Creato da Euthanasia12223 il 26/01/2013
ovvero, « Merda d'Artista », in ermetici esperimenti, sull'« Humana Fragilitas ».

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

calleguadianaCuore.NudoEsploro7christie_malryEuthanasia12223SEMPLICE.E.DOLCEnessunatracciadimegufo2005dinobarilitobias_shufflefenormone0MarquisDeLaPhoenixgioiaamoreOvunqueSei1982v_e_n_u_s_i_a_2011
 

Ultimi commenti

Mi rieccheggia Apollinaire.
Inviato da: christie_malry
il 13/05/2014 alle 10:58
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« -Naxos, nexumque-Afasia, ovvero &#922;&#... »

-Infectum

Post n°7 pubblicato il 12 Maggio 2014 da Euthanasia12223
 

« Come scarnificazione
delle membra
mie da
esili, magre, scheletriche
dita
artigliate (aracnidi
velenose zampe)
quotidiana
perpetua ineluttabile

intossicazione. »

 

 

 

« Infectum » nasce quasi come un gioco, è forse troppo definirlo anche « esperimento » o « sfida »: una similitudine mancante del secondo termine di paragone si staglia per i, per quanto brevi, dieci versi totali del componimento, il cui verbo (« perpetua ») è posto al v.9, separato dal proprio soggetto « scarnificazione », in apertura al v.1, da una iperaggettivazione del causa efficiente « dita ». Il titolo stesso sfocia nella burla, dal momento che si fa leva sulla natura di « falso amico » dell'aggettivo « infectum », che, per sonorità, riporta all'« intossicazione » del v.1O, ma il cui reale significato è di « non finito », qual è il fatto descritto nel corpo del pezzo.
Al di là della componente « giocosa », la cripticità strutturale quanto semantica è voluta col fine di riprodurre l'onero a cui sottopone la convivenza con un disagio nel perpetuarsi degli anni.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog