Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechefavoritelaboratoriotvQuartoProvvisorioGinoLaSpeziasbaglisignorarecipienteing.pierosidisciaffacassetta2ANTI0PE_QUEENcazzanellistefanogighen_73zara.morena
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 19/06/2022

VIESTE – Domani giornata di mercato, recupero di lunedì 13 giugno Ultimo aggiornamento Giu 19, 2022

Post n°29738 pubblicato il 19 Giugno 2022 da forddisseche

VIESTE – Domani giornata di mercato, recupero di lunedì 13 giugno 

 
78
 

Si svolgerà domani, lunedì 20 giugno, il mercato quindicinale che non si è potuto tenere lo scorso lunedì,13 giugno, a causa della coincidenza con la festa di Sant’Antonio di Padova e le elezioni referendarie.

  

Si tratta di giornata mercatale di recupero, per cui lunedì prossimo, 27 giugno, avrà luogo regolarmente altro mercato, così come previsto dal calendario deliberato dalla Giunta comunale.

 
 
 

RIFIUTI – Ripresi i conferimenti nell’impianto di Foggia, scongiurato (per il momento) il blocco Il Giu 19, 2022

Post n°29737 pubblicato il 19 Giugno 2022 da forddisseche

RIFIUTI – Ripresi i conferimenti nell’impianto di Foggia, scongiurato (per il momento) il blocco 

 
36
 

Sono ripresi i conferimenti da parte dei comuni foggiani nell’impianto Tmb (trattamenti meccanici biologici) di passo Breccioso per quanto riguarda la frazione umida e nel termovalorizzatore di contrada Paglia (borgo Tressanti) per quanto riguarda la frazione secca. Giorni fa avevamo riportato le proteste dei sindaci per lo stop ai conferimenti a Foggia e in numerosi centri della Capitanata.
Si è dunque sbloccata la situazione dei camion, rimasti in fila davanti agli impianti. Le difficoltà di conferimento sarebbero state dovute a un guasto nell’impianto di produzione del cosiddetto “CSS”, il combustibile solido secondario che alimenta il ciclo chiuso del termovalorizzatore.
“Abbiamo dovuto fare i conti con una linea di selezione saltata dell’impianto di Manfredonia, da qui l’accumulo dei rifiuti – ha detto alla Gazzetta il direttore dell’Agenzia regionale per i rifiuti Gianfranco Grandaliano -. Una situazione dovuta all’impossibilità, per fortuna momentanea, di garantire un regolare smaltimento dei rifiuti a causa appunto di un banale guasto. Ci siamo così prontamente attivati con Progetto Ambiente, nostro unico interlocutore, per rimettere in sesto l’impianto di produzione del combustibile”.

 
 
 

VIESTE – Nuove nomine parrocchiali, don Michele Ascoli nuovo parroco della Cattedrale Ultimo aggiornamento Giu 19, 2022

Post n°29736 pubblicato il 19 Giugno 2022 da forddisseche

VIESTE – Nuove nomine parrocchiali, don Michele Ascoli nuovo parroco della Cattedrale 

 
165
 
 

Così come avviene annualmente, l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, padre Franco Moscone, ha provveduto alla nomina, sostituzione e trasferimento di parroci e sacerdoti in attività nella nostra arcidiocesi. Le nomine sono rese note nella giornata di oggi, domenica 19 giugno, durante le sante messe.

 

Per quanto riguarda il “Vicariato Episcopale Territoriale di Vieste”, queste le nuove nomine:

  
  • – don Michele Ascoli: lascia la parrocchia di “San Giuseppe Operaio” e diventa nuovo parroco della parrocchia “Santa Maria Assunta” nella Basilica Concattedrale di Vieste, con cura dell’Episcopio;
  • – don Antonio Baldi: lascia la parrocchia del “Gesù Buon Pastore” e diventa nuovo parroco della parrocchia del “SS. Sacramento”. Con l’anno pastorale 2023-2024 assumerà anche la parrocchia di “Santa Croce”. Inoltre, avrà la cura del servizio liturgico nella chiesa di “San Lorenzo Martire”, posta sull’omonima collina;
  • – don Antonio de Padova: diventa nuovo parroco della parrocchia del “Gesù Buon Pastore” e continuerà a curare il Santuario di Santa Maria di Merino;
  • Don Angelo Di Nunzio: lascia la parrocchia del “SS. Sacramento” e diventa nuovo parroco della parrocchia di “San Giuseppe Operaio”.
 

Tutti gli incarichi avranno decorrenza con il nuovo anno pastorale (1° settembre 2022).

 
 
 

Foggia, i Lions donano un poliambulatorio solidale alla città di Antonella Soccio 17 Giugno 2022

Post n°29735 pubblicato il 19 Giugno 2022 da forddisseche

Foggia, i Lions donano un poliambulatorio solidale alla città
 
 
 

Nasce anche a Foggia nel cuore popolare della città, nell’Istituto San Giuseppe, per iniziativa dei Lions, presieduti dall’avvocato Enrico Pellegrino e dal suo nuovo successore il dottor Francesco Montini, un poliambulatorio sociale, che sarà un presidio di salute per tutti coloro che vivono situazioni di povertà sanitaria.

 

Questa mattina l’ambulatorio è stato inaugurato dai soci Lions con la benedizione del Vescovo Monsignor Vincenzo Pelvi.

 

Le cure mediche sono considerate ormai da molti cittadini un lusso che non si possono permettere, se non quando strettamente necessarie. Ecco perché i Lions da tempo immaginavano di poter offrire alla città un ambulatorio medico solidale di medicina preventiva, che garantirà la presenza di notissimi professionisti foggiani, volontari.

 

«Tanti sono medici Lions, abbiamo un chirurgo ospedaliero, diversi pediatri, un endocrinologo come il dottor Vincenzo Nicastro, ex medico ospedaliero al Policlinico Riuniti e anima della lotta al diabete, parecchi dentisti, un cardiologo, un ortopedico», ha spiegato l’avvocato Pellegrino.

 

Insieme al dottor Francesco Montini, chirurgo interno del Policlinico, si alterneranno all’ambulatorio allestito dalle suore, il cardiologo Alessandro Maggi, la pediatra Bianco e moltissimi altri colleghi.

 

«Alcune cure, come quelle dentistiche, sono spesso percepite come un salasso economico per il paziente, noi cercheremo di indirizzare l’utenza verso quel poco di servizio pubblico dopo una prima e fondamentale visita specialistica gratuita. Esiste l’empatia, il rapporto con le suore che accolgono anche piccoli orfani è nato nel tempo perché finalizzato con opere di solidarietà. Loro hanno dato spazio a questo nel cassetto. Non daremo nessun problema alla struttura, gli oneri amministrativi sono tutti nostri, non graveremo sulle quattro comunità ospitate dall’Istituto», assicura l’avvocato.

 

Il servizio di filtro sarà effettuato dagli stessi Lions, con una segreteria dedicata che si occuperà di prendere gli appuntamenti e di organizzare le visite con gli specialisti. Si comincia con una visita a settimana, e con l’attivazione di canali privilegiati per il reclutamento dei pazienti indigenti.

 

Tra i partner dell’iniziativa oltre alla Diocesi anche la Fondazione Antiusura Buon Samaritano presente alla inaugurazione con il suo presidente, l’avvocato Giuseppe Chiappinelli e il volontario Claudio Taggio.

 

«Indirizziamo il nostro servizio ai bisognosi, chiaramente lo testeremo e vedremo quante richieste arriveranno. Abbiamo al nostro fianco il Vescovo, con la sua benedizione. L’ambulatorio non è una struttura leggera, ma serve alla città», conclude il presidente dei Lions.