Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

paco20000laboratoriotvforddissecheQuartoProvvisorioanimegemelle20Quivisunusdepopulolegrin2marzianadgl12pasquale.troiaalosi1poljekprefazione09alecilcarla.bosso
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 05/01/2022

VIESTE – Messa in sicurezza del “Pantanello”, 5 milioni e 300 mila euro dalla Regione Il Gen 4, 2022

Post n°28998 pubblicato il 05 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – Messa in sicurezza del “Pantanello”, 5 milioni e 300 mila euro dalla Regione 

 
337
 

Circa 38 milioni di euro per finanziare 101 interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza di edifici e sulla viabilità. Il 2022 si apre con questo imponente pacchetto di finanziamenti approvato dalla Giunta regionale su indirizzo del presidente Michele Emilliano, su proposta articolata dal vicepresidente e assessore regionale al Bilancio e alle Infrastrutture, Raffaele Piemontese, che ha orientato i finanziamenti nazionali e regionali per investimenti, riuscendo ad assegnare risorse a tutti i Comuni pugliesi che hanno partecipato all’avviso pubblico “Interventi di ripristino di opere pubbliche o di pubblico interesse danneggiate da calamità naturali” e a 17 Comuni che hanno partecipato all’avviso pubblico “Realizzazione e manutenzione di opere pubbliche o di pubblico interesse”. E finanziando, d’intesa con il Commissario di governo per il contrasto del dissesto idrogeologico nella Regione Puglia, e sulla scorta dell’Accordo tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e le Regioni a statuto ordinario del 9 settembre 2021, cinque interventi individuati dopo la riunione del 13 settembre dell’anno scorso con tutti i sindaci del Gargano, che il vicepresidente Piemontese aveva convocato a Vico del Gargano dopo le alluvioni che, a fine agosto, avevano flagellato il Promontorio.
Gli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico si concentrano nella provincia di Foggia, riguardano criticità che ciclicamente presentano un conto salatissimo per le alluvioni e le frane che provocano, e per essi sono stanziati, complessivamente, più di 13 milioni e 900 mila euro.
Gli interventi di maggiore impatto, perché coinvolgono un ambito territoriale molto vasto, riguardano la sistemazione idrologica del delta del Torrente Romondato, nel territorio comunale di Rodi Garganico ma con influenza rilevante anche nel territorio di Vico del Gargano.
Sempre nel Comune di Rodi Garganico, sarà ripristinato il tombino ferroviario sul canale Petrara con 3 milioni di euro.
A Vieste, con 5 milioni e 300 mila euro si realizzeranno interventi per mitigare il rischio idraulico nel bacino del Pantanello.
A Mattinata, con 600 mila euro saranno realizzati opere per la riduzione del rischio idrogeologico sulla Strada statale numero 89 “Garganica”.
Mentre a Peschici, con 360 mila euro, sarà completata la messa in sicurezza delle cavità del versante dello “Jalillo”, a protezione dell’arenile sottostante.
Per questi ultimi interventi, ferma restando la titolarità dei Comuni quali beneficiari dei contributi per gli investimenti, il soggetto attuatore è il Commissario di Governo per il contrasto del dissesto idrogeologico, in base a quello che prevede la normativa nazionale varata, a maggio scorso, sulla governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza, allo scopo di accelerare e snellire le procedure.
𝙋𝙧𝙤𝙫𝙞𝙣𝙘𝙞𝙖 𝙙𝙞 𝙁𝙤𝙜𝙜𝙞𝙖
€ 5.300.000 𝗩𝗶𝗲𝘀𝘁𝗲 Mitigazione del rischio idraulico nel bacino del Pantanello
€ 4.646.750 𝗥𝗼𝗱𝗶 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Sistemazione idrologica del delta del Torrente Romondato
€ 3.000.000 𝗥𝗼𝗱𝗶 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Canale Petrara – Ripristino tombino ferroviario Km 70+500 FdG
€ 600.000 𝗠𝗮𝘁𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁𝗮 Riduzione del rischio idrogeologico – Strada statale n. 89 Garganica
€ 360.000 𝗣𝗲𝘀𝗰𝗵𝗶𝗰𝗶 Completamento messa in sicurezza cavità versante “Jalillo”
€ 300.000 𝗔𝗰𝗰𝗮𝗱𝗶𝗮 Centro foresteria contrada “Agata delle Noci”
€ 300.000 𝗔𝗻𝘇𝗮𝗻𝗼 𝗱𝗶 𝗣𝘂𝗴𝗹𝗶𝗮 Strada comunale Croce-Calvario
€ 300.000 𝗔𝘀𝗰𝗼𝗹𝗶 𝗦𝗮𝘁𝗿𝗶𝗮𝗻𝗼 Sc. “Faragola” danneggiata canale “Fosso Rinaldi”
€ 300.000 𝗕𝗶𝗰𝗰𝗮𝗿𝗶 Torrente Vulgano
€ 300.000 𝗕𝗼𝘃𝗶𝗻𝗼 Sc “Acquaviva – Bufaleria” – collegamento Sp 110 con Ss 90
€ 300.000 𝗖𝗮𝗴𝗻𝗮𝗻𝗼 𝗩𝗮𝗿𝗮𝗻𝗼 Viabilità periurbana in località Pozzo Nuovo
€ 300.000 𝗖𝗮𝗿𝗹𝗮𝗻𝘁𝗶𝗻𝗼 Sc Carlantino contrada Serre
€ 150.000 𝗖𝗮𝗿𝗽𝗶𝗻𝗼 Sistemazione e messa in sicurezza del Cimitero comunale
€ 300.000 𝗖𝗮𝘀𝗮𝗹𝗻𝘂𝗼𝘃𝗼 𝗠𝗼𝗻𝘁𝗲𝗿𝗼𝘁𝗮𝗿𝗼 Immobile comunale in Corso Cardinal P. Parente
€ 300.000 𝗖𝗮𝘀𝗮𝗹𝘃𝗲𝗰𝗰𝗵𝗶𝗼 𝗱𝗶 𝗣𝘂𝗴𝗹𝗶𝗮 “Vecchia Casalnuovo-Lucera”, “Santa Lucia”, “Crocella” “Casalvecchio-Celenza”
€ 300.000 𝗖𝗮𝘀𝘁𝗲𝗹𝗹𝘂𝗰𝗰𝗶𝗼 𝗩𝗮𝗹𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗲 Muro di cinta, loculi e viali Civico Cimitero (1° stralcio)
€ 150.000 𝗖𝗮𝘀𝘁𝗲𝗹𝗹𝘂𝗰𝗰𝗶𝗼 𝗩𝗮𝗹𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗲 Manutenzione dell’edilizia cimiteriale e realizzazione di loculi
€ 150.000 𝗖𝗮𝘀𝘁𝗲𝗹𝗻𝘂𝗼𝘃𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗗𝗮𝘂𝗻𝗶𝗮 Strada comunale via Fontana d’Attilio
€ 150.000 𝗖𝗮𝘀𝘁𝗲𝗹𝗻𝘂𝗼𝘃𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗗𝗮𝘂𝗻𝗶𝗮 Muro di sostegno a monte di Via della Gardenia
€ 300.000 𝗖𝗲𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗩𝗮𝗹𝗳𝗼𝗿𝘁𝗼𝗿𝗲 Sc. Via Madonna delle Grazie danneggiata da calamità naturali
€ 150.000 𝗖𝗲𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗩𝗮𝗹𝗳𝗼𝗿𝘁𝗼𝗿𝗲 Edificio comunale in Largo San Francesco
€ 300.000 𝗗𝗲𝗹𝗶𝗰𝗲𝘁𝗼 Strada San Gerardo – Masseriola sul canale Vallone della Madonna
€ 300.000 𝗖𝗲𝗿𝗶𝗴𝗻𝗼𝗹𝗮 Ripristino di opere pubbliche danneggiate da calamità naturali
€ 300.000 𝗙𝗮𝗲𝘁𝗼 Scuola di Piazza Izzo e fabbricato Belvedere di Viale Kennedy
€ 300.000 𝗟𝗲𝘀𝗶𝗻𝗮 Sistema di convogliamento acque meteoriche
€ 300.000 𝗠𝗮𝘁𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁𝗮 Strada comunale “Mandorla Amara”
€ 149.000 𝗠𝗼𝗻𝘁𝗲 𝗦𝗮𝗻𝘁’𝗔𝗻𝗴𝗲𝗹𝗼 Riqualificazione di un’area comunale
€ 300.000 𝗢𝗿𝗱𝗼𝗻𝗮 Scuola elementare “Frassati” di Via Ascoli
€ 150.000 𝗢𝗿𝗱𝗼𝗻𝗮 Impermeabilizzazione copertura Scuola secondaria di primo grado
€ 300.000 𝗢𝗿𝘀𝗮𝗿𝗮 𝗱𝗶 𝗣𝘂𝗴𝗹𝗶𝗮 Lavori di ripristino strada comunale di Via Gramsci
€ 300.000 𝗣𝗮𝗻𝗻𝗶 Area centro abitato via Niviera – Via Castello a Levante
€ 300.000 𝗣𝗶𝗲𝘁𝗿𝗮𝗺𝗼𝗻𝘁𝗲𝗰𝗼𝗿𝘃𝗶𝗻𝗼 Sc. 1 “Canneti” e Sc. n.2 ” Santa Lucia”
€ 300.000 𝗣𝗼𝗴𝗴𝗶𝗼 𝗜𝗺𝗽𝗲𝗿𝗶𝗮𝗹𝗲 Strada extraurbana “Fucicchia 1.1”
€ 300.000 𝗥𝗶𝗴𝗻𝗮𝗻𝗼 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Vecchio centro storico danneggiato da calalmità naturali
€ 300.000 𝗥𝗼𝗰𝗰𝗵𝗲𝘁𝘁𝗮 𝗦𝗮𝗻𝘁’𝗔𝗻𝘁𝗼𝗻𝗶𝗼 Muro di contenimento strada vicinale “Fontana d’uva”
€ 150.000 𝗥𝗼𝗰𝗰𝗵𝗲𝘁𝘁𝗮 𝗦𝗮𝗻𝘁’𝗔𝗻𝘁𝗼𝗻𝗶𝗼 Immobile denominato ex Chiesa di San Giovanni
€ 150.000 𝗥𝗼𝗱𝗶 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Ristrutturazione e manutenzione straorinaria Caserma Carabinieri
€ 300.000 𝗥𝗼𝘀𝗲𝘁𝗼 𝗩𝗮𝗹𝗳𝗼𝗿𝘁𝗲 Strade comunali “la Rocchetta” e “Frattacoletta”
€ 300.000 𝗦𝗮𝗻 𝗠𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗟𝗮 𝗖𝗮𝘁𝗼𝗹𝗮 Strada comunale “Sterparo alto” località “Piana delle Lame”
€ 300.000 𝗦𝗮𝗻 𝗡𝗶𝗰𝗮𝗻𝗱𝗿𝗼 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Mattatoio comunale
€ 150.000 𝗦𝗮𝗻 𝗡𝗶𝗰𝗮𝗻𝗱𝗿𝗼 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼 Manutenzione e messa in sicurezza della tribuna del Campo sportivo
€ 300.000 𝗦𝗮𝗻 𝗣𝗮𝗼𝗹𝗼 𝗱𝗶 𝗖𝗶𝘃𝗶𝘁𝗮𝘁𝗲 Ripristino di strade extraurbane
€ 300.000 𝗦𝗲𝗿𝗿𝗮𝗰𝗮𝗽𝗿𝗶𝗼𝗹𝗮 Interventi su sede stradale
€ 300.000 𝗦𝘁𝗼𝗿𝗻𝗮𝗿𝗮 Area del centro abitato: Villa comunale
€ 300.000 𝗦𝘁𝗼𝗿𝗻𝗮𝗿𝗲𝗹𝗹𝗮 Poliambulatorio comunale di Via Giacomo Puccini
€ 300.000 𝗧𝗼𝗿𝗿𝗲𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗲 Strada comunale extraurbana n.56
€ 300.000 𝗧𝗿𝗼𝗶𝗮 Lavori di rifacimento del muro di sostegno su via Vittorio Emanuele
€ 150.000 𝗧𝗿𝗼𝗶𝗮 Pavimenti e marciapiedi Belvedere tra via Roma e via De Rubeis
€ 150.000 𝗩𝗶𝗰𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝗚𝗮𝗿𝗴𝗮𝗻𝗼 Ripristino viabilità pubblica danneggiata da calamità naturali
€ 180.000 𝗩𝗼𝗹𝘁𝘂𝗿𝗮 𝗔𝗽𝗽𝘂𝗹𝗮 Spazi pubblici e camminamenti del gioradino ” Cairelli”
€ 150.000 𝗩𝗼𝗹𝘁𝘂𝗿𝗮𝗿𝗮 𝗔𝗽𝗽𝘂𝗹𝗮 Ristrutturazione immobili all’interno del Villaggio turistico Primavera
€ 300.000 𝗩𝗼𝗹𝘁𝘂𝗿𝗶𝗻𝗼 Piazzale e muro di contenimento scuola “Mons. M. Savastio”

 
 
 

VIESTE – Al via i lavori di ristrutturazione della “villa comunale” Il Gen 4, 2022

Post n°28997 pubblicato il 05 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – Al via i lavori di ristrutturazione della “villa comunale” 

 
388
 
 

Hanno preso il via, con l’allestimento del cantiere, i lavori di sistemazione e ristrutturazione dei giardini di corso Lorenzo Fazzini, ai più noti come “villa comunale”. Si tratta di uno dei tanti interventi, in parte già avviati e in parte di prossima attivazione, inseriti nell’elenco delle opere pubbliche, redatto dall’assessore al ramo, Mariella Pecorelli.

 

I lavori, su progetto dell’architetto, Saverio Fusco, da Vieste, a cui è stata affidata anche la direzione, che riguardano la parte superiore dei giardini, quelli, per essere più chiari, dove è ubicata anche la fontana ornamentale che, a dire il vero, non è mai entrata nella condivisione della popolazione. Con questi lavori, tra le altre cose, sarà realizzata una nuova fontana, con caratteristiche più moderne. Essa, infatti, sarà a raso (a livello pavimentale) con quattro getti d’acqua illuminati alla base.

 

Il progetto, così come ideato dall’architetto Fusco, prevede ampi spazi al posto delle attuali aiuole centrali, quasi a rappresentare una piazza, luogo di aggregazione e socializzazione. Previste anche altre scalinate per l’accesso nel cosiddetto “corridoio mariano” (la parte centrale che porta alla “Pietra della Madonna”), un nuovo e più funzionale impianto di illuminazione e la piantumazione di altre essenze arboree.

Con questi lavori si provvederà anche a ripulire l’ “arco del vento” , posto nella parte inferiore dei giardini, e ad illuminarlo. Auspicabile   la riattivazione della fontanina pubblica posta su via Vittorio Veneto, e a secco da diversi anni.

 

A eseguire i lavori è l’impresa Michelangelo Murgo Srl, con sede a Manfredonia, che si è aggiudicata l’appalto per l’importo complessivo di 213 mila 650 euro, oltre ad euro 6.650,00 per oneri di sicurezza. Conclusione dei lavori prevista per fine primavera.