Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissecheQuartoProvvisorioexpertferrolaboratoriotvmadmax223Arianna1921nita901capuzzofreeemotionsmichimarinotre.d.condorPerturbabiIepippoberserkcassetta2
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 14/08/2022

Aeroporti: oltre 400mila passeggeri in 14 giorni in Puglia ATTUALITA' | 0 () - domenica 14 agosto 2022

Post n°29930 pubblicato il 14 Agosto 2022 da forddisseche

Aeroporti: oltre 400mila passeggeri in 14 giorni in Puglia
 
 

 

 ATTUALITA'  |  0 ()  -  domenica 14 agosto 2022 - 17:57
Picco di 40mila in un solo giornodi Redazione Norbaonline
Aeroporti: oltre 400mila passeggeri in 14 giorni in Puglia

Exploit nelle prime due settimane di agosto per i due principali aeroporti della Puglia: in 14 giorni, tra Bari e Brindisi, sono stati oltre 400mila i passeggeri in partenza e in arrivo e 250 i voli gestiti da Aeroporti di Puglia. I numeri sono comunicati dal presidente di Adp, Antonio Vasile. Il picco è stato di 40mila passeggeri in un solo giorno. "Orgoglioso di avere un squadra che sta lavorando al massimo delle proprie capacità sentendo forte il peso di servire la comunita' e sostenere la grande attrattivita' della Puglia", scrive su Facebook Vasile. Numeri che confermano la buona stagione estiva per la Puglia.

 
 
 

Buona festa dell’Assunta e martedì diretta Tv dalla Cattedrale per la reposizione della statua della Madonna di Merino

Post n°29929 pubblicato il 14 Agosto 2022 da forddisseche

Buona festa dell’Assunta e martedì diretta Tv dalla Cattedrale per la reposizione della statua della Madonna di Merino 

 
23
 foto: Loreta Santoro  

Come da antichissima tradizione, nella mattinata di dopodomani, martedì 16 agosto, la statua lignea di Santa Maria di Merino, protettrice della Città di Vieste, sarà solennemente riposta nella sua nicchia, nella “Cappella del Popolo”, al termine del novenario dell’Assunta e della festa di domani.
La tradizionale cerimonia, tanto commovente per il carico di emozioni che genera, avrà luogo alle ore 10:00.
Per il terzo anno consecutivo, Garganotv trasmetterà in diretta l’evento, già a partire dalle 9:50. Si tratta di un omaggio che la nostra redazione intende fare a tutto il popolo (ed anche su richiesta del clero e del comitato festività).
Intanto, da tutta la redazione di Garganotv i migliori auguri per una serena festività dell’Assunta,  nella gioia dell’estate.

 
 
 

Cristian a 11 anni appassionato di scienza grazie a Piero Angela di Maurizio Tardio 14 Agosto 2022

Post n°29928 pubblicato il 14 Agosto 2022 da forddisseche

Cristian a 11 anni appassionato di scienza grazie a Piero Angela
 
 
 

Non solo divulgazione scientifica, i suoi video sono anche condivisione di Memoria, tanto che quello dedicato lo scorso gennaio alla Shoah, girato nell’ex campo di concentramento di Casa Rossa, vicino Alberobello, è arrivato anche alla senatrice Liliana Segre. Ma ci sono video anche su Falcone e Borsellino e temi più locali, come quello sull’abbazia di san Leonardo a pochi passi da Manfredonia.

 

Tutti girati nell’ambito del progetto “In viaggio con Cristian”, che hanno reso il giovane divulgatore scientifico di Foggia una vera e propria star dei social, tanto da meritarsi l’appellativo di giovane Piero Angela, anche se lui preferisce il figlio, Alberto – « Quando ascolto i suoi documentari resto incantato», dice -, molto più congeniale alla sua età e al fascino esercitato sui fan.

 

Cristian Albano, 11 anni, ha iniziato a coltivare la sua passione per la divulgazione storico-scientifica fin da piccolo, sostenuto da papà Lorenzo e mamma Licia, che lo accompagnano nei suoi viaggi in giro per la Puglia. La notizia della morte di Piero Angela, suo idolo e riferimento, è diventata una lettera aperta al giornalista scomparso. «Ciao Piero, sono Cristian. La notizia della tua dipartita mi ha reso tanto triste, non dimenticherò mai tutto quello che ho appreso da te. Sei stato il mio mentore, la mia guida, l’uomo a cui mi sono ispirato. Tu mi hai reso migliore e hai dato una risposta e un senso alle mie continue domande ed è per questo che ti saluto pronunciando una delle tue più belle frasi che fa parte di me e del mio modo di essere: “Le domande sono il vero motore dell’attività mentale, un uomo che non si pone domande o che si contenta delle risposte non va molto lontano».

 

Cristian Albano, frequenta la scuola media Bovio nel capoluogo dauno. È appassionato dì astronomia e segue da un anno il corso di Scienze Biomediche Agorà. il suo modo girare video e divulgare notizie, con un linguaggio semplice e diretto, colpisce il pubblico di qualsiasi età, perché i teni affrontati da Cristian sono di facile presa e rappresentano un punto di riferimento nel futuro del giovane foggiano che, come ha più volte ribadito «da grande vuole fare lo scienziato».