Creato da fonderiaromana il 23/03/2005

laserman

Laser, tastiere, porketta, fonderia e....impressioni

 

 

« VECCHI AMICI

A VOLTE MI BASTA

Post n°128 pubblicato il 04 Febbraio 2014 da fonderiaromana

 

A volte mi basta poco.

Mi basta quel suono di chitarra ripetuto mille volte su una batteria funk, qualche accenno di tastiera e una ritmica che si sincronizza al mio passo veloce.

A volte mi basta poco.

Mi basta incrociare quello sguardo perso tra le persone, in mezzo al caos.

A volte mi basta poco.

Mi basta una insegna colorata di un libanese, con il kebab che suda e si cuoce e un commesso gentile che lo taglia con cura e serve con un sorriso un vecchio sciatto e triste.

A volte mi basta poco.

Mi basta guardare dentro le case, la sera, con le lampade accese, mi immagino la cena sul fuoco, il telegiornale in sottofondo, un bimbo che gioca, i visi stanchi di una giornata lavorativa, le scarpe buttate in un angolo e un bacio rubato.

A volte mi basta poco.

Mi basta un messaggio, mi basta quel trillo ormai consueto, mi basta che sia semplice, che vada dritto al cuore, con poche parole, che mi strappi un sorriso accennato, che mi sposti il pensiero e mi faccia viaggiare.

A volte mi basta poco.

Mi basta cucinare con la musica in sottofondo, mi basta tirare fuori il coltello giusto, affettare con cura le mie verdure, sentire il fuoco che scalda l'olio della padella e l'ambiente, mi basta sentire gli odori che salgono piano piano, il mio bicchiere di vino accanto.

A volte mi basta poco.

Mi basta andare indietro con i ricordi, mi basta ripensare al fine settimana trascorso, mi basta rivedere le immagini nitide di un volto, mi basta pensare ad una mano che si sfiora, ad uno sguardo rubato tra la gente, ad un abbraccio forte, ad una parola sussurrata la mattina presto, ai capelli che ti coprono il viso.

A volte mi basta poco.

Mi basta un sogno ad occhi aperti, magari dopo un film, mi basta socchiudere gli occhi e sentire il freddo di una notte danese o il caldo di un locale di New York, il rumore di una festa o il silenzio di una foresta tedesca.

A volte mi basta poco.

Mi basta riaccendere il pianoforte, togliergli la polvere, mi basta prendere uno spartito nuovo, appoggiarlo sul leggio, posare le mani sui tasti e ricominciare… Perdermi tra le note giuste e quelle sbagliate, sentire le mani arrugginite sfiorare i tasti e riprendere un po' di quella antica delicatezza, correre da quei tasti la sera, o accarezzarli una domenica mattina col sole fuori.

A volte mi basta poco.

Mi basta una candela accesa e il vento che muove le finestre.

A volte mi basta poco.

Mi basta guardare lo sguardo di un amico, mentre ricominciamo ad incastrare i nostri strumenti come una volta, in quella sala sporca che odora di umidità', di sudore, di prove senza sosta.

A volte mi basta poco.

Mi basta guardare le persone che corrono sotto la pioggia, mi basta vederle con i capelli bagnati e gli occhiali appannati.

A volte mi basta davvero poco.

Mi basta prenotare un fine settimana, cercare l'albergo, prenotare la macchina, guardare la cartina e partire con la testa…immaginarmi sulle strade inglesi con i cd in sottofondo e un tramonto alle spalle.

A volte mi basta poco.

Mi basta una foto o una poesia.

A volte mi basta poco…

 

e mi sento felice...

 

A volte mi basti tu che non e' poco per niente...

 

e mi sento felice…

 

scende una lacrima…

 

e sono felice…

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

PHOTO-NICS: SGUARDI DA LASERMAN

OMAGGIO AI PINK FLOYD

 

MUSICA, IMMAGINI E..

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: fonderiaromana
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 42
Prov: RM
 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2leo.simomaragaiasofiateatrolulu1ilabamonello721cj74japancocujeas6104giorgia19870tonixyzOlorysemchiarapertini82tecaldi
 

FACEBOOK