Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Indiani d'America e "Br...LA BRUNETTA DEI RICCHI E... »

Quel bene raro chiamato DIGNITA'

Post n°671 pubblicato il 12 Maggio 2008 da vocedimegaride
 

INUTILE OGNI ULTERIORE COMMENTO
ITALIA FAI AMMENDA!

L’allegato provvedimento reiettivo www.vocedimegaride.it/ContradaProvvedimentodirigetto1.pdf  è stato depositato in cancelleria dal magistrato di sorveglianza di S.M.C. Vetere nella tarda mattinata di ieri 12 maggio e nel pomeriggio notificato in carcere al detenuto dott. Bruno Contrada, ex dirigente generale della Polizia di Stato. Il Giudice, Daniela Della Pietra, rigetta così l’ultima istanza di differimento pena e/o di detenzione domiciliare avanzata in data 18/4/2008. - 24 giorni per decidere NO! Riferisce il magistrato che il 7 maggio la Corte di Appello di Napoli ha rigettato l’istanza di ricusazione avanzata nei suoi confronti. - 24 giorni per dire NO! Nonostante un quadro clinico che fa letteralmente atterrire e impaurire. - 24 giorni per dire NO! Sebbene non ignori l’età avanzata del dott. Bruno Contrada - 24 giorni per dire NO! Ma nemmeno una parola per motivare il rigetto dell’istanza subordinata di detenzione domiciliare (anzi manco viene presa in considerazione). - 24 giorni per dire NO! Ovvero assumendo apoditticamente che Bruno Contrada non soffre di affezioni particolarmente gravi: forse abbiamo lenti da vista che ci fanno leggere cose diverse. - 24 giorni per dire NO! Ovvero esprimere il concetto che può essere scarcerato solo il detenuto in coma irreversibile o malato assolutamente terminale. Chiunque si domanda perché Erich Priebke agli arresti domiciliari allora?… Perché a Silvia Baraldini furono concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute?… Perché a Ovidio Bompressi, prima della Grazia, furono concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute? - 24 giorni per dire NO! Con un provvedimento che indignerà e turberà milioni di italiani che lo leggeranno per intero, parola per parola…. Che coincidenza: proprio oggi il Presidente della Repubblica invocava lo Stop alle scarcerazioni facili…. Ma nonostante tutto mi rifiuto di immaginare che le più alte istituzioni dello Stato non troveranno il modo di intervenire al più presto. (Avv. Giuseppe Lipera)
**********************
Oggetto Procura difensiva
COPIA Inv. il 12/5/08 per posta

Ill.mo Sig. Avvocato

Giuseppe Lipera

CATANIA

Le confermo, con incondizionata e piena fiducia, il mandato difensivo già conferitoLe per ogni processo, procedimento e procedura giudiziaria, attuale e futura, ad eccezione di qualsivoglia istanza, concernente l’esecuzione della pena, rivolta al Magistrato di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere e al Tribunale di Sorveglianza di Napoli.
Ciò per la tutela per quanto ancora possibile, della mia dignità personale, considerato che tutte le numerose e reiterate istanze rivolta a dette Autorità giudiziarie sono state pervicacemente respinte.
Unica deroga a tale mia decisione sarà la richiesta di nulla-osta alla traslazione della mia salma dall’obitorio alla sepoltura a Palermo, quando il momento sarà deciso dal volere divino.
Con i sensi della mia deferenza e profonda gratitudine.

Bruno Contrada
Carcere Militare
S.Maria Capua Vetere                                                
11 maggio 2008

*******************
Il dottore Bruno Contrada non è solo gravemente ammalato, ha anche settantasei anni e otto mesi.
Questo per sottolineare, visto che qualcuno non lo ricorda, che perfino il tempo è … tiranno.

Se entro oggi non riceverò un segnale qualsiasi proveniente da via Arenula, domani immancabilmente chiederò con istanza formale di essere ascoltato  personalmente dal Ministro Guardasigilli Angelino Alfano.
Il dottore Bruno Contrada, ex Dirigente Generale della Polizia di Stato, ha il diritto di morire nella sua casa, a prescindere dal fatto che incolpevole è stato condannato per un reato che non esiste nel codice penale ovvero concorso esterno in associazione mafiosa.
Or non vorrei che la ripresa delle esecuzioni capitali  negli Stati Uniti, essendo da poco terminata la moratoria sulla pena di morte, coincida in Italia, ove non è prevista dalla Legge, con la esecuzione della condanna a morte in carcere di Bruno Contrada.
Il tutto dopo 15 anni di calvario processuale e 45 mesi comunque di carcere sofferto.
Roma 12/5/08
Avv. Giuseppe Lipera

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: