Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Il lungialmiranteGiornalai d'assalto e c... »

FANTAMONNEZZA

Post n°690 pubblicato il 31 Maggio 2008 da vocedimegaride
 

di Marina Salvadore

 

Non vogliamo fare i “giornalai” alla Travaglio, quelli che lanciano quotidianamente verità romanzate a scopo giustizialista  o allarmanti catastrofismi, nascondendosi, poi, dietro libri e documenti scritti da altri e citati quali fonti, nell’intento di scansare le responsabilità diffamatorie dei volgari inciuci. Nemmeno ci abbassiamo al qualunquismo borbottone e privo di  propositività di Beppe Grillo… come pure siamo ben lontani dall’arroganza di questi menzogneri salvatori della Patria nuovamente calati sulle preziose rovine fumanti di Napoli. Generalmente, ci serviamo delle fonti che teniamo a citare, ogniqualvolta affrontiamo qualsivoglia argomento che preme alla nostra identità sudista, scevri da dipendenze politiche e da accolite di vario ordine… pertanto, questa volta siamo obbligati a riferire che la nostra opinione si fonda sul “sentito dire”, sul cumulo di sciarade e rebus diffuse in rete anche da autorevoli bloggers, sussurrate però – da tempo – anche dal volgo non digitalizzato. Ci riferiamo alla paventata “leggenda metropolitana” che vorrebbe la cava di Chiaiano di proprietà Impregilo (chiamatela pure FIBE o FISIA… fa lo stesso) ed a riguardo, a briglie sciolte, galoppano le nostre più atroci supposizioni, avvinghiandosi nell’interminabile giro ad elica di trivella mentale a stracciate notizie passateci quotidianamente dalla stampa Arlecchina, serva di due padroni. Noi lottiamo per Napoli e per i napoletani. Per noi stessi, contesi tra tutte le latitudini, in perenne dondolìo come il pendolo di Foucault. Ebbene, l’altra sera il commissario Bertolaso pregava quasi in ginocchio i dimostranti di Chiaiano di consentire l’accesso alla cava ai mezzi dell’ARPAC per consentire i rilievi geologici onde stabilire i parametri idonei a farne un mondezzaio per 700.000 tonnellate di rifiuti. Dichiarava, in seguito, di aver potuto procedere alle operazioni e che i risultati degli esami di laboratorio sarebbero stati pronti dopo venti giorni. In religiosa attesa di quel tempo a venire, utile – come già sappiamo – a liberare i civili  cittadini di Chiaiano dalla spada di Damocle, ci eravamo messi tranquilli. Ma ieri, con la velocità della luce, è piombato a Napoli Silvio Nembo Kid con alcuni ministri totalmente incompetenti in materia scientifica ed ha destinato da subito la tufacea Cupa del Cane di Chiaiano a mondezzaio presidiato militarmente, soggetto a legge marziale. Ci chiediamo, a questo punto, se allo scadere dei fatidici venti giorni gli esiti delle analisi  dell’ARPAC saranno vincolati al “segreto militare”, se saranno invece accomodati allo scopo o se…  scoppierà la guerra civile. Ove poi la notizia delle proprietà Impregilo (FIBE o FISIA che sia) di discariche sul nostro territorio fosse vera saremo del tutto “cornuti e mazziati”, nella necessità anche di dover arginare le comode bubbole e giustificazioni dei sociologi di Stato intorno allo spauracchio sempre ostentato della Camorra che, al più, caratterizzerebbe solo il basso ruolo di intermediario tra la cordata di commenda del Nord, targata Impregilo (gli stessi “commenda” che ci hanno generosamente scaricato addosso tonnellate di rifiuti tossici) e gli affari di Stato. Il  gioco del commercio della monnezza  dei commenda del nord ricalca le medesime regole del gioco delle roulottes per i terremotati dell'Irpinia. Monnezza, Camper e Roulottes del nord calano a Sud per ripiazzarle sul mercato alle imprese del nord... E' come se il suolo ed sole del Sud magnetizzassero di Valore Aggiunto il prodotto del nord convertendolo in prodotto d.o.p..  Dejà vu!... ed i furbi saremmo noialtri sfruttati?.. Per non sollevare dubbi e praticare commerci tranquilli, ci hanno marchiati indistintamente, tutti, come  sporchi camorristi...  Per dovere di cronaca riferiamo anche che i dimostranti di Chiaiano non appartenevano a clan camorristi ne' sono stati pagati per creare agitazione. E' gente normale che si vedrà costruire una discarica a 500 metri da casa e non, secondo Legge, a 5 chilometri di distanza... Combinazione vuole, poi, che il presidente della cordata che annovera eccellenze quali la famiglia Romiti, i Benetton ed i soliti noti, Massimo PONZELLINI, dal 1978 al 1979 a Bologna pare sia stato assistente personale del Prof. Romano Prodi, Ministro dell'Industria e del Commercio e che l’Impregilo, sotto il precedente governo Berlusconi, si è assicurato l’appalto per la costruzione del ponte di Messina… Senza scomodare Sherlock Holmes ne’ Pico della Mirandola… ma neppure i magistrati napoletani che pare abbiano scoperto l’acqua calda… quando dello scandalo delle ECOBALLE (nomen omen) indifferenziate se ne parlava da anni… ovvero dal tempo in cui, confezionate e pronte a prendere il via per l’estero, sono rimaste, convitati di pietra, a comporre il quadro della cartolina oleografica della ricca provincia di Napoli… considerato che la nostra monnezza è oro, che l’intoccabile Bassolino è il re Mida dei commenda del nord (e per questi suoi meriti inalienabile alla italica Repubblica) la FANTAMONNEZZA non ci vieta di pensare che la cordata imprenditoriale per rimettere in piedi ALITALIA sortirà pur’essa dalla ceneri grasse non differenziate di  monnezza nostra. Fa niente se l’importante falda acquifera subcavea di Chiaiano che alimenta il patrimonio idrico di Campania Felix si tramuterà nell’ennesima emergenza. Vuoi mettere? Avremmo partecipato per l’ennesima volta, dall’Unità d’Italia in avanti, al progresso ed allo sviluppo del centronord del Paese, considerato che le nostre risorse, da secoli travestite d’emergenza, non finiranno mai! Ancora siete convinti che la politica sia fatta di ideologie, di ideali... che la destra e la sinistra significhino ancora qualcosa? Pensare che abbiamo tutta l'oromonnezza del mondo per metterli in ginocchio, per fare una secessione... ma ci mancano i ragionieri e gli amministratori delegati alla monnezza, di economia aziendale non ne maciniamo granchè, di marketing e "marchettari" neppure... ed il nostro ingente patrimonio di monnezza, tutta questa grazia del cielo che ci è piovuta in testa come la manna sul deserto, non sappiamo come capitalizzarla! Ci fotte sempre quell'essere schifiltosi e "grandi di spagna" ma soprattutto il senso dell'estetica, ereditato dai sommi padri greci, mannaggia!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: