Creato da steppen.wolf il 01/01/2008

Gaia

Una maggiore consapevolezza delle conseguenze delle nostre azioni darà vita ad un nuovo impegno per impedire la distruzione della vita sulla terra.

 

 

« Benvenuti nell'Antropocene...Sono tornato ... »

La terra si desertifica.

Post n°14 pubblicato il 05 Marzo 2008 da steppen.wolf

Tempo fa in occasione di un viaggio in medio oriente restai stupito nel vedere che quella che i libri di storia descrivono come la fertile pianura della Mesopotamia , la culla della nostra civiltà, dov’è nata l’agricoltura irrigua e la pastorizia ora è uno sterile deserto! Il centro e il sud dell’Irak è ora una terra desolata arida e quasi improduttiva Cos’è successo? E’ il risultato di millenni di eccessivo sfruttamento.: la desertificazione.

La deforestazione che espone il terreno agli agenti atmosferici è la prima causa, seguono la pastorizia eccessiva , Lo sfruttamento agricolo intensivo, l’irrigazione che provoca la satinizzazione del terreno ( mesopotamia ), la perdita di biodiversità fa si che gli ecositemi collassino per i cambiamenti climatici.

Nel bacino mediterraneo, nelle sue isole e penisole, in Siria, Libano, Mesopotamia, Palestina, Arabia e Nordafrica, i luoghi delle più antiche civiltà, dove gli scavi archeologici rivelano città una volta circondate da una natura rigogliosa, ricche di campi e giardini fiorenti, risultano ora abbandonati e seppelliti dalle sabbie. Il processo di desertificazione ha avuto una costante progressione a partire da 6000 anni fa; si è accentuato con l'era industriale e ha raggiunto dimensioni catastrofiche negli ultimi 50 anni.Il continuo degrado ambientale non è dovuto a cause naturali e climatiche, ma alla pressione indiscriminata operata sulle risorse naturali

La desertificazione divora la terra in Africa e nei Paesi in via di sviluppo, come Asia, America Latina e Caraibi, e' ormai indubbio che anche Stati Uniti, Australia ed Europa sono vittime di questa peste climatica. Nel nostro continente sono Italia, Grecia, Spagna e Portogallo i Paesi maggiormente colpiti. E in Italia il fenomeno minaccia il 27% del territorio nazionale.

L’ONU sostiene che un terzo della popolazione della Terra, circa due miliardi di persone, sono potenziali vittime della desertificazione dei campi, e già nei prossimi anni si potrebbe assistere alla migrazione di 50 milioni di persone dalle aree a maggior rischio. "È imperativo che politiche efficaci e pratiche agricole sostenibili vengano realizzate per arginare e invertire il declino delle regioni aride", ha detto Hans van Ginkel, sottosegretario generale dell'ONU e rettore dell'UNU. "Alcune forze della globalizzazione, mentre si sforzano di ridurre la disuguaglianza economica ed eliminare la povertà, stanno in realtà contribuendo a peggiorare la desertificazione. Fra queste vi sono per esempio alcuni perversi sussidi agricoli."

Nel 1872, il deserto nel mondo occupava il 14% delle terre emerse potenzialmente atte allo sfruttamento (escludendo la tundra e le regioni polari dove è di fatto impossibile l'agricoltura) e nei successivi ottanta anni, fino al 1952, un altro 21% è andato perso, giungendo al 35%. Durante gli ultimi venticinque anni si è verificato un aumento drammatico del 300% nel tasso di perdita delle aree, tanto che, nel 1977, più della metà (il 55%) di tutte le terre potenzialmente atte allo sfruttamento erano ormai desertificate. In media la perdita è stata di 175 milioni di acri all'anno negli ultimi venticinque anni: ogni cinque anni diventa cioè inutilizzabile una porzione di territorio pari alla superficie totale della Gran Bretagna.

La coscienza del fenomeno della desertificazione è, presso i responsabili africani, ma anche tra gli studiosi occidentali, piuttosto recente.

Ora abbiamo la popolazione del pianeta che cresce in modo esponenziale mentre le terre coltivabili diminuiscono con gli stessi ritmi, ma sembra che la cosa più importante sia far aumentare i consumi, far girare l’economia, aumentare il pil, a cosa serviranno le belle auto, gli abiti firmati, i campi di calcio e mille altre cose, quando non avremo più terre da coltivare? Secondo voi quale destino ci aspetta ?

Wolf

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/lavitasullaterra/trackback.php?msg=4232245

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> CARBURANTI? ANDIAMO A METANO su DIFESA AMBIENTE
Ricevuto in data 24/03/08 @ 10:47
Sapevate che l'Italia è uno dei paesi nel mondo con la rete di distribuzione di gas più diffusa p...
>> DIFESAMBIENTE.IT - portale su DIFESA AMBIENTE
Ricevuto in data 30/03/08 @ 16:45
Finalmente il sito è on-line, aspetta solo i vostri contributi!!! non di tasse ma di idee e conte...

 
Commenti al Post:
Extreme84
Extreme84 il 06/03/08 alle 13:39 via WEB
Mio Dio.. Questi dati sono davvero allarmanti.. Anzi, allarmante non è il termine giusto.. Disastroso, è più consono.. Finiremo col mangiare terra secca, se ci va bene.. Che brutto, povera terra, come la stiamo riducendo.. Ma cosa possiamo fare? Credo che ognuno di noi dovrebbe cercare di fare qualcosa, anche solo le piccole cose tipo fare la raccolta differenziata, preferire prodotti della zona dove si abita per evitare camion che viaggiano per miglia e miglia, usare forme di energie alternative, usare solo l'acqua che serve senza sprecarla, non inquinare.. Ma purtroppo ci sarebbe da cambiare la mentalità di migliaia e migliaia (se non milioni) di persone, che si ostinano a buttare le pile nel bidone generico, a lanciare fazzoletti fuori dal finestrino della macchina o, più semplicemente, se ne fregano perchè tanto ci penseranno i posteri.. I posteri siamo noi, e se andiamo avanti di questo passo, e con questa simpaticissima mentalità le belle auto ce le mangiamo, perchè non sapremo più dove seminare i pomodori.. Bacione, e buona giornata!
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 06/03/08 alle 21:23 via WEB
Sono problemi che spesso non si vedono ma sono reali... Ecco le tue soluzioni sono tutte esatte... io aggiungerei meno competizione e più cooperazione, in tutti i campi cooperazione tra le persone e tra le nazioni, la corsa a essere il paese con il PIL maggiore o avere l'auto più potente o il capo firmato non può che portare al disastro ambientale prima e sociale di conseguenza... anche a chi non importa l'ambiente e tenuto a comportarsi in modo "civile" per il bene dell'umanità... Ciao un abbraccio...
 
dragonshare
dragonshare il 07/03/08 alle 18:46 via WEB
vuoi sentire l'ultima novità della nostra società tecnologica?Da molti anni fanno esperimenti sul clima per poternlo controllare da usare come arma di distruzione di massa...in pratica possono fare il bello e il cattivo tempo quando e come vogliono....Anche in italia ci sono questo tipo di sprimentazioni.Ho foto satellitari in cui ci sono zone dove le perturbazioni sono state eliminate con le polveri che utilizzano impedendo così che piova...robe da fantascienza ma è la verità...dove non arriva l'uomo pur di guadagnare 1 euro in più....a distruggere se stesso....la desertificazione è solo il principio di ciò che ci riserva il futuro...dovremmo svegliarci...senza contare che poi logicamente le polveri ricadono verso terra procurando l'aumento di malattie e l'abbassamento del sistema immunitario....ma tanto oramai con tutte le sperimentazioni che hanno fatto su di noi...ci sono due soluzioni...o la morte o l'adattamento...anche se per ora si sente parlare solo del primo caso....
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 08/03/08 alle 16:27 via WEB
Bè in cina creano piogge artificialmente... visto da loro il problema di desertificazione è forte... non credo sia certo quella la giusta strada... comi ogni problema andrebbe prevenuto invece si continua a disboscare e sfruttare eccessivamente ogni risorsa... ciao Drago a presto...
 
elenasemplicemente
elenasemplicemente il 07/03/08 alle 19:02 via WEB
ciao steppen.se x te non e' un problema,di distolgo un attimo da temi così importanti per darti un bacione sulla guancia.così,semplice e spontaneo,solo perche' ti ricordi,che l'uomo sa anche amare....a volte.SMACK!
 
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 08/03/08 alle 11:26 via WEB
Si, l'uomo sa anche amare... SE STESSO.
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 08/03/08 alle 16:38 via WEB
I baci son sempre graditi... si l'amore esiste ancora... penso.... un abbraccio...
 
lafatadelmare
lafatadelmare il 08/03/08 alle 09:00 via WEB
Bella domanda!...mi piacerebbe andarla a fare in giro a tutti i cretini firmati cretini...dici che ci provo?...ciaoooo
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 08/03/08 alle 16:41 via WEB
Si si prova a farla... e poi mi dici le stupidaggi che ti rispondono.. cosi ci facciamo due risate...ciao a presto
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 08/03/08 alle 11:31 via WEB
Il problema dei profughi ambientali è abbastanza recente e sarà impellente nei prossimi anni. E non sono certo esclusivamente gli tzunami a far muovere i popoli, ma la vasta desertificazione causata da innumerevoli fattori tra i quali sicuramente sta l'Uomo. Ma se mi affaccio alla finestra vedo una piazzetta con adolescenti che parlano dell'ultimo modello di nokia. LORO, sono il futuro che ci attende... ***Jonathan Concas***
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 08/03/08 alle 16:46 via WEB
La desrtificazione tocca un pò tutti... dagli stati uniti all'italia dall'australia all'africa... e stiamo continuando ad abbatere foreste per sostituire le terre che si inaridiscono... ma le foreste sono "limitate" ed utili per altro... quando quegli adolescenti avranno fame... capiranno che il cell non è un bene primario e riempire la pancia è più importante...
 
cercodiogene
cercodiogene il 08/03/08 alle 15:44 via WEB
Oggi è la festa delle donne e quindi anche di Gea...auguri a noi e alla terra!!!
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 08/03/08 alle 16:47 via WEB
Azz hai ragione auguroni a te e a tutte le donne che passano di qui... ciao a presto
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 13/03/08 alle 09:39 via WEB
Big Wolf, che tu sappia le piogge acide sono uno dei fenomeni di maggiore rilievo nei processi di desertificazione...?
 
stuarda82
stuarda82 il 13/03/08 alle 12:14 via WEB
Lo so che nel tuo blog parli di cose molto profonde e importanti, ma se puoi, fermati un attimo e concediti un minuto di frivolezza (non mi giudicare male)! Ti ho nominato per fare un test.
 
Difesambiente
Difesambiente il 14/03/08 alle 10:06 via WEB
la Terra ha la sua vita, e noi siamo come tanti batteri che attaccano le sue difese immunitarie... spesso inferendo duri colpi e ferite profonde. Quando invece dovremmo essere organismi simbionti con la Terra. Il problema della desertificazione è un problema che riguarda tutti direttamente e indirettamente pechè gli effetti sulle popolazioni direttamente interessate si ripercuotono indirettamente anche su chi non è "a rischio" ad esempio attraverso migrazioni di massa con tutti i problemi che ne conseguono. La deforestazione che sempre più avanza per aprire nuovi spazi all'agricoltura, per far fronte alla popolazoine che cresce in maniera esponenziale, apre un circolo vizioso che aumenta a dismisura la desertificazione, perchè quei terreni dopo 3 anni diventano improduttivi a causa dello sfruttamento intensivo, e si passa a deforestare ancora. Badiamo bene che la deforestazione è una delle cause principali dei cambiamenti climatici che sono in atto perchè viene a mancare un fondamentale organo di regolazione del clima ... e non lasciamoci abbagliare dall'effetto serra provocato dalla CO2: questa è solo uno dei tanti fattori.
 
nadine6I
nadine6I il 14/03/08 alle 18:42 via WEB
l'unica via possibile è una completa inversione di marcia,una decrescita intesa non come arretramento ma come inversione del rapporto uomo/terra in senso globale,perchè anche lo sviluppo incontenibile dell'industria contribuisce alla desertificazione,quindi meno consumi inutili di merci equivale a meno consumo idrico nella produzionemeno inquinamento e rispermi energetico.Per far questo occorre cambiare stile di vita,fare a meno del superfluo pretendere oggetti durevoli dai produttori ecc ecc.insomma ognuon può fare la propria parte documentandosi e prendendo coscienza
 
sabrina_ergo_sum
sabrina_ergo_sum il 18/03/08 alle 10:38 via WEB
Diamo ai giovani la possibilità di ritornare alla terra...con il nostro voto sensato....decidiamo anche il prossimo futuro...facciamo i fatti e non le parole...mobilitiamoci senza piangerci addosso..il problema si risolve politicamente...eticamente....non tassando "i contadini"...dando loro la possibilità di vendere i loro prodotti direttamente...senza le speculazioni dei vari passaggi di vendita...E tutto cosi semplice e l'uomo rende tutto cosi difficile...
 
Kimue
Kimue il 19/03/08 alle 13:19 via WEB
Dovremmo tutti smettere di dormire e agire senza sosta per sperare in un futuro migliore. Sono ultra allarmista. Mi sono permesso di pubblicare questo articolo su http://blog.libero.it/kipiuprogetta/view.php oltre ad essere fatto bene impone una riflessione indispensabile: AGIRE AGIRE AGIRE per smettere e far smettere di consumare.
 
Ermione16
Ermione16 il 23/03/08 alle 15:51 via WEB
Un saluto e un forte augurio per una felice e serena pasqua...a presto Ermione ^_^
 
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 25/03/08 alle 13:38 via WEB
"Ermione"!!! Ti mando un bacio!!! ^_^
 
elenasemplicemente
elenasemplicemente il 26/03/08 alle 13:42 via WEB
ciao !ti ho nominato! se vieni sul mio blog capirai! ahahhah!!!!
 
federica150
federica150 il 29/03/08 alle 18:40 via WEB
ciao. Sperando non me ne voglia ti ho citato nel mio blog in un giochino. Passi a trovarmi? ciao. Buona domenica
 
sabrina_ergo_sum
sabrina_ergo_sum il 05/04/08 alle 09:48 via WEB
Spero tu stia bene...Sabrina
 
federica150
federica150 il 25/04/08 alle 22:02 via WEB
Ridracoli in Romagna è di nuovo pieno. Yuppi
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 16/06/08 alle 18:28 via WEB
Anche tu, come me, a sparizioni non scherzi eh Big Wolf?! ;) Stammi bene! ^_^ -Jona
 
i_companeros
i_companeros il 25/06/08 alle 23:29 via WEB
I Companeros sono al fianco di questo blog... condividendo tutto ciò che scritto in difesa del nostro caro pianeta (perduto!?) Fabio de "I Companeros" ciao e buon lavoro...
 
federica150
federica150 il 07/07/08 alle 23:44 via WEB
Un pò di acqua in montagna l'ho trovata. ciao
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

LETTURE CONSIGLIATE

La rivolta di Gaia di James lovelockIl bene comune della Terra di Vandana Shiva


I signori del clima. Come l'uomo sta alterando gli equilibri del pianeta 

I nuovi limiti dello sviluppo. La salute del pianeta nel terzo millennio
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Ro_Cmaurizi.brunelladragonissimo1rickyb2gianchi890AldoCarerababybadgi.mgiuliocrugliano32ritabotti1970ceithreninograg1f.chianura1980ladymiss00davidesolurghi
 

ULTIMI COMMENTI

buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 07/04/2013 alle 07:15
 
uno scenario da incubo...
Inviato da: rox.rg
il 24/07/2008 alle 15:37
 
Caro steppen,ciò che dici è molto vero,ma partiamo dal...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:51
 
bentornato...ricorda che l'unica libertà che abbiamo è...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:37
 
esatto le solite.. parole, parole, parole... c'é...
Inviato da: i_companeros
il 17/07/2008 alle 14:07
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom