Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 

Ultime visite al Blog

rikekkofrancesco41bsfinsaneingraffaeleolivaoixumf8162principerossodueviaggiatore1962Terbarlakaaii0bionda66vandernightstefano.bonagabuldgl2k_o_d_i_n_o
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« 8 MILIARDI? E MO'???E SE FACESSIMO GIA' L'... »

UN TRE PER DUE... CHE CI COSTA CARO!

Post n°4418 pubblicato il 21 Novembre 2022 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

 

Quando accadrà che un politico impegnato nel nostro parlamento e/o nel nostro governo sia di parola, corretto, esemplare  e preciso nello svolgere le sue mansioni al servizio della comunità?  Erano anni che si parlava di snellire il parlamento italiano e finalmente, grazie a un referendum popolare, siamo riusciti a far dimagrire la baracca istituzionale: la camera è passata a 400 deputati dando il benservito a 230 persone che si troveranno un altro lavoro (sic) al di fuori del parlamento. E' accaduto anche per il senato che è passato da 315 a 200 persone. Quindi da buoni italiani, abbiamo detto sì e il referendum ha dettato le nuove regole:  600 persone tra le due camere e 345 persone a far ben altro. Ora, con l'insediamento del nuovo governo, ci aspettiamo di constatare appena sarà possibile, le prime cifre del notevole risparmio! Uhm... il presidente Fico (M5S), ci ha mollato un pacco alla napoletana, tipico di chi si affretti a lasciar la sua prestigiosa carica, con un  bel servizio al popolo: con un gioco di...carte alla Silvan, Fico, agendo sul capitolo dei fondi per i gruppi parlamentari, ha confermato uno stanziamento invariato da 30,8 milioni. Così, se prima ogni deputato «costava» 49.000 euro l'anno, oggi siamo a quota 77.000 euro. Un bel colpo, una furbata che ci riporta indietro nel tempo! Orbene, dal risparmiare lo strombazzato mezzo miliardo di euro a legislatura, con questo gioco di prestigio, non so se rimarrà qualcosa. Aggiungo inoltre che la manovra effettuata da Fico, pare sia denominata "prassi" istituzionale: ovvero, ogni volta che si chiude una legislatura, il presidente fa questo giochetto delle tre carte per avere ampia disponibilità di danaro per coloro che ne avranno bisogno se rimarranno anche fuori dalla legislatura: leggi Crimi e Taverna (entrambi 5 stelle fuori dalla camera) che saranno collaboratori esterni dei parlamentari per 70 mila euro all'anno. Bella la vita, non cambierete mai: destra, sinistra, centro e tutti quanti pronti a fottere gli italiani! 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog