Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI
(dal più recente
al più datato)

 

 

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo puņ perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« Rischio di ingovernabili...Abbandona la politica e ... »

Lo strafalcione grammaticale di Saviano

Post n°1068 pubblicato il 12 Febbraio 2009 da massimocoppa

In un articolo su “Repubblica”
LO STRAFALCIONE GRAMMATICALE DI SAVIANO

Roberto Saviano ha scritto un articolo su “Repubblica” nel
quale, da par suo, magistralmente difende la dolorosa battaglia del padre di Eluana Englaro per una morte dignitosa della figlia.
Tuttavia nel testo appare un singolare errore di grammatica. Saviano, o la “Literature Agency” che ha diffuso il suo scritto (in effetti pare fosse destinato innanzitutto al quotidiano spagnolo “El Paìs”), o qualche impaginatore di “Repubblica”, non hanno notato, o addirittura hanno causato, uno strafalcione clamoroso.
La paternità ufficiale dell’articolo è di Saviano, ma mi rifiuto di credere che uno scrittore non si sia accorto di aver messo “ha” al posto di “a”: un verbo al posto di una preposizione!
Accade nel periodo seguente: “Dalla storia cristiana ho imparato ha riconoscere il dolore altrui prima d’ogni cosa”.
L’articolo con lo strafalcione è leggibile QUI e, in Pdf, QUI.

AGGIORNAMENTO
:
Hanno corretto lo strafalcione sull’edizione on line; ma resta, ovviamente, su quella cartacea.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog