« F1: FERNANDO, MICHAEL, K...F1: AD ALBERT PARK DOMINA ALONSO »

F1: DOPPIETTA RENAULT

Post n°80 pubblicato il 20 Marzo 2006 da gianny21821_2

Giancarlo Fisichella vince il terzo GP della carriera trionfando a Sepang, in Malesia, davanti al compagno di squadra Fernando Alonso. Terzo Jenson Button davanti a Juan Pablo Montoya, quinta e sesta le Ferrari di Felipe Massa e Michael Schumacher.
Giancarlo Fisichella e Fernando Alonso sulle loro Renault dominano il Gran Premio della Malesia a Sepang. Il romano vince la sua terza gara in carriera davanti all"iridato compagno di squadra. Gradino più basso del podio per Jenson Button davanti a Juan Pablo Montoya. Quinta e sesta le Ferrari di Felipe Massa e Michael Schumacher che precedono Jacques Villeneuve e Ralf Schumacher. Ancora sfortunato Kimi Raikkonen, ritirate le Williams, Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi nono e undicesimo.
Ottima partenza delle due Renault con Fisichella che scatta in testa dalla pole position davanti a Button che lo affiancava, subito dietro Alonso che guadagna ben quattro posizioni rispetto alla posizione in griglia. Alla terza curva Christian Klien tampona Raikkonen rompendogli la sospensione posteriore destra, il finlandese perde il controllo della vettura e va a sbattere col posteriore senza conseguenze. Klien invece, dopo due tentativi di riprendere la corsa, si ritirerà definitivamente. Fisichella va in fuga con Button dietro e Alonso che ha caricato più benzina rispetto al romano e fa da tappo a Mark Webber che gli sta incollato dietro. Dopo sette giri Nico Rosberg, che ha guadagnato una posizione superando l'ottimo Heidfeld installandosi al sesto posto, si ferma col motore in fiamme: un peccato per il talentuoso figlio di Keke. Le due Ferrari rimontano molto bene da dietro, Massa addirittura dall'ultima fila. A un quarto di gara il primo a fermarsi a Webber che tre giri dopo rompe anch'egli il motore come il suo compagno di squadra Rosberg.
Al 17° passaggio è Fisichella a effettuare il pit-stop, Alonso si ferma nove giri più tardi imbarcando molta meno benzina del compagno di squadra. Dopo la prima sosta immutate le primissime posizioni con Montoya che è quarto dietro Fisichella, Button e Alonso. Cade qualche goccia di pioggia nella zona del traguardo ma è roba da poco, tutto prosegue regolarmente. Massa e Rubens Barrichello optano per una sola fermata ai box, Rubinho viene però penalizzato con un drive-trough per aver oltrepassato il limite di velocità nella pit-lane e chiuderà con un incolore decimo posto. Secondo rifornimento sia per Fisichella che per Button al 38° giro, Alonso rimane in pista cinque giri di più riuscendo a scavalcare l'inglese ma ovviamente non Fisico che amministra tranquillamente il vantaggio accumulato nella parte iniziale della gara e taglia vittorioso il traguardo. Le posizioni sono ormai definitive ma ci sono da tenere d'occhio i due ferraristi con Massa che ha scavalcato Schumi dopo il secondo pit-stop del tedesco e deve difendersi dai suoi attacchi e&hellip da eventuali ordini di scuderia. Ma nulla accade e Felipe coglie un meritatissimo quinto posto davanti al suo capitano.
La seconda gara stagionale ha rafforzato il primato della Renault sia nella classifica piloti che in quella costruttori e le condizioni climatiche proibitive, con un caldo insopportabile sia per gli uomini che per i mezzi, ha fatto aumentare il gap delle vetture francesi nei confronti degli avversari. Fisichella ha fatto una gara impeccabile, Alonso è stato il solito eccellente stratega anche se la benzina imbarcata in qualifica gli ha compromesso una buona posizione in griglia e probabilmente gli è costata la vittoria. Ancora molto bene la Honda con Button, molto meno con Barrichello che per il momento non riesce a essere all'altezza del compagno di squadra. Per la McLaren e per Raikkonen un'altra occasione persa e un'altra corsa anonima di Montoya. Netto passo indietro della Ferrari, forse anche dovuto al caldo che ha probabilmente penalizzato le gomme Bridgestone. Quello che preoccupa di più è la fragilità del motore V8, ne sono stati cambiati tre in una settimana. Schumi, quarto in qualifica ma penalizzato di dieci posizioni, poteva fare ben poco di più, i sorpassi a Trulli e Villeneuve nella fase iniziale sono stati una delle cose più belle del Gran Premio, mentre Massa ha effettuato una rimonta&hellip alla Raikkonen.
Bene le BMW Sauber con Villeneuve settimo e Heidfeld che era quinto ma ha rotto il motore a 8 giri dal termine. A proposito di motori, disastrosi i Cosworth della Williams che hanno lasciato a piedi i piloti. Ancora male le Toyota che hanno raccolto un punticino insperato col piccolo Schumi, così così le Toro Rosso, disastro Red Bull con, oltre a Klien, anche Coulthard ritirato, per un problema idraulico. La doppietta Renault è storica perché è la seconda di sempre, l'unica prima di oggi era stata quella del 25 luglio 1982. Anche allora lo scudiero, René Arnoux, batté il capitano Alain Prost, che a differenza di Alonso oggi si arrabbiò tanto da far cambiare aria al compagno di squadra alla fine della stagione. Fisichella, dicevamo, coglie il terzo trionfo della carriera (tutti fuori dall'Europa) dopo quello del Brasile 2003 (su Jordan), terzo Gran Premio dell'anno, e quello inaugurale della stagione scorsa in Australia, a Melbourne, proprio dove si disputerà la prossima gara del mondiale tra due settimane.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

hpmancorrado.turcolinsweethorse85minsterr999lottergstoorresajose861986stefy79dgl2symoneciccidareios87redazione_blog
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom