Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvrivoluzionannawintour0andrea.sollaiamistad.siempreroughnesscassetta2fedele.belcastroyarisdgl5pupiratocicobyvecchietto0Galadrielle1
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Messaggi del 27/11/2020

Covid: 5 Regioni cambiano colore, la Puglia resta arancione Quasi tutte le Regioni/PA sono ancora classificate a rischio alto d

Post n°27328 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

Covid: 5 Regioni cambiano colore, la Puglia resta arancione

Quasi tutte le Regioni/PA sono ancora classificate a rischio alto di una epidemia non controllata e non gestibile

AUTORE

PUBBLICATO IL

CATEGORIE

Roma, 27/11/2020 – (quotidianosanita) Un po’ a sorpresa il Ministro Speranza ha firmato un’ordinanza che entrerà in vigore il 29 novembre in cui ha declassato da rossa ad arancione la Lombardia, il Piemonte e la Calabria. Passano da arancione a gialla la Sicilia e la Liguria (anche se in quest’ultimo caso non è passata la settimana di controllo). Resta rossa quindi la Valle d’Aosta e arancione la Puglia.

Ma vediamo ora i dati del monitoraggio di oggi. Nel periodo 4–17 novembre 2020, l’Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,08 (95%CI: 0,91 – 1,25). Si riscontrano valori medi di Rt tra 1 e 1,25 nella maggior parte delle Regioni. In 4 Regioni l’RT puntuale è inferiore a 1 anche nel suo intervallo di confidenza maggiore (Lazio, Liguria, Piemonte e Pa Trento).
Si osserva inoltre una diminuzione nel numero di casi non riconducibili a catene di trasmissione note (77.541 vs 87.202 della settimana precedente), che potrebbe suggerire un miglioramento nelle attività di tracciamento. Nella settimana di monitoraggio, quasi tutte le Regioni/PA sono ancora classificate a rischio alto di una epidemia non controllata e non gestibile sul territorio o a rischio moderato con alta probabilità di progredire a rischio alto nelle prossime settimane. (quotidianosanita)

 
 
 

VIESTE – Dall’Alberghiero Enrico Mattei “Il coraggio di… Amare” Il Nov 27, 2020 143 Condividi Il 25 novembre, Giornata Mondia

Post n°27327 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

VIESTE – Dall’Alberghiero Enrico Mattei “Il coraggio di… Amare” 

 
143
 
 

Il 25 novembre, Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, come tacere, come non fare sentire la nostra voce! L’Istituto alberghiero (IPEOA) “Enrico Mattei” di Vieste, ha urlato online il suo NO alla violenza di genere con un Forum a cui hanno partecipato le classi quinte dell’Istituto, i docenti di lettere e di diritto, la DS prof.ssa Ettorina Tribò, l’assessore all’istruzione e alle politiche sociali prof.ssa Graziamaria Starace e la dott.ssa Angela Masi, avvocato del foro di Foggia, da sempre impegnata nella lotta contro il femminicidio.
Tra gli interventi particolarmente significativo quello dell’assessore Starace che ha annunciato l’apertura a Vieste del centro Antiviolenza rivolto a tutte coloro che subiscono maltrattamenti e violenze anche di natura psicologica. Al centro, la cui sede è volutamente tenuta riservata, ci si può rivolgere telefonando al numero 3407685267.
Nel suo intervento l’avvocato Angela Masi ha presentato un excursus giuridico per ribadire l’importanza della denuncia nei casi di violenza di genere, le tutele successive a tale passo e le forme di sostegno della comunità sociale nei confronti delle donne e dei loro figli nel cammino di ripresa dalla violenza.
In virtù di queste considerazioni con tenacia perseveriamo nelle nostre scelte educative, ritenendo che la possibilità del cambiamento è proprio nelle mani delle nuove generazioni, dei nostri giovani che ieri, ai tanti input, hanno risposto con attenzione, partecipazione, domande e sicuramente con opportune riflessioni.

 
 
 

VIESTE – Cominciati i lavori di riqualificazione della “Pietra della Madonna” a Palude Mezzane Il Nov 27, 2020 182

Post n°27326 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

VIESTE – Cominciati i lavori di riqualificazione della “Pietra della Madonna” a Palude Mezzane 

 
182
 

Hanno preso il via da qualche giorno i lavori di riqualificazione dell’area sacra dedicata alla “Pietra della Madonna”, in contrada “Palude Mezzane, la pietra a forma di cappellina. Si tratta di un’opera voluta da don Giorgio Trotta, rettore dimissionario del Santuario di Santa Maria di Merino, su progetto dell’architetto, Pasquale Del Giudice.

 

I lavori prevedono la traslazione e la ricostruzione della cappellina con l’utilizzo degli stessi materiali che la compongono. Lo spostamento avverrà nella parte più centrale dell’area, dove saranno realizzate delle sedute sia nella zona retrostante, sia in quella antistante la pietra, la quale sarà anche arricchita con un piccolo altare e un nuovo e artistico cancello in ferro battuto. L’area potrà cosi ospitare, con più comodità e raccoglimento, la marea di fedeli durante il pellegrinaggio nel giorno del 9 maggio, ma anche i tanti che vi si recano nel corso dei sabati di preparazione alla festa. Non solo. Così come concepita, la riqualificazione del sacro sito, offrirà a tutti l’opportunità di poter lì fermarsi, durante ogni periodo dell’anno, in preghiera e raccoglimento. Prevista, anche, la piantumazione di diverse essenze arboree, al fine di rendere il luogo ancora più ameno. Insomma, una vera e propria oasi di preghiera e raccoglimento spirituale.

La spesa preventivata ammonta a 60 mila euro. Di questi, 35 mila fanno parte del contributo elargito dal Comune di Vieste e i rimanenti 15 mila saranno frutto di donazioni raccolte fra fedeli e devoti. A questo proposito, chi vuole effettuare una propria donazione (anche di parte del materiale necessario, come cemento, ed altro) potrà farlo rivolgendosi direttamente a don Giorgio Trotta, oppure presso la ditta di ingrosso materiale edile del Gruppo D’Aprile, dove è stato aperto un apposito conto. I lavori,  eseguiti dalla ditta Pino Papagni edilizia da Vieste, dovrebbe terminare ai primi di marzo 2021, vale a dire entro il primo sabato di Santa Maria.

 
 
 

Tributo a Maradona sul Gargano, un murales per celebrare il Pibe de Oro. L’opera dell’associazione Moving Art Di Redazione

Post n°27325 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

Tributo a Maradona sul Gargano, un murales per celebrare il Pibe de Oro. L’opera dell’associazione Moving Art

 

Realizzato a Cagnano Varano dallo street artist Paolo di Cataldo, in collaborazione con Sante Pelosi

 


 
 
 
 

Un tributo al Pibe de Oro anche sul Gargano. È terminato ieri l’ultimo lavoro dello street artist Paolo di Cataldo, in collaborazione con Sante Pelosi (entrambi fanno parte dell’associazione Moving Art), a Cagnano Varano. Soggetto dell’opera non poteva che essere Diego Armando Maradona, l’asso argentino ma partenopeo di adozione morto all’età di 60 anni.

 
 
 

ATLETICO VIESTE – Esonerato mister Bonetti, in arrivo nuovo allenatore Il Nov 27, 2020 118

Post n°27324 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

ATLETICO VIESTE – Esonerato mister Bonetti, in arrivo nuovo allenatore 

 
118
 

La notizia era nell’aria già da diversi giorni ormai, ma ora c’è anche l’ufficialità: Francesco Bonetti non è più l’allenatore dell’Atletico Vieste. Prevale dunque la linea del cambiamento in casa biancazzurra dopo il difficile avvio di campionato, con l’addio del tecnico molisano che va ad aggiungersi a quello dei calciatori Piccolo e Passariello.
A darne l’annuncio la stessa società garganica attraverso un comunicato stampa diffuso sulla propria pagina Facebook e che integralmente riportiamo:
“Il Gruppo Sportivo dell’Atletico Vieste comunica di aver sollevato il sig. Francesco Bonetti dall’incarico di allenatore della prima squadra.
Nelle ultime settimane sono infatti venute meno quella coesione, unità di intenti, sintonia ed entusiasmo reciproco alla base dei successi raggiunti insieme negli ultimi quattro anni. Nulla potrà comunque cancellare i traguardi indelebili scolpiti nella storia del club, come la storica finale di Coppa Italia disputata in casa la scorsa stagione, anche grazie al fondamentale contributo del mister e del suo staff, a cui va il ringraziamento della società per quanto realizzato in questi anni e un un bocca al lupo per il proseguimento della carriera.
Il nome del nuovo allenatore verrà comunicato nelle prossime ore”.

Ignazio Silvestri

 
 
 

PopBari, causa Covid resterà aperta filiale nel Foggiano In Puglia, per garantire la continuità dei servizi bancari sul territor

Post n°27323 pubblicato il 27 Novembre 2020 da forddisseche

PopBari, causa Covid resterà aperta filiale nel FoggianoIn Puglia, per garantire la continuità dei servizi bancari sul territorio si è deciso di posticipare al 2021 la chiusura dello sportello bancario di Castelluccio dei Sauri

Banca Popolare di Bari, Tribunale sospende multe Consob

BARI - La Banca Popolare di Bari, in considerazione dell’emergenza sanitaria in corso e al fine di garantire la continuità dei servizi bancari sul territorio, ha deciso di posticipare al 2021 la chiusura delle filiali di Castelli, Castilenti, Moscufo, Tossicia e Poggiofiorito, in Abruzzo e di Castelluccio dei Sauri in Puglia.

La decisione - è detto in una nota della banca - è stata presa per venire incontro alle comunità interessate in questo particolare momento emergenziale, tenendo conto dell’assenza, su quei territori, di altri istituti di credito.