR di Bari, dichiarando improcedibile la richiesta di sospensione del provvedimento avanzata da alcune famiglie e di una associazione di consumatori, ha di fatto detto no all’ordinanza (già sospesa con un decreto monocratico urgente) con cui la Regione imponeva a tutti gli istituti di passare alla didattica a distanza. I giudici hanno considerato inutile procedere all’audizione di Emiliano ma hanno osservato che la nuova ordinanza 413 (quella che prevede la Dad per chi ne fa richiesta non volendo mandare i figli a scuola) deve essere considerata pienamente valida fino al 3 dicembre.

 
 
 

Dramma Covid, morti due medici in Capitanata: Foggia piange un odontoiatra. E a Serracapriola seconda vittima in pochi giorni:

Post n°27300 pubblicato il 19 Novembre 2020 da forddisseche

Dramma Covid, morti due medici in Capitanata: Foggia piange un odontoiatra. E a Serracapriola seconda vittima in pochi giorni: “Scossi”

Deceduti causa virus Mauro Cotillo, 58 anni, medico odontoiatra di Foggia e il dottor Giovanni Bissanti, 62 anni, medico di continuità assistenziale di Serracapriola

“Nel giro di pochi giorni sono deceduti, a causa delle conseguenze dell’infezione da Covid-19, il dottor Mauro Cotillo, 58 anni, medico odontoiatra di Foggia e il dottor Giovanni Bissanti, 62 anni, medico di continuità assistenziale di Serracapriola“. lo rende noto l’ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Foggia.

“Il presidente, il consiglio direttivo, la Cao e tutti gli iscritti all’ordine della provincia di Foggia si stringono affettuosamente attorno alle famiglie colpite dal grave lutto, in ricordo dei colleghi prematuramente e così tragicamente scomparsi”, si legge nel messaggio.

“Siamo profondamente scossi per la perdita del caro concittadino dottor Giovanni Bissanti“, commentano dal comune di Serracapriola, già segnato dal decesso dell’operatore di Sanitaservice, Alberto Cavalli, per la scomparsa del dottore del servizio di continuità assistenziale dei Monti Dauni.

 
 
 

La Gazzetta è salva, aggiudicata la gestione della testata al Gruppo Ladisa Unica offerta quella degli imprenditori della ristor

Post n°27299 pubblicato il 19 Novembre 2020 da forddisseche

La Gazzetta è salva, aggiudicata la gestione della testata al Gruppo LadisaUnica offerta quella degli imprenditori della ristorazione Sebastiano e Vito Ladisa: evitato il licenziamento di 147 dipendenti. Gestione fino al 31 luglio in attesa dell'asta

  
Cari Lettori della «Gazzetta», per il 29 prenotate una copia in più
 
 
 
 

La Gazzetta, con i suoi 133 anni di storia, si salverà grazie a un nuovo editore. Il Tribunale Fallimentare di Bari ha aggiudicato oggi la gara bandita per l’affitto del ramo di azienda Edisud s.p.a. fino al 31 luglio 2021, alla Ledi s.r.l. del Gruppo Ladisa di Bari che garantirà la continuità di pubblicazione del quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

 

L'aggiudicazione, da parte dei curatori fallimentari della procedura, prof. Michele Castellano e dott. Gabriele Zito, è avvenuta alla presenza dell'amministratore unico della società, il dott. Franco Sebastio, all'esito della scadenza del bando cui è pervenuta una sola offerta.

 

Si tratta di un passaggio importante per la storia della Gazzetta perchè, grazie all'intervento del gruppo imprenditoriale barese facente capo ai fratelli Sebastiano e Vito Ladisa, il giornale continuerà le pubblicazioni dopo la decisione adottata il 3 novembre scorso dallo stesso tribunale che aveva decretato la fine dell'esercizio provvisorio, concesso a metà giugno, per il grave stato di liquidità dell'azienda.

 

"Anche all’esito della stipulazione notarile del relativo contratto - si legge in una nota diffusa da Ledi -, ciò potrà contribuire ad un’opera di risanamento gestionale dell’intera attività editoriale nel rispetto sia delle prerogative dell’impresa, sia delle corrette relazioni sindacali che già hanno portato al perfezionamento – come consentito dal bando – di pur limitati accordi con le RR.SS. di giornalisti e poligrafici, sia delle procedure a tutela dei beni dichiarati c.d. “di interesse storico” dalla Sovrintendenza Beni Culturali di Puglia, sia soprattutto dell’interesse diffuso dell’opinione pubblica a non perdere la più importante testata giornalistica del territorio pugliese e lucano".

 

La Ledi srl - assistita nell'intera operazione dagli advisor legali prof. avv. Vito Vincenzo Chionna e prof. avv. Michele Lobuono oltre che dagli advisor lavoristici avv. Gianni Di Cagno e avv. Fabio Di Cagno (Studio Polis) e dall'advisor finanziario  dott. Ignazio  Pellecchia - "scongiura l'estinzione del più antico e seguito quotidiano di Puglia e Basilicata oltre che il licenziamento di 147 dipendenti che sarebbe ineluttabilmente conseguito alla cessazione dell'esercizio provvisorio fallimentare già decisa  dal tribunale a decorrere dal 20 novembre 2020".

 

In base al bando Ledi ha tre giorni per riprendere le pubblicazioni - che da domani dovrebbero essere sospese - e 15 giorni per firmare il contratto. Tuttavia l'azienda nelle prossime ore farà pervenire al Tribunale una istanza con la quale chiedere di non sospendere neanche per un giorno le pubblicazioni del giornale per consentire alla testata di continuare a informare i lettori soprattutto in questo periodo di pandemia.

 

Martedì le rappresentanze sindacali dei giornalisti (Fnsi, Assostampa di Puglia e Basilicata, comitato di redazione) e dei lavoratori poligrafici (Cgil, Cisl, Uil e Rsu) avevano firmato un verbale di accordo con la società Ledi srl: il verbale di accordo (in relazione agli obblighi di mantenimento degli attuali livelli occupazionali) era una delle condizioni previste dal bando dei curatori fallimentari per la presentazione di un’offerta.