Creato da martinomaria il 19/10/2008
thriller

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

martinomariadaunfioremivendoxamorela_locandalottomaximalogicooscardellestelleciro.alsigfridolaspadaStolen_wordsMarquisDeLaPhoenixlumil_0moschettiere62ansiana3kiwai
 

Ultimi commenti

SCONTO SU AMAZZON
Inviato da: martinomaria
il 22/05/2019 alle 10:20
 
SCONTO SU AMAZZON
Inviato da: martinomaria
il 22/05/2019 alle 10:19
 
sconto su Mondadori store
Inviato da: martinomaria
il 22/05/2019 alle 08:59
 
recensione (cinque stelle su amazon) analisi omicida 3...
Inviato da: martinomaria
il 05/05/2019 alle 10:40
 
Una mia poesia pubblicata da bibblioteca Rembrandt quattro...
Inviato da: martinomaria
il 10/04/2019 alle 09:18
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Enigma

Post n°33 pubblicato il 10 Aprile 2019 da martinomaria

Enigma

Fantasie, ombre, misteri
Volano aquiloni in un cielo irreale
che immagino
Cala la nebbia nel circo della vita
Clown e cavalli girano in tondo
Palloni colorati vortican 
nell’invisibile paratia
che ci divide 
Il gelato si scioglie nel sogno
di quell’esistenza reale, irreale che vedo e non vedo
che quand’è passata 
pensi sia mai esistita
Sbatte la finestra 
Apri le imposte e scruti il sole
baluginante accecare gli occhi
Cosa c’è mai stato di vero?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Ricrearmi

Post n°31 pubblicato il 02 Febbraio 2019 da martinomaria

Ricrearmi  (concorso radiofonico 2019- poesia letta 1-2-2019)

Lontana da me stessa

Una cellula dopo l'altra

Si slega

È un matrimonio finito

Che galoppa nel firmamento

Nell'evidente abbandono

Di me stessa

Insensibile ormai alla vita

Alla mia solita esistenza

Che solida reputo

Or che nell'irrealtà mi ritrovo

Questa e altra verità nego

Vaneggio nella mera speranza

Di star nel sogno ove una scia

Scansa l'eterna inesistenza

Trasformerò il delirio

Perché così voglio

E con fierezza esigo

Voglio una concreta presenza

A ricrearmi son pronta

Il desiderio si realizza un'altra volta

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
 
« Precedenti Successivi »