Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvlollo786QuartoProvvisoriomork.inoacetilcbarchettaalasar69vecchietto0airone693ubbiali_ferruccioabracadabrasasleonardo541donmichelangelotondo
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 04/05/2021

Turismo, Draghi: da seconda metà maggio pass per viaggi in Italia, da metà giugno green pass Ue operativo 4 maggio 2021 G20

Post n°28185 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

Turismo, Draghi: da seconda metà maggio pass per viaggi in Italia, da metà giugno green pass Ue operativo

4 maggio 2021

G20 Turismo: in diretta l'esito della ministeriale con Draghi e Garavaglia

3' di lettura

«Oggi i ministri del Turismo si sono incontrati, e questo è uno dei primi appuntamenti della presidenza italiana del G20. È un incontro simbolico. Il mondo vuole viaggiare in Italia, la pandemia ci ha costretto a chiuderci ma l'Italia è pronta a ridare il benvenuto al mondo». Il il premier Mario Draghi è intervenuto in conferenza stampa dopo la ministeriale del G20 sul Turismo. «Non ho dubbi che il turismo in Italia riemergerà più forte di prima», ha aggiunto, definendo il comparto «caposaldo del nostro Paese». «È arrivato il momento di prenotare le vistre vacanze in Italia. E naturalmente non vediamo l’ora di accogliervi di nuovo», gìha detto Draghi.

Da seconda metà maggio pass per viaggi in Italia

«Noi dobbiamo offrire regole chiare, semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza - ha poi sottolineato il capo del Governo -. A partire dalla seconda metà di giugno sarà pronto il Green pass europeo. Nell'attesa il governo italiano ha introdotto un pass verde nazionale, che entrerà in vigore a partire dalla seconda metà di maggio».

Nessun dubbio che il turismo si riprenderà, sarà più forte di prima

«Non ho dubbi - ha detto Draghi - che in Italia il turismo si riprenderà e sarà forte come prima, ancora più forte».

In attesa riaperture da governo aiuti a turismo

«Le nostre montagne, le nostre spiagge, le nostre città stanno riaprendo - ha ricordato il premier - Alcuni settori sono destinati a restringersi ma altri a crescere e io non ho dubbi che il turismo in Italia tornerà più forte di prima. Nel frattempo il governo intende offrire un aiuto all'industria turistica che ha avuto tanto danno da questa chiusura così prolungata e naturalmente l'industria turistica è figura prominente del nostro Pnrr».

 
 
 

Monte Sant'Angelo, un festival dedicato al sito Unesco delle meraviglie Da domani «Michael» dedicato al patrimonio culturale,

Post n°28184 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

Monte Sant'Angelo, un festival dedicato al sito Unesco delle meraviglie Da domani «Michael» dedicato al patrimonio culturale, spirituale, naturale ed enogastronomico

Redazione online

04 Maggio 2021

Foggia - Da domani al 9 maggio si terrà la quarta edizione, la seconda in streaming a causa della pandemia, di «Michael», il Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico della città dei due Siti Unesco (il santuario di Monte Sant'Angelo e la Foresta Umbra nel Parco Nazionale del Gargano). Tra gli eventi in programma c'è l'apertura con una mostra multimediale internazionale dedicata ai 3 monti dell’Arcangelo in Europa, Monte Sant'Angelo, Sacra di San Michele in Piemonte e Mont Saint-Michel con i sindaci dei territori. Sabato 8, per i festeggiamenti di San Michele, ci sarà l’anteprima di presentazione dell’album «Sacred mount» di Giovannangelo de Gennaro e Ensemble Calixtinus. Tutti gli eventi si terranno in diretta streaming su www.facebook.com/ComuneMonte- SantAngelo e sui canali social dei partner.

 

«Promuovere Michael - dichiara il sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo d’Arienzo - per noi significa promuovere la nostra identità, la nostra cultura e la nostra storia. Un progetto internazionale che, in nome dell’Arcangelo, ci unisce al Piemonte e alla Francia per lavorare ad una visione comune». Quattro le sezioni della quarta edizione del Festival: «Michael e la legalità», promosso dal Tavolo permanente sulla legalità; «Michael e la storia», ciclo di incontri promossi dal Centro di Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro; «Michael e la città dei due siti Unesco», visite multimediali con le guide turistiche nei beni culturali della città; nella rassegna patrimONio, il video dell’edizione 2019 del Corteo storico delle apparizioni di San Michele Arcangelo sul Monte Gargano organizzato e promosso dall’associazione «Insieme Per».

 
 
 

VIESTE – “Statte bòne Madonna mije”, lo struggente canto a Santa Maria in un video dei “Pizzeche & Muzzeche”

Post n°28183 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

VIESTE – “Statte bòne Madonna mije”, lo struggente canto a Santa Maria in un video dei “Pizzeche & Muzzeche” 

 

394

 

Come ogni anno, tutti noi viestani ci ritroviamo qui, ai tuoi piedi ad ammirarti e pregarti con intenzioni e suppliche! Una preghiera a volte semplice, a volte più profonda, alcune volte un solo segno della croce e a volte un solo cenno del capo!”.
Esordiscono così, quelli del gruppo folk viestano “Pizziche & Muzzeche”, nel lanciare l’ultimo loro lavoro, vale a dire il video di uno dei canti più commoventi (molto più di una preghiera, forse) dedicati alla nostra celeste patrona, Santa Maria di Merino. E’ il canto del “Statte bòne Madonna mije”, che si innalza a Maria al termine della festa grande del 9 maggio, allorquando, il giorno dopo, la statua della Vergine viene riposta nella sua nicchia sull’altare “del popolo”.
“Noi quest’anno – scrivono i Pizzeche & Muzzeche – abbiamo pensato di pregarti e omaggiarti con il video di una venia tradizionale “Statte bòne Madonna mije”, riarrangiata dal maestro Bernardo Bisceglia e cantata e suonata con il cuore dai nostri musicisti e cantori! Vogliamo dedicare questo video a tutti i viestani che sono lontani e a tutte le vittime di covid 19 che purtroppo non potranno più ammirarti! Una dedica speciale va ad Ilaria. Una ragazza, una donna, una mamma, una figlia, un amica che sta lottando con tutte le forze per tornare ad abbracciare i suoi affetti…e chiediamo a Te che sei la madre celeste di intercedere per lei! Forza Ilaria!
Ringraziamo il comune di Vieste, don Gioacchino Strizzi e don Giorgio Trotta per la gentile concessione delle riprese in Cattedrale e presso il santuario Mariano”.

 
 
 

Sono 35 afgani i migranti sbarcati sul Gargano, c’è anche un neonato. Intercettati dalla Finanza

Post n°28182 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

Sono 35 afgani i migranti sbarcati sul Gargano, c’è anche un neonato. Intercettati dalla Finanza, per loro test anticovid

Sul posto hanno operato i volontari della Croce Rossa del Comitato di San Nicandro Garganico supportati dalla Cri Puglia attivata dalla Prefettura di Foggia

   
 
 

Stanno piuttosto bene i 35 migranti sbarcati in piena notte nel porto di Vieste. Si tratta di un gruppo di persone di nazionalità afgana, giunto sulla costa garganica attorno alle ore 1:15. Presenti anche 12 minori tra cui un neonato. Al loro arrivo è scattato un pronto intervento di assistenza sanitaria e umanitaria.
Sul posto hanno operato i volontari della Croce Rossa del Comitato di San Nicandro Garganico supportati dalla Cri Puglia attivata dalla Prefettura di Foggia. Al momento i migranti si trovano in una struttura del porto stesso. Intercettati dalla Guardia di Finanza si sottoporranno ai test per il Covid-19. Sono intervenuti, inoltre, i volontari della Pegaso e del Gev di Vieste.

 


 

 
 
 

La Capitaneria di porto salva alle Tremiti tartaruga in difficoltà

Post n°28181 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

La Capitaneria di porto salva alle Tremiti tartaruga in difficoltàÈ stata affidata ad operatori Centro studi cetacei Pescara

Redazione online

03 Maggio 2021

Taranto, tartaruga Caretta-Caretta trovata morta nel Mar Piccolo

Foto d'archivio

FOGGIA - Salvata dalla Capitaneria di Porto di Termoli, alle Isole Tremiti (Foggia) una tartaruga marina "Caretta Caretta». La testuggine è stata avvistata in difficoltà all’interno dell’Area Marina Protetta delle Diomedee, tra l’isola di San Nicola e l’isolotto del Cretaccio. Immediato l’intervento della delegazione delle Tremiti della Guardia costiera che l’hanno avvicinata e soccorsa a causa delle difficoltà di immersione. La «Caretta Caretta» è stata affidata alle cure degli operatori del Centro Studi Cetacei di Pescara. La Capitaneria di porto di Termoli invita a segnalare sempre il rinvenimento di esemplari di specie marine protette in difficoltà, al fine di permetterne il recupero e la reintroduzione nel loro habitat naturale. 

 
 
 

OMAGGIO ALLA MADONNA DI MERINO DEL GRUPPO FOLK “PIZZICHE E MUZZECHE”

Post n°28180 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

OMAGGIO ALLA MADONNA DI MERINO DEL GRUPPO FOLK “PIZZICHE E MUZZECHE”


Come ogni anno, tutti noi viestani ci ritroviamo qui, ai tuoi piedi ad ammirarti e pregarti con intenzioni e suppliche! Una preghiera a volte semplice, a volte più profonda, alcune volte un solo segno della croce e a volte un solo cenno del capo!
Noi quest'anno abbiamo pensato di pregarti e omaggiarti con il video di una venia tradizionale "Statte bòne Madonna mije" riarrangiata dal maestro Bernardo Bisceglia e cantata e suonata con il cuore dai nostri musicisti e cantori!
Vogliamo dedicare questo video a tutti i viestani che sono lontani e a tutte le vittime di covid 19 che purtroppo non potranno più ammirarti!
Una dedica speciale va ad Ilaria. Una ragazza, una donna, una mamma, una figlia, un amica che sta lottando con tutte le forze per tornare ad abbracciare i suoi affetti...e chiediamo a Te che sei la madre celeste di intercedere per lei! Forza Ilaria!
Ringraziamo il comune di Vieste, don Gioacchino Strizzi e don Giorgio Trotta per la gentile concessione delle riprese in Cattedrale e presso il santuario Mariano.
 
 
 

VIESTE – Profughi afghani: trasferiti al “Cara” di Foggia, tutti negativi al test antiCovid Ultimo aggiornamento Mag 4, 2021

Post n°28179 pubblicato il 04 Maggio 2021 da forddisseche

VIESTE – Profughi afghani: trasferiti al “Cara” di Foggia, tutti negativi al test antiCovid 

 
94
 

Sono stati trasferiti nella serata di ieri, prima a Manfredonia (per l’identificazione  ufficiale) e successivamente presso il Cara (Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo) di Foggia, i 35 profughi di nazionalità afghana, intercettati l’altra notte da una motovedetta della Guardia di Finanza al largo di Vieste e poi fatti sbarcare nel nostro porto turistico. Tra loro, come si ricorderà, anche 11 bambini (tutti accompagnati), di cui un neonato, e nove donne.

I 35 profughi, prima del trasferimento, sono stati sottoposti a test anti Covid. Tutti sono risultati negativi, per cui si è potuto procedere al loro trasferimento da Vieste, dove sono stati assistiti e rifocillati, grazie alla disponibilità di ristoratori, esercenti pubblici, commercianti e semplici cittadini viestani che, ancora una volta, hanno manifestato grande senso di accoglienza. Particolarmente attive le varie associazioni di volontariato presenti nella nostra città,   dalla “Buon Samaritano”, che ha provveduto a rifornire i profughi (specie i minori) di vestiario, omogeneizzati, pannolini, alla “Pegaso”, assieme alla Croce Rossa della sede di Sannicandro Garganico, e allo stesso personale del Marina di Vieste, ove la barca a vela, battente bandiera bulgara, a bordo della quale i migranti sono stati intercettati, è stata fatta attraccare dal personale della Guardia di Finanza – sezione navale – che ha condotto l’operazione di salvataggio. Interessati alle operazioni di assistenza anche i carabinieri della locale Tenenza, la Polizia Locale e la Guardia costiera, assieme al personale del 118 che ha provveduto a verificare lo stato di salute dei profughi.

 

Intanto, la Guardia di Finanza ha attivato le indagini per ricostruire il percorso effettuato dal gruppo di afghani i quali, pare, sarebbero partiti a bordo dell’imbarcazione a vela, da un’isola della Grecia. Gli scafisti sarebbero stati individuati. Si tratterebbe di due ucraini, di 35 e 41 anni, entrambi sottoposti a fermo di polizia al fine di chiarire la loro posizione.