IoSonTornatoIo

Modello di Autocertificazione per la Maturità Emotiva

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: maidicartone
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 38
Prov: AN
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

Post N° 145

Post n°145 pubblicato il 14 Settembre 2006 da maidicartone

Il tuo nome è una vecchia ferita che giace profonda
e la sabbia ha coperto il passaggio di fiamme e furori
tutto sembra pulito e quieto a vederlo da fuori
tutto sembra finito
Ho trovato il tuo nome sul manico di una valigia
era scritto in corsivo e pendeva di lato
come un albero al vento piegato
Da lontano il nodo non cede per niente
un serpente che stringe e respira
anche quando mi nomini a mente si sente
Da lontano quel nodo non cede non molla
come colla ogni giorno più dura
anche quando mi nomini a mente si sente
La lontananza sai è come il cielo distanza così grande che non serve l'aereoplano
ma questa leggerissima farfalla sulla mano
fa rivivere il pensiero delicato messaggero
La lontananza sai è come il mare fermo sulla riva con un vaso da riempire
distanza così grande che è difficile spartire
tra chi ha fede di aspettare e chi vuole sparire
Non c'è stato un momento preciso nemmeno un saluto
un regalo sbagliato uno sguardo d'intesa
mi hai lasciato in cucina un biglietto scaduto
Da lontano quel nodo non cede per niente
un serpente che stringe e respira
anche quando mi nomini a mente si sente
Da lontano come in volo
una stella distante e lucente
anche quando mi nomini a mente si sente
La lontananza sai è come il cielo distanza così grande che non serve l'aereoplano
ma questa leggerissima farfalla sulla mano
fa rivivere il pensiero delicato messaggero
La lontananza sai è come il mare distanza che è impossibile da dire
inutile varcare si immagina e ti impone di aspettare
Da lontano tu rimani
come i segni che mi scavan le mani
anche quando mi nomini a mente si sente

Raf - Il nodo
da "Passeggeri distratti" (2006)

 
 
 

Post N° 144

Post n°144 pubblicato il 04 Settembre 2006 da maidicartone

oggi inizio del nuovo lavoro...e ieri inizio di un colossale raffreddore..ma dico io..possibile che su 1 mese e mezzo che sono stato a casa, mi becco il raffreddore proprio il giorno in cui riinizio a lavorare!??! ma che sfiga..stamattina potevo stare a dormire fino alle 11 (il che avrebbe sicuramente giovato al mio stato fisico), oggi sarei stato a riposo e domani di nuovo in forma!! uff...

noto tra voi lettori dei ghigni malefici del tipo "sei stato a casa un mese e mezzo, d'estate per giunta, e rompi pure i coglioni???"

forse avete ragione..me la meritavo..
cmq l'importante è lavorare sennò i soldi..nisba

 
 
 

PAPEETE BEACH - la sera dei 25.000

Post n°143 pubblicato il 17 Agosto 2006 da maidicartone

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

 
 
 

Post n°142 pubblicato il 08 Agosto 2006 da maidicartone
L'uomo perfetto? prendere un uomo quasi perfetto e lo ammirate nei giorni/settimane di corteggiamento. Una volta che vi avrà conquistate tornerà quasi perfetto. Ma nelle vostre coscienze rimarrà il ricordo di quella persona che vi ha fatto camminare ad un palmo da terra, sognare ad occhi aperti, fremere anche solo per un bacio e pensare ad ogni incontro come ad una festa del cuore.

Donne, vi auguro di trovare un uomo quasi perfetto per poterlo apprezzare anche nelle sue debolezze. Se è l'uomo per voi capirà le vostre e vivrete una vita quasi perfetta insieme.

D'altronde, se fosse perfetta, sai che palle.
 
 
 

Post N° 141

Post n°141 pubblicato il 31 Luglio 2006 da maidicartone

dubito si possa essere più strani di me

 
 
 

Post N° 140

Post n°140 pubblicato il 24 Luglio 2006 da maidicartone
Foto di maidicartone

la forza della catena è quella del suo anello più debole

in questi giorni in cui il mio cuore a pezzi batte per inerzia, mi viene alla mente questa frase, forse un detto confuciano o periodo celebre di qualche scrittore o pensatore, non ne ho idea...fatto sta che si troverebbe benissimo nell'articolo di un arguto giornalista di un periodico qualsiasi, tanto per farcire le sue righe di quel "non so che" di meditativo..
Per caso questa sera, mentre scalzo saltello sui cocci di ciò che rimane del mio amor proprio, mi viene in mente questo pensiero e, tra un ricordo strappalacrime e una "canzone-che-mi-ricorda-lei",  mi balza in mente di rapportarlo alla vita che sto vivendo. E mi dico: e se fosse così? cioè..se la nostra scalcinata esistenza emotiva risenta di ciò che di brutto abbiamo passato?! quanti momenti belli ho vissuto, quanti momenti da ricordare, quanti battiti ha scandito il mio cuore..eppure..quei momenti brutti sono lì, fieri della loro missione punitrice, pronti a rigare le portiere dei miei sentimenti ogni qualvolta io vada a riprendere la macchina delle mie emozioni.
E se la nostra vita sentimentale si misura più da quante volte abbiamo pianto che da quante volte abbiamo riso..?..

no, no basta...io ho avuto dei momenti troppo belli per ridurmi a questo...

il capo della tua donna appoggiato sul tuo petto e lei che si addormenta mentre tu l sfiori i capelli...

guardare insieme il porto con una leggera nebbiolina, abbracciati uno avanti all'altro, proteggendosi a vicenda...

volteggiare nei cieli della conquista, muoversi a vele spiegate tra le correnti dell'amore, gettarsi in picchiata nella tempesta della passione...

come tutti ho avuto i miei alti e bassi..come tutti ho avuto la fortuna di conoscere colei che reputo la donna della mia vita..come molti l'ho persa..
solo il tempo mi dirà se mi sbagliavo quando ho scritto "la donna della mia vita" o se ho sbagliato quando ho scritto che l'ho persa...

di una cosa sono certo: è vero, è l'anello debole a determinare la forza della catena, ma è anche vero che

l'anello più debole è anche quello più forte, perchè spezzandosi per primo rompe la catena

Cara depressione
potenziale nemica di sempre, che da una vita dall'alto della collina formata dai cadaveri delle tue vittime mi scruti, attendendo il momento opportuno per far breccia nelle mura della mia autostima.
Non penetrerai mai nella mia fortezza.
Potrai forse vincere qualche battaglia, ma la guerra, mia cara, non la vincerai mai.
Ti rispetto ma non ti temo.
Non mi avrai mai.

 
 
 

Post N° 139

Post n°139 pubblicato il 03 Luglio 2006 da maidicartone
Foto di maidicartone

Ora che sarai un po’sola tra il lavoro e le lenzuola
Presto dimmi tu come farai?
Ora che tutto va a caso ora non sono più un peso
Dimmi quali scuse inventerai?

Inventerai che non hai tempo
Inventerai che tutto è spento
Inventerai che ora ti ami un po’ di più
Inventerai che ora sei forte e chiuderai tutte le porte ridendo
Troverai una scusa una in più

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo
Stringimi la mano e poi partiamo…
in fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava
Della pioggia che cadeva…

Solo una candela era bellissima
E il ricordo del ricordo che ci suggeriva
Che comunque tardi o prima ti dirò che ero contentissimo
Ma non te l’ho mai detto che chiedevo dio ancora
Ancora

Qualche cosa ti consola
Con gli amici il tempo vola
Ma qualcosa che non torna c’è
C’è che ho freddo e non mi coopro c’è che tanto prima o dopo
Convincend ti ci crederai

Ci crederai che fa più caldo
Da quando non mi hai ormai più accanto
E forse è meglio perché sorridi un po’
Di po’ di più un po’ du più…

E il mio ricordo
Ti verrà a trovare quando starai troppo male
Quando invece starai bene resterò a guardare
Perché ciò che ho sempre chiesto al cielo
è che questa vita ti donasse gioia e amore vero e in fondo

Tiziano Ferro - Ed ero contentissimo.. - Nessuno è solo (2006)

Bellissimo questo pezzo..

 
 
 

Post N° 138

Post n°138 pubblicato il 26 Giugno 2006 da maidicartone

scende una lacrima
la guancia se ne rallegra
il sorriso diventa salato

 
 
 

Post N° 137

Post n°137 pubblicato il 19 Giugno 2006 da maidicartone

è un po' che penso di chiudere il blog...va a finire che lo faccio davvero..

 
 
 

Post N° 136

Post n°136 pubblicato il 30 Maggio 2006 da maidicartone
Foto di maidicartone

cosa c'è? sento qualcosa che si muove in fondo..qualcosa che sta cercando di farsi luce nell'ombra..quella parte di me capace di toccare direttamente il cuore degli altri..forse sta tornando..forse il purgatorio sta finendo..

ti aspettavo da tanto, torna a farmi brillare libero come una lucciola in una serena notte di fine maggio...

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: maidicartone
Data di creazione: 12/04/2005
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mc.campanozzipupettaperFrancescoRuNaWaYbRyDesimonap82iosontornatoiosoulplacewiola.cLatoOscuroDTopoGigiomanga83osm0sieros.g71icyjackallminsterr999toorresalottergs
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom