Creato da seforsemaipiu il 12/03/2012

L'INGANNO

dove la fantasia non potrà mai arrivare

 

 

« uno... 1966tre »

due

Post n°2 pubblicato il 12 Marzo 2012 da seforsemaipiu

Attilio rincasò stanco e si rese conto che nulla era pronto per cena. Giuseppina, la donna che da quando era rimasto vedovo, veniva a preparagli i pasti e a rimettere in ordine casa, quel giorno non era passata. Gli altri due figli Irma e Antonio erano ancora fuori.

“ Flora” Chiamò dolcemente posando la giacca all’attaccapanni. “ Tutto bene?” Un fievole sì lo raggiunse in corridoio. Gli bastò quello per non correre a cercarla nelle altre stanze. Si avvicinò ai fornelli per mettere l’acqua sul fuoco e iniziò a lavare i piatti della sera prima. Guardò meccanicamente fuori dalla finestra,mentre strofinava il primo bicchiere, il cielo era ancora chiaro e il vociare del quartiere gli mise malinconia. La ragazzina entrò in cucina e si sedette al tavolo, lui le mise nel piatto una pasta al pomodoro che profumava di basilico fresco e iniziò a mangiare. “Forza che si fredda” le intimò… ma Flora, occhi bassi nel piatto, non aveva preso in mano neppure la posata. “ Che c’è non hai fame?” Lei non rispose… “ Mangia che sei magra”. Passò qualche minuti e lui sbottò. “ Ma cosa devo fare con te? Non mangi, non parli, che ti prende? Che hai combinato oggi?” . Quell’ultima domanda… solo quella sentì e il suo senso di colpa esplose. “ Nulla non ho combinato, che deve sempre essere colpa mia?” Il padre la guardò e sorrise, un misto di tenerezza ed esasperazione… ma quella sera non incrociò lo sguardo ribelle della più piccole dei suoi figli. C’era un’ombra nei suoi splendidi occhi color cielo. Un’ombra che non conosceva. Fece finta di niente, era troppo difficile per lui interpretare le inquietudini di una giovane donna. Maledisse il giorno in cui la vita le aveva tolto sua moglie e spezzando un pezzo di pane, iniziò a ripulire il piatto di quel sugo rimasto ai bordi.

Le risate di Antonio ed Irma lo strapparono ai ricordi. Entrarono in casa come due uragani. Flora non girò nemmeno la testa, chiese al padre se poteva tornare in camera sua, e dopo un cenno di assenso se ne andò.

Fu una notte popolata di sobbalzi, dove il sonno non tarda a venire ma non riesce a portarti lontano. Flora pianse, strinse il cuscino come se fosse il corpo di sua madre, la cercò negli odori delle lenzuola, nella camicia da notte mai lavata. La supplicò di aiutarla, di tornare, di parlarle. Desiderò morire per esserle ancora vicina. Irma sentì i suoi singhiozzi e si fece spazio nel letto di lei. Si abbracciarono e piansero insieme, l’una per la stessa ragione dell’altra ma senza dirselo.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/linganno/trackback.php?msg=11143693

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
virgola_df
virgola_df il 13/03/12 alle 02:02 via WEB
In continua metamorfosi ma unica nei tratti, amica mia!
Ancor m'incanti incatenandomi il respiro tra le tue parole!
virgola
 
 
seforsemaipiu
seforsemaipiu il 14/03/12 alle 19:17 via WEB
Sempre meravigliosa cara Virgola... felice di averti accanto in questa nuova, o dovrei dire vecchia storia! Un abbraccio!
 
virgola_df
virgola_df il 13/03/12 alle 20:25 via WEB
L'amicizia è più utile al mondo che non le ricchezze. Non c'è nessuno che ami le ricchezze solo per le ricchezze, ma c'è chi ama l'amico solo per l'amico - Matteo Ricci
Un saluto e un sorriso!
virgola
 
 
seforsemaipiu
seforsemaipiu il 14/03/12 alle 19:18 via WEB
Grande verità...grazie di cuore amica mia! ^_^
 
coloridivita
coloridivita il 13/03/12 alle 21:19 via WEB
Bella anche la seconda parte del racconto, Flora è di una dolcezza disarmante, credo abbia bisogno di amore, di essere compresa! Un bacio e aspetto di leggere il seguito..
 
 
seforsemaipiu
seforsemaipiu il 14/03/12 alle 19:20 via WEB
...ricordavo bene... vedi oltre. A presto, un bacio a te!^_^
 
   
coloridivita
coloridivita il 14/03/12 alle 22:06 via WEB
forse perchè eravamo legate da un modo di vedere le cose nela stessa direzione, giusto? ;)) un bacione e un bel blog ricco di sentimenti
 
fatastrega2
fatastrega2 il 15/03/12 alle 09:46 via WEB
Il dolore accomuna e un abbraccio sana qualche lacrima....buongiorno cara;)Angela
 
 
seforsemaipiu
seforsemaipiu il 16/03/12 alle 17:52 via WEB
Vero cara Angela...forse più della gioia. Un bacio
 
pa.oletta
pa.oletta il 16/03/12 alle 09:06 via WEB
Allora non sei nuova.. leggo di amiche che ti ritrovano qui in questi tuoi scritti. Sei brava, sei profonda. Per tutta sera ieri ho stretto a me una piccola bimba di nome Flora...è una dolcissima piccola donna. Un sorriso a te, buon venerdì! Paola
 
 
seforsemaipiu
seforsemaipiu il 16/03/12 alle 16:52 via WEB
Ciao Paola è vero non sono nuova. Il mio primo blog si chiama L'arca delle Stelle, poi ne ho un altro che si chiama Il Danno. Nel primo scrivo pensieri, considerazioni e stupidaggini...nel secondo un racconto che spero presto di pubblicare. Questo nasce dal desiderio di sviscerare la mia storia...scoperta solo 4 mesi fa. Un bacio grande a te e alla piccola FLora!^_^
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

AREA PERSONALE

 

 

 

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MistralswingFuroreNero.Xcate.700unica_elfaolivia010Dolcenick73azzurro2000pranocchia56virgola_dfaquasystempsicologiaforensevaleria.gasparinDIAMANTE.ARCOBALENOLADY_KIKKAcasalinga_spensierat
 

ULTIMI COMMENTI