Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 41
Prov: MI
 

ULTIME VISITE AL BLOG

speedy.72surfinia60pietro_791.itgiulia_770.itricercatoreteifretoS1LVIO_PELVICOsimona_780carcesi_80cuspides0allegri.frthorn2021slogan03g1b9igiulo
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

« e no, non lo sai fare an...Gente come quella... »

Nasce un progetto!!

Post n°7807 pubblicato il 21 Febbraio 2021 da simona_780car
 
Tag: F

Google lancia una nuova app che vi consente di... entrare in un dipinto di Vasilij Kandinskij e sentire i suoi suoni, compatibili con quelli che probabilmente l’artista ascoltava mentre lavorava al quadro.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

---

Si chiama Play a Kandinsky, letteralmente “Suona un Kandinskij”, il nuovo progetto di Google Arts & Culture: l’obiettivo è quello di sperimentare sensazioni simili a quelle provate dal grande Vasilij Kandinskij (Mosca, 1866 - Neuilly-sur-Seine, 1944). Kandinskij era infatti convinto che i colori avessero dei suoni e che tra arte e musica ci fossero forti analogie. “Un pittore che non trova soddisfazione nella mera rappresentazione, per quanto artistica, del suo desiderio di esprimere la sua vita interiore”, ha scritto nel suo celeberrimo Lo spirituale nell’arte, “non potrà che invidiare la facilità con cui la musica, la meno materiale delle arti di oggi, raggiunga questo obiettivo. Il pittore cerca di applicare i metodi della musica alla sua stessa arte. E da ciò deriva il desiderio moderno per il ritmo nella pittura, per la costruzione astratta e matematica, per la ripetizione di note di colori, per la stesura di colori in movimento”.Ogni colore, così come un suono, esprime un sentimento che tocca l’anima del riguardante (oltre che quella del pittore, naturalmente). Play a Kandinsky cerca dunque di far emergere le teorie del pittore russo, aiutando gli utenti a “leggere” secondo queste sensazioni un suo capolavoro, Giallo-Rosso-Blu del 1925, conservato al Centre Pompidou di Parigi. Il programma è stato realizzato con tecniche di machine learning che hanno analizzato le teorie dei colori di Kandinskij per creare una esperienza interattiva capace di interpretare le idee dell’artista restituendo suoni compatibili con quelli che lo stesso pittore probabilmente aveva potuto sentire mentre lavorava al dipinto.Dopo un primo “esperimento” con cui la app (raggiungibile a questo indirizzo) propone alcune associazioni di suoni e colori, e poi di suoni e forme (per esempio, un rettangolo giallo è associato al suono gioioso di una tromba, mentre a un cerchio blu è abbinato il pacato e distensivo suono di un organo), si passa all’analisi del dipinto, diviso in aree corrispondenti a suoni diversi. Infine, l’utente può selezionare il proprio stato d’animo per vedere quali suoni e quali aree dell’opera di Kandinskij meglio descrivono come si senta oggi.
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

ULTIMI COMMENTI

Un' opera davvero notevole
Inviato da: surfinia60
il 28/03/2021 alle 12:24
 
???0
Inviato da: giulia_770.it
il 25/03/2021 alle 12:17
 
Sei un essere speciale G/G...@
Inviato da: Anonimo
il 24/03/2021 alle 17:13
 
Io noto un bimbo in braccio a una nonna.. quel riflesso di...
Inviato da: cesi_80
il 23/03/2021 alle 22:26
 
:)))).
Inviato da: giulia_770.it
il 23/03/2021 alle 20:32