Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

lascrivanamonellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_swoodenshipSpiky03Dormiveglia3lunetta_08isa020469missely_2010mariateresa.savinonina.monamourambradistelleg1b9dino34C
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« ORECHIETTE: INTONIAMO IL...VABBE'...MA ADESSO ESAGERIAMO »

PICCOLA STORIA GRANDE SPETTACOLO

Post n°3279 pubblicato il 18 Luglio 2019 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Il Cilento è splendido per la sua posizione geografica: immenso verde, monti, vallate e boschi che declinano verso il mare per creare fantastica scenografia con il mar Tirreno che lambisce le coste rocciose e le spiagge bellissime. Acciaroli una piccola cittadina sul mare in provincia di Salerno, è balzata in testa alle cronache per un curioso avvenimento che si ripete ogni giorno nel periodo primavera/estate. Paolo Baron cinquantatreenne, è titolare di una libreria nelle immediate vicinanze del mare. La ridente località si anima molto, nel periodo climatico più favorevole, di turisti e il nostro Baron apre la sua "Libreria del Porto" solo in questo frangente per ovvie ragioni. Oggi, già possedere una libreria è un atto coraggioso: nelle grandi città soccombono per le grandi strutture molto frequentate, solo alcune resistono ma lo devono ad una clientela affezionata e fidelizzata grazie al titolare che comportandosi da vero libraio colto e preparato, tiene legati a se più gli amici/clienti che i semplici clienti. Paolo Baron questo fa nei mesi che lavora: conserva una discreta clientela e inoltre serve anche molti turisti che visitano Acciaroli e sono attratti dalla libreria proprio vicino al porticciolo e alla spiaggia. Una situazione classica come ve ne sono tante dappertutto, nulla di nuovo sotto il sole. Ebbene, la strana abitudine che si concede il nostro sentimentale libraio, è indicativa ed è dovuta proprio al sole: ogni tardo pomeriggio chiude il locale per una mezz'ora circa e appone sulla vetrina uno strano cartello scritto a mano: "Chiuso per tramonto...torno subito". Originale vero? il nostro Paolo si concede ogni giorno uno spettacolo unico e affascinante: appena due passi e si reca sul mare per godere la scena del tramonto. Innanzi tutto lo invidio, poi se qualcuno si permette di riprenderlo perché trova il locale chiuso, lui è solito replicare: "Raggiungimi sul mare, vieni a trovarmi e...capirai". Non ha torto: chi oggi può scrollarsi di dosso stress, ritmi ossessivi, problemi e tutto ciò che tenta di avvelenarci la vita?  Baron può farlo, non ammette ragioni e con la sua fidata macchina fotografica, ogni giorno fissa le immagini bellissime del tramonto. Non può annoiarsi, ogni volta lo spettacolo che si presenta ai suoi occhi è diverso nella sua fantasmagorica scenografia. Cambiano i colori, il cielo terso o annuvolato, i colori accentuati o tenui, non saranno mai uguali e il libraio con tanti altri che affollano spiaggia e litorale, gode basito per il fantastico spettacolo. Che cosa è mai la chiusura di una attività per solo mezz'ora, confrontato al piacere della vista e all'emozione dell'anima, per uno spettacolo quotidiano che si ripete ogni santo giorno nei secoli dei secoli, ma sempre diverso e unico?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog