Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Buon 2008!Omaggio a Totò »

Maria Nazionale voce dell'Anima

Post n°104 pubblicato il 02 Gennaio 2007 da vocedimegaride
 

di Umberto Franzese

immagineNel tentativo di affrontare nuovi percorsi fuori dalle consuete coordinate, si riesce nella scialba operazione di creare senza dire, indicare senza rivelare. Dura la lunga stagione dell’assenza di costruttivi linguaggi  poetico-musicali. Di “nuovo” ce n’è a sbafo, ma è un nuovo che non catalizza, non lascia alcun segno, se non ibrido, mancante di idee smaglianti. Ci  sono quelli che oggi passano per innovatori e che sono soltanto dei contraffattori, degli adulteratori. Il mercato ha stracciato la cultura e ai poeti si sono sostituiti i parolai, gli strilloni, gl’imbonitori. Impiegano tempo e fatiche per imbroccare una sequela di parole e, quando il prodotto è pronto per il gran balzo, si presentano in TV o alla piazza e lo danno in pasto alle folle per niente educate. Il successo dei furbastri di turno è assicurato.  C’è però chi  usa gli strumenti tradizionali capaci di farci navigare verso mondi fascinosi. Chi adotta storie semplici per il nostro ascolto interiore. Chi protesta la propria prorompente, indomita umanità. Chi eleva la poesia e la bellezza del canto contro la decomposizione della parola battendosi anche contro il tempo e strambe mode. Il filone della canzone classica napoletana ancora esiste e resiste. La ricerca di artisti che continuano a far proprie antiche storie condite di nuovi linguaggi, è realtà palese. Ha ancora un senso cantare l’incanto di un tramonto, il mistero silente della natura, le sensazioni profonde di un idillio amoroso? Per Maria Nazionale lo ha. Dotata particolarmente di voce, di bella voce dalle coloriture arabesche, provvista di una corposa qualità interpretativa, con la sua fascinosa presenza scenica esprime una originalità coinvolgente. La propria presenza emozionale del mondo è di profondo spessore. La sfida con il reale non appartiene tanto alla sfera del vedere quanto a quella del sentire.  La forza della sua sensibilità, del suo esprimersi col cuore più che con la mente, conquistano, intrigano, avvincono. Maria Nazionale l’abbiamo incontrata lontano dai suoi numerosi impegni artistici, in un soleggiato pomeriggio invernale. Nel silenzio assordante della natura amica, le abbiamo posto delle domande sospese in una gioiosa dilazione del tempo.
Lei di cosa si stupisce?
In questo silenzio incontaminato soprattutto della poesia e della musicalità della natura. Del tempo in cui viviamo niente più mi meraviglia.
Nel mondo della musica moderna ci si pongono innanzi una gran quantità d’interrogativi, a quale conviene rispondere?
A ben pochi. Tante sorprese e non tutte degne di nota.
Certe forme di infezioni moderne o postmoderne non le pare che non coincidano affatto con il rigore, la bellezza, le superiori intense atmosfere, sensazioni della canzone classica napoletana?
Certe forme cosiddette moderniste non vanno sicuramente gettonate.
Per inaugurare una “nuova stagione “ della canzone di Napoli di cosa c’è bisogno?
Di autori che scrivano belle canzoni.
Quale può essere il massimo della trasgressione per una interprete della canzone napoletana?
Il massimo della trasgressione per una interprete della canzone napoletana, è senz’altro poter cantare su una grande poesia con una moderna musicalità.
In lei c’è più grinta o più ribellione?
Ribellione.
Risanare certi vuoti, i tratti oscuri del nostro cammino, si può grazie alla musica?
Sicuramente si può, si deve.
Lei cura la ricerca e lo studio o le interessa di più il bell’apparire?
Dedico tempo e spazio alla ricerca di quello che è stato. Mi affaccio alla finestra per vedere ciò che offre il mercato.
Qual è stato il suo punto d’appoggio e quale ritiene debba essere il suo punto d’arrivo?
Un punto fermo più che d’appoggio è stato l’incontro con i classici  della canzone napoletana. Per il punto d’arrivo si vedrà.
La canzone napoletana tra vecchi e nuovi cantori: conosciamo i vecchi cantori, chi sono i nuovi?
I nuovi cantori potrebbero essere Gragnaniello, Pasquale Ziccardi, Federico Salvatore, Ciccio Capasso.
Ora che ha tagliato tanti traguardi, per lei resta il mito artistico o quello mondano?
Mito artistico, quello mondano proprio no. Forse un domani, chissà…
Quante le  mete che ancora le restano da raggiungere?
Ancora parecchie, ma fermarsi mai.
La sua assoluta passione?
Tante passioni mi avvincono. Nutro grande amore per gli animali.
Il monumento di Napoli che più l’attrae?
Castel dell’Ovo.... "Megaride"
Diva o antidiva?
Antidiva
L’artista a cui  si rifà?
Giulietta Sacco:  una grande interprete.
A quale stagione dell’anno affida i suoi maggiori impegni?
L’inverno per costruire . Il lavoro arriva d’estate con la bella stagione.
Maria Nazionale ha iniziato a cantare in tenerissima età. Fin dai verdi anni sentì dentro quella spinta propulsiva che ti vince e t’avvince Il sacro fuoco se non ce l’hai dentro non puoi attizzarlo. Artista non ci si improvvisa, si nasce.
La carriera artistica di Maria Nazionale è costellata di successi. Partecipa a numerosi programmi televisivi: Festivalbar, Premiatissima, Viva Napoli, Concerto Italiano, Maurizio Costanzo Show Speciale Buona Domenica. Tappeto Volante, Cronaca in diretta. Ma per confermare la propria appartenenza a quel mondo che si porta nel cuore, dedica il suo studio e la sua ricerca alle rielaborazioni di canti del ‘600 e alle romantiche e suggestive melodie del ’900. Sfruttando appieno le valenze di un linguaggio poetico-musicale dall’irresistibile valore evocativo, puntando su una personale forza interiore, riesce a muoverci il cuore. 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: