Creato da Ish_tar il 06/10/2008

un giorno per caso

che il mare sia la mia canzone e il vento la sua melodia

 

 

Lapislazzuli: tra cielo e mare

Post n°1133 pubblicato il 29 Aprile 2021 da Ish_tar

 

https://nelboscodelladea.files.wordpress.com/2015/06/lapisrough.jpg?w=561

 

 

Lapislazzuli.

Frammenti di cielo piovuti sulla terra

gelosa del mare che li ha sedotti.

Mistero azzurro che inebria il pensiero

dal profumo dolcemente lontano,

che ubriaca di sé

al punto di farsi presenza.

Se una pietra incarna la tua essenza,

lì è il segreto della tua rinascita.

Un connubio tra malinconia e distanza,

sincrono allo scandire di ogni singolo giorno

che ritma il cuore, quando la nostalgia divampa.

 
 
 

Dopo la tempesta

Post n°1132 pubblicato il 09 Febbraio 2021 da Ish_tar

 

Lasciami a riva,

dopo avermi scagliata con forza

contro gli schiaffi impietosi dell'ultima tempesta.

Riallaccerò i brandelli del tempo perduto,

straziato da lusinghe menzognere.

E sarò di nuovo preda di questa vita

a fior di pelle, 

della quale non mi sarà sfuggito 

neanche un amato respiro.



 

 
 
 

SCEGLIERE

Post n°1131 pubblicato il 28 Gennaio 2021 da Ish_tar

 

A volte ci si sveglia al mattino con una sorta di "input", come se la notte avesse preparato per noi un programma da elaborare al nostro risveglio; questo comando ha spesso un nome, quello di oggi è SCEGLIERE.

 

Scegliere di sovvertire la scontatezza, di barattare la banalità con un agire che è il proprio, se pur ostacolato e non condiviso dalla consuetudine, scegliere di bandire l’ovvietà e di vivere secondo schemi dettati dal proprio, personalissimo, pensiero, senza ingerenze esterne. Non adeguarsi, se questo svilisce la personalità e crea un baratro infinito, senza ritorno, verso la perdita della propria identità. Nulla è più importante del rispetto per se stessi, del mettere avanti a tutto il sé, per evitare di avallare  una catena interminabile di sopraffazioni sulla propria indole. Assumersi la responsabilità del proprio andare controcorrente, anche se questo comporta avere poco seguito o, più spesso, nessuno. Quello che conta è sentirsi in equilibrio con il proprio modo di essere, che è l’unica vera empatia da cui parte tutto. Il coraggio non è l’opposto della paura, il coraggio è la paura che decide di non restare subissata  dall’indolenza, il  moto  contrario all'adattamento passivo, la fiducia nel riuscire a gestire ed a risolvere in perfetta autonomia, nonostante pareri controversi.


Nulla di nuovo, in fondo, anche se non è male ogni tanto ricordarlo a noi stessi e a chi, per varie vicissitudini, sta vivendo un momento di bilico dal quale sembra non riuscire a riemergere. Perché c'è sempre una possibilità di scegliere, anche davanti all'inesorabile, di non cedere alla rassegnazione.

 
 
 

Tuffi nel tempo

Post n°1130 pubblicato il 26 Novembre 2020 da Ish_tar

Agenzia Isola Rossa - La tua agenzia turistica per la Sardegna

 

E' strana la vita a volte, quando meno te lo aspetti ti schiude un sipario che non avevi immaginato. Puoi esserti persa nel tempo che è passato o addirittura aver dimenticato, ma lei è capace di risvegliarti un sentire che credevi rimosso per sempre. E ti accorgi che non fa più male, mentre sulle labbra ti si dipinge un sorriso e gli occhi brillano di curiosità e di contentezza, ché in fondo gli anni sono passati buttando su ogni parola una manciata di polvere che ha sopito, in qualche modo, gli entusiasmi delle contingenze. C'è nell'aria un sentore di tenerezza, i pensieri si posano lievemente sotto lo sguardo, come un castello di carte sospinto dal vento,  che nell'adagiarsi riporta in superficie le fondamenta. Non saprai mai se i tuoi dubbi resteranno tali o se verrà data una risposta, quantomeno per dirimerli, ma non ti importa, ormai sei passata oltre con la sicurezza che l'esperienza ti ha conferito, senza presunzione. Vorresti solo temporaneamente ricongiungere quel filo, per sapere come sia andata la vita, per dare una collocazione a tanti momenti rimasti nel vuoto, come tasselli senza uno sfondo, in un puzzle che non è mai esistito. Ma tu sai che quello spezzone del tuo percorso è esistito perché ti ha visto porre in essere una fiducia cieca, nel vero senso della parola, unicamente sostentata dalla buona fede e dal cuore. Vorresti solo completare il disegno di un tramonto che hai vissuto con tutta te stessa, fosse anche l'ultimo di quella storia infinita. E con un sorriso esci di scena, almeno tu, con la lealtà che ti contraddistingue. Ognuno è libero di essere o di apparire, siamo fatti di una sostanza deteriorabile, ma l'anima resta quella di sempre e nessun evento che avrebbe potuto corromperne la limpidezza, può asserire di essere riuscito in questo intento.

 

 
 
 

Il coraggio di tacere

Post n°1129 pubblicato il 05 Ottobre 2020 da Ish_tar

 

Non è un compito facile lasciar andare chi si ama. E' una grande dimostrazione di forza d'animo e di generosità, sentimento che permette di privarsi di qualcosa a cui teniamo, sapendo di fare il bene di qualcun altro. Quanta sofferenza, in realtà, dietro questo "lasciar andare"... Quanto grande e doloroso è stato lo strappo che il cuore ha subito in seguito a questa ulteriore rinuncia? La natura umana è fatta per socializzare, per creare dei rapporti consolidati che aiutino una crescita stimolante e reciproca e corroborino le persone in questione con la rispettiva presenza. Se poi si è avvezzi a concedere la fiducia senza riserve, affezionandosi al minimo gesto di reciproca attenzione, basta un nulla per crearsi tutto un mondo di amicizia e di sintonia che molto spesso sono solo unilaterali, ma questo non si sa fino a quando non si prende atto dell'intenzione dell'altro di scindere quel rapporto che si credeva dovesse durare per sempre. L'amore ha mille sfaccettature e mille forme ma, quando finisce, qualunque sia la sua natura, lascia un vuoto che niente potrà colmare, non almeno con identiche caratteristiche. Ne arriveranno di nuovi o forse ci si abituerà a stare da soli, se la contropartita di un rapporto non ricambiato è l'umiliazione continua verso se stessi. Arriva un momento in cui ci si guarda allo specchio e ci si chiede scusa, si sente in maniera eclatante la necessità di perdonarsi per aver tanto a lungo posto il proprio io al secondo se non all'ultimo posto, nel cieco tentativo di far funzionare un  rapporto a senso unico. Dove non c'è scambio, prima o poi si sforano i limiti della buona fede e si aprono occhi che prima sembravano non accorgersi delle evidenti disparità. Inevitabile la decisione di interrompere questa corrente univoca, anche con grande sofferenza se la persona della cui compagnia ci si sta privando è un affetto importante. Da questo momento la scelta più giusta è rimanere in silenzio, non per punire o per vendicarsi di quello che non si è ricevuto in cambio della nostra disponibilità, l'opzione di non dire più nulla è l'ultimo gesto d'amore verso chi sta andando via dalla nostra vita. Finita l'empatia viene spontaneo, dopo un primo momento di dolore e smarrimento, lasciarsi andare a recriminazioni e frasi cattive dettate dall'orgoglio, tutti comportamenti che servono a trasformare qualcosa che è stato bello e che continua comunque ad avere un senso nel nostro vissuto (come, ad esempio, quando si tratta di affetti familiari...) in una porta sbattuta in faccia che più che fare rumore, stride pesantemente a ridosso dei sentimenti che ognuno di noi custodisce in sé. Ben venga dunque il coraggio di tacere! il mosaico resterà integro, senza cancellazioni o distruzione di tasselli che resteranno nel quadro della nostra vita e si potranno visitare in qualunque momento, cercandoli alla voce Esperienza.

 
 
 
Successivi »
 


I contenuti presenti sul blog "magneticamente" dei quali è autore il proprietario del blog (fatta eccezione per quelli per i quali sono indicati il rispettivo autore o la fonte) non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2008 - 2021 "magneticamente" by Ish_tar. All rights reserved



 

 

voli

 

voli

 

Il tuo più tenue sguardo - Edward Estlin Cummings


 


Il tuo più tenue sguardo

facilmente

mi aprirà

benché abbia chiuso me stesso

come dita sempre mi apri

petalo per petalo

come la primavera fa

toccando accortamente

misteriosamente

la sua prima rosa

e io non so

quello che c'è in te

che chiude e apre

solo qualcosa in me

comprende

che è più profonda

la voce dei tuoi occhi

di tutte le rose

nessuno

neanche la pioggia

ha così piccole mani

 

voli

 

Le immagini sono prese dal web, qualora andassero a ledere il legittimo diritto di proprietà di qualcuno, si prega di farlo presente in modo che vengano tempestivamente rimosse da questo blog.

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 45
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vololowNonnoRenzo0fedechiaraIsh_taryarisdgl5partnermaschiocarloreomeo0Stratocoversapungi1950FLORESDEUSTADprefazione09BrezzadilunaAkill.Low.Dawlascrivana
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.