Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvsguub.comQuartoProvvisoriomarcellomaggiolidomenicodpsiamoliberidigirareQuivisunusdepopulomangga2pokerpaco20000animegemelle20legrin2marzianadgl12pasquale.troia
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 10/05/2022

Terna, in esercizio elettrodotto “Bisaccia-Deliceto” tra province Avellino e Foggia: investimento di 35 mln L'elettrodotto in al

Post n°29571 pubblicato il 10 Maggio 2022 da forddisseche

Terna, in esercizio elettrodotto “Bisaccia-Deliceto” tra province Avellino e Foggia: investimento di 35 mln L'elettrodotto in altissima tensione aumenterà la magliatura e l'affidabilità della rete, rinforzando il collegamento tra la dorsale tirrenica e la dorsale adriatica 

 
Terna, in esercizio elettrodotto “Bisaccia-Deliceto” tra province Avellino e Foggia: investimento di 35 mln
 
 
 

È entrato in esercizio l'elettrodotto “Bisaccia-Deliceto” di Terna a 380 kV, il collegamento di circa 35 chilometri che unisce le stazioni elettriche di Bisaccia, in provincia di Avellino, e Deliceto, in provincia di Foggia.

La società ha investito oltre 35 milioni di euro per l'intervento, una delle opere fondamentali per lo sviluppo della rete elettrica nazionale di circa 75.000 chilometri gestita da Terna.

Considerate la crescente capacità produttiva generata dagli impianti eolici presenti tra Puglia e Campania e la necessità di scambiare in sicurezza l'energia proveniente dalle regioni meridionali, si è reso fondamentale un potenziamento della capacità di trasporto dell'energia. In aggiunta, l'elettrodotto in altissima tensione aumenterà la magliatura e l'affidabilità della rete, rinforzando il collegamento tra la dorsale tirrenica e la dorsale adriatica.

I comuni interessati dal tracciato dell'opera sono cinque: Bisaccia e Lacedonia, in provincia di Avellino, per circa 19 km, Deliceto, Rocchetta Sant'Antonio e Sant'Agata di Puglia, in provincia di Foggia, per un totale di circa 16 km. La realizzazione dell'opera è il risultato di una lunga attività di confronto e dialogo che Terna ha intrapreso con i Comuni, le Province e le Regioni coinvolte dall'intervento. Ottenute tutte le necessarie autorizzazioni, Terna ha avviato i cantieri nel maggio del 2020.

 
 
 

Diciotto «Bandiere Blu» alla Puglia: Castro, Rodi e Ugento new entry. Cinque in Basilicata Diciotto «Bandiere Blu» alla Puglia:

Post n°29570 pubblicato il 10 Maggio 2022 da forddisseche

Diciotto «Bandiere Blu» alla Puglia: Castro, Rodi e Ugento new entry. Cinque in Basilicata 

Diciotto «Bandiere Blu» alla Puglia: Castro, Rodi e Ugento new entry

L'incanto di Castro Marina

 
Escono di scena Isole Tremiti e Otranto. La provincia Leccese con più vessilli europei: cinque

10 Maggio 2022

Redazione online

   
 

PUGLIA - Diciotto «Bandiere Blu», con tre nuovi ingressi e due uscite. È questo il verdetto per la Puglia sul riconoscimento internazionale assegnato alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti. 

In provincia di Foggia il tributo «blu» promosso dall'Environmental Education (FEE) europea, va alle località costiere di: Rodi Garganico, Peschici, Zapponeta nel Foggiano; Margherita di Savoia e Bisceglie della Bat; Polignano a Mare e Monopoli nel Barese; Fasano, Ostuni, Carovigno nel Brindisino; Castellaneta, Maruggio e Ginosa nel Tarantino; Melendugno, Castro, Salve, Ugento e Nardò nel Leccese. In Puglia quest'anno non sono state confermate come «Bandiera Blu» Isole Tremiti e Otranto.

Sono 210 i Comuni italiani che quest’anno hanno ottenuto la Bandiera Blu, il riconoscimento alle località rivierasche e ai porti turistici più incontaminati e sostenibili, assegnato dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee), ong internazionale con sede in Danimarca. La Liguria conferma 32 località. Seguono con 18 Bandiere la Campania, la Toscana e la Puglia. Di questa Castro, Rodi Garganico (foto in alto) e Ugento (foto in basso) sono le new entry. 

Puglia: new entry e uscite

I vessilli della regione Puglia sono 18, con tre nuovi ingressi (Castro, Rodi Garganico e Ugento) e due uscite (isole Tremiti e Otranto). Ecco dove si trovano le spiagge più belle nella Regione.

In provincia di Barletta-Andria-Trani: Margherita di Savoia e Bisceglie (in foto). Credits: Wikimedia Commons

In provincia di Bari: Polignano a Mare (foto) e Monopoli

In provincia di Brindisi: Fasano, Ostuni (foto), Carovigno

In provincia di Taranto: Castellaneta, Maruggio e Ginosa (foto). Credits foto: Wikimedia Commons

In provincia di Lecce: Melendugno (foto), Castro, Salve, Ugento e Nardò  

Nel Barese, a ricevere la Bandiera blu sono Polignano e Monopoli. Tra le nuove entrate in Puglia ci sono i comuni di Castro, Rodi Garganico e Ugento in Puglia. Non confermate, invece, le Isole Tremiti e Otranto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 
 

Poco più di 4mila nuovi casi Covid in Puglia e 7 morti. Calano i ricoveri ordinari, ma terapie intensive +5

Post n°29569 pubblicato il 10 Maggio 2022 da forddisseche

Poco più di 4mila nuovi casi Covid in Puglia e 7 morti. Calano i ricoveri ordinari, ma terapie intensive +5 

 

Sono 92.802 le persone attualmente positive, 517 ricoverate in area non critica (ieri 526) e 30 in terapia intensiva (ieri 25)

   
4.114 nuovi casi di Covid su 21.754 tamponi e 7 morti. I contagi per provincia sono così distribuiti: 1445 nel Barese, 239 nella Bat, 368 nel Brindisino, 482 nel Foggiano, 846 nel Leccese, 691 nel Tarantino, 33 residenti fuori regione e 10 di provincia in definizione.
 
 
 
 
Sono 92.802 le persone attualmente positive, 517 ricoverate in area non critica (ieri 526) e 30 in terapia intensiva (ieri 25).

 
 
 

Primo ciak a Monte Sant’Angelo per l’esordio sul set di Mimmo Palladino: via alle riprese di “Inferno” Il film sarà girato anche

Post n°29568 pubblicato il 10 Maggio 2022 da forddisseche

Primo ciak a Monte Sant’Angelo per l’esordio sul set di Mimmo Palladino: via alle riprese di “Inferno” Il film sarà girato anche a Mattinata e a Pulsano, oltre che in Campania. Nel cast ci sono anche Toni Servillo, Nino d'Angelo, Alessandro Haber, Giovanni Esposito e Sergio Rubini 

 
Primo ciak a Monte Sant’Angelo per l’esordio sul set di Mimmo Palladino: via alle riprese di “Inferno”
 
 
 

Si intitola “Inferno, tra Dante e il presepe napoletano”, il film d’esordio del pittore e scultore Mimmo Palladino che ha scelto Monte Sant'Angelo, città con due siti Unesco, come set cinematografico per il suo debutto sul grande schermo.

Il film è prodotto da Run film e Nuovo Teatro, con Rai Cinema e il contributo della Regione Campania e del ministero dei Beni culturali.

Palladino girerà tra Monte Sant'Angelo e Mattinata in Puglia, e Benevento e Napoli in Campania. Tra le location pugliesi ci sono i siti Unesco di Monta Sant'Angelo, ovvero il santuario di San Michele Arcangelo e la Foresta Umbra, e l'abbazia di Santa Maria a Pulsano, nel Tarantino.

Nel cast ci sono anche Toni Servillo, Nino d'Angelo, Alessandro Haber, Giovanni Esposito e Sergio Rubini che in questi giorni sono impegnati con le riprese nel Gargano.

Monte Sant'Angelo, con il sostegno dell'Apulia Film Commission, negli ultimi anni è stata scelta da importanti produzioni tra cui “Non c'è più religione” diretto da Luca Miniero, con Claudio Bisio, Alessandro Gassman, Angela Finocchiaro; “The classic horror story” diretto da Roberto De Feo e Paolo Strippoli per Netflix; la fiction “La sposa” per Rai1 con Serena Rossi; e il “Padre Pio” di Abel Ferrara.

 
 
 

È foggiana la più brava in matematica: Tiziana Eugenelo vince la medaglia d’oro alle olimpiadi di Cesenatico Studentessa della q

Post n°29567 pubblicato il 10 Maggio 2022 da forddisseche

È foggiana la più brava in matematica: Tiziana Eugenelo vince la medaglia d’oro alle olimpiadi di Cesenatico Studentessa della quinta C del liceo scientifico “Alessandro Volta”, si è classificata al primo posto nella manifestazione organizzata dalla Umi. Ottimi risultati per l’Istituto del capoluogo dauno 

 
È foggiana la più brava in matematica: Tiziana Eugenelo vince la medaglia d’oro alle olimpiadi di Cesenatico
 
 
 

È Tiziana Eugenelo, alunna della quinta C del liceo scientifico “Alessandro Volta” di Foggia la studentessa italiana più brava in matematica: la giovane foggiana ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Matematica promosse dalla Umi (Unione matematica italiana) che si sono svolte a Cesenatico.

Tiziana Eugenelo, prima foggiana a fregiarsi del titolo, nella finale nazionale individuale che ha visto in gara migliaia di studenti in tutta Italia, ha centrato il difficilissimo obiettivo.

Il risultato della Eugenelo non è il solo che dà lustro al Liceo “A. Volta” e a Foggia: nella competizione svoltasi in Emilia Romagna l’Istituto è risultato tra i primi 24 licei scientifici d'Italia alle Olimpiadi nella gara a squadre mista; inoltre, alla gara a squadre femminile, le studentesse del “Volta” si sono classificate al dodicesimo  posto in Italia. Infine, a coronare questi successi, la prestazione degli alunni Guidacci e Cicchetti, che hanno gareggiato per la finale individuale. Entrambi hanno ottenuto la cosiddetta menzione e Cicchetti ha sfiorato di un soffio il bronzo.

«Da tempo tutti noi inseguivamo questo sogno - ha dichiarato la dirigente Gabriella Grilli -. Finalmente Foggia si distingue con questo bellissimo successo. Grazie per chi crede in noi e fa il tifo per la nostra grande comunità educativa. È stata una competizione incredibile, che ha visto ragazzi provenienti da tutta Italia confrontarsi con gioia, rispetto ma anche rigore. Anche chi è rimasto a Foggia ha fatto sentire il proprio affetto con messaggi e telefonate. Voglio ringraziare i docenti che hanno preparato i ragazzi, Daniela Nigri, Antonella Pici e Emmanuil Stratakis, nonché tutto il dipartimento di Matematica del nostro Liceo».