Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvsguub.comQuartoProvvisoriomarcellomaggiolidomenicodpsiamoliberidigirareQuivisunusdepopulomangga2pokerpaco20000animegemelle20legrin2marzianadgl12pasquale.troia
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 18/05/2022

Collirio anti cecità scoperto dalla biologa lucerina Vanessa Barbaro Il farmaco restituirà la vista a chi ha la Sindrome EEC, un

Post n°29607 pubblicato il 18 Maggio 2022 da forddisseche

Collirio anti cecità scoperto dalla biologa lucerina Vanessa Barbaro Il farmaco restituirà la vista a chi ha la Sindrome EEC, una malattia rara che colpisce una persona ogni 900mila nati, e che rende praticamente ciechi coloro che ne vengono colpiti 

 
Collirio anti cecità scoperto dalla biologa lucerina Vanessa Barbaro
 
 
 

Il mondo della scienza scope sempre nuove frontiere, questa volta una importate scoperta è stata fatta da una biologa originaria della terra di Capitanata, la biologa lucerina Vanessa Barbaro.

La ricercatrice ha scoperto un collirio anti cecità che restituirà la vista a chi ha la Sindrome EEC, una malattia rara che colpisce una persona ogni 900mila nati, e che rende praticamente ciechi coloro che ne vengono colpiti arrivati ai cinquant’anni di età.

La ricercatrice lucerina, lavora e vive insieme al marito, anch'egli della nostra terra, a Mestre e più precisamente presso la Fondazione Banca degli Occhi di Mestre, Venezia.

 
 
 

VIESTE – Domenica in bici: partecipanti e vincitori Il Mag 18, 2022

Post n°29606 pubblicato il 18 Maggio 2022 da forddisseche

VIESTE – Domenica in bici: partecipanti e vincitori 

 
78
 

Festa doveva essere e grande festa è stata ma del Ciclismo, un’intera giornata dedicata a questo nobile e duro sport che ha visto nei tempi passati le epiche gesta atletiche di Fausto Coppi, Gino Bartali e tanti altri protagonisti assoluti italiani quali Felice Gimondi, Beppe Saronni, vincitore di una tappa del giro a Vieste, Francesco Moser, del mitico Pirata Marco Pantani, ai più recenti Mario Cipollini e Vincenzo Nibali. L’Italia ha sempre avuto grandi protagonisti nello Sport del Ciclismo, un’ infinita tradizione, ed anche Vieste ha voluto dare il proprio contributo per la promozione e diffusione di questo nobile Sport. D’intesa con l’Assessore Dario Carlino e di tutta l’Amministrazione Comunale si era programmato di fare un’intera giornata di Ciclismo per Domenica 15 Maggio, dedicata la mattina al Trofeo Rosa, campionato interregionale Federale Memorial Andrea Colombi, uno storico personaggio di questo sport a livello territoriale, fodfatore con Tonino Troia e Michele Notarangelo della Asd Cicloamatori Vieste. Al Trofeo Rosa, gara in circuito, molto impegnativo, di 10 km da ripetere 3 volte le Esordienti e 5 le Allieve, con due partenze separate, ha visto la partecipazione di ben 52 giovani atlete provenienti da tutta Italia. La tappa di Vieste della manifestazione itinerante è stata organizzata dalla Gargano Trail Center presieduta da Luigi Carbonaro, con la collaborazione della Asd Cicloamatori Vieste, del Comitato Regionale FCI del Presidente Giuseppe Calabrese e dell’Assessorato Allo Sport del Comune di Vieste. Per la cronaca le tre gare sono state vinte con “una sola Donna al Comando” che sono giunte sul panoramico traguardo di Vieste al L.re Europa di fronte al Lido La Bussola, distaccando notevolmente le inseguitrici e rispettivamente da Buldrini Margot della Bicifestival di Riccione esordienti 2^ anno, Scambi Jolanda di Calderara (B0) esordienti 1^ anno, La Bella Eleonora allieve della Pirata Sama di Latina. Nel pomeriggio si è svolto invece lo storico Trofeo CSI di S. Antonio Memorial Michele Notarangelo, Ciclista della Asd scomparso prematuramente qualche anno fa, organizzato sempre d’intesa con il Comune di Vieste , dalla Asd Cicloamatori Vieste del Presidente Antonio D’Aprile, che ha visto una corposa partecipazione dei migliori atleti provenienti da tutta la Puglia in quanto prova regionale, circa 80 tra i duesettori turistico e Agonistico. Dopo un prologo turistico di 30 km., tra le strade della città di Vieste e un giro da Mandrione , S. Maria di Merino e ritorno a Vieste, si è data poi la partenza per la fase agonistica da Vieste per la SS. 89 per Peschici, passaggio con scalata nella Città di Peschici, con Gran Premio della Montagna vinto dall’Atleta Cannone Donato e ritorno a Vieste per la panoramica litoranea per Vieste . Dopo vari tentativi di fuga sono risuciti a prendere un discreto vantaggio tre cilisti che si sono giocati poi la vittoria in volata, l’ha spuntata il corridore GaroFalo Valerio di Foggia, al 2^ posto Cannone Donato di Andria, 3^ Marchitelli Giuseppe di Putignano, al 4^ Troiano Matteo, 5^ Palmisano Vito e al 6^ il viestano Matteo Bodinizzo, vincitore anche della propria categoria. Ottimo trio tutto viestano sul podio della nella categoria Elite , con Stefano Tavaglione, Felice Modola e Carmine Pecorelli; 2^ posto per la Categoria M3 di Mastropaolo Lazzaro della Cicloamatori Vieste. Una bella gara, ben organizzata con un ottimo coordinamento delle Forze dell’Ordine e di tutte le altre componenti di volontariato che hanno fatto sì che tutte e tre le manifestazioni ciclistiche si svolgessero nella massima sicurezza stradale. Grazie a tutti da parte degli organizzatori.
Michele Notarangelo

 
 
 

G20s – “Contemperare il turismo alle esigenze dei cittadini residenti, Il Pnrr può dare una mano” Il Mag 17, 2022

Post n°29605 pubblicato il 18 Maggio 2022 da forddisseche

G20s – “Contemperare il turismo alle esigenze dei cittadini residenti, Il Pnrr può dare una mano”

100

Nei giorni scorsi G20Spiagge, l’associazione che comprende le maggiori città balneari italiane, e tra queste la città di Vieste, dopo aver inoltrato una lettera ai Ministri del Governo Draghi per avere un ruolo propositivo nella predisposizione dei Bandi del PNRR, ha deciso di porre la richiesta di un coinvolgimento, giudicato indispensabile, direttamente ad alcuni Ministri che curano parti fondamentali della governance del sistema sociale nazionale.
Ad Erika Stefani, Ministra per le disabilità, il coordinamento del G20Spiagge ha richiesto specificatamente di poter “fornire il proprio supporto, stante il possesso di cognizioni specifiche e di esperienze realizzate, affinché anche i nostri comuni siano adeguatamente rappresentati e considerati nell’ambito delle opportunità che il PNRR offre a tutti i comuni italiani”.
Un primo bando del PNRR, certamente un atto atteso e sul quale non si possono nutrire dubbi, è stato pubblicato dalla Ministra Stefani per finanziare lo sviluppo del turismo accessibile e inclusivo, rivolto ai turisti con particolari difficoltà e ai loro familiari. Ovviamente non è in discussione la bontà dell’iniziativa e per questo i Sindaci del G20Spiagge chiedono, anche in sintonia con gli atti ufficiali di questo Governo, di affrontare nello stesso tempo l’eguale difficile momento dei cittadini residenti che soffrono disabilità. Lo stesso Governo afferma che “la crisi pandemica ha esacerbato i divari di reddito, di genere e territoriali che caratterizzano l’Italia, dimostrando che una ripresa solida e sostenuta è possibile soltanto a condizione che i benefici della crescita siano condivisi… evitare che dalla crisi in corso emergano nuove diseguaglianze e ad affrontare i profondi divari già in essere prima della pandemia… (PNRR: inclusione e coesione | www. Governo.it)”.
“Noi tutti, Sindaci del G20Spiagge sappiamo quanto sia complesso avere un rapporto equilibrato tra turisti e residenti – dichiara la Coordinatrice del G20Spiagge, Roberta Nesto – e molto spesso siamo percepiti negativamente dai nostri concittadini proprio perché investiamo risorse sulla prima attività delle nostre città balneari, quella che garantisce un reddito e uno sviluppo alle nostre comunità. Non è scontato far comprendere che alcune scelte sono indispensabili per mantenere e ampliare il mercato turistico che rende il nostro Paese una delle destinazioni più frequentate. Lo dobbiamo fare con il necessario equilibrio e saggezza”. I Sindaci, proprio in questo periodo difficoltoso e di partenza della stagione estiva 2022 , vorrebbero avere un ruolo e offrire il loro punto di vista così da rendere più efficaci e vantaggiose, sia per i turisti che per i residenti, le azioni del PNRR: “Abbiamo il compito di rendere possibile il concetto di ospitalità senza venire meno alle esigenze dei nostri concittadini – aggiunge il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti – e siamo convinti che un grosso aiuto ci può venire dal PNRR: vogliamo contare e non assistere. Le nostre comunità debbono avere l’attenzione che meritano e il rispetto della loro specificità”.