Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

amici.futuroierimonellaccio19cuspides0g1b9cassetta2aniram1959e_d_e_l_w_e_i_s_sburgoaEstelle_kSono44gattinfilax6.2icavallidirosselyravMASSIMO196710MARGO129OgniGiornoRingrazio
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« FATALI DISTRAZIONIVEDI NAPOLI E... »

SCUSI DOV'E' LA GUERRA?

Post n°4298 pubblicato il 15 Giugno 2022 da monellaccio19
 

 

 

 

Durante il torneo femminile di tennis di Berlino, il primo scontro è tra due giovani donne: la russa Daria Kasatkina e l'ucraina Anhelina Kalinina. Il primo set è molto duro, se lo giocano bene entrambe e alla fine lo vince l'ucraina con una rimonta al tie-break. Partita interessante e da seguire, c'è imbarazzo tra le due tenniste e non possono fare a meno di volgere il pensiero alle loro nazioni in guerra e al conflitto molto duro che si trascina da oltre cento giorni. Iniziato il secondo set, la Kalinina dopo pochi minuti, si accascia sul prato verde per un irrigidimento del polpaccio: si tocca l'arto e piange per il dolore. Dopo un attimo di smarrimento e di esitazione, la collega russa Kasatkina si rende conto che sia un malanno serio e corre dalla rivale per aiutarla. Infatti è la prima a soccorrerla e dopo aver preso del ghiaccio, lo porge alla tennista ucraina perché lo metta sul polpaccio dolorante. Il pubblico presente all'incontro, a questo punto esplode in un applauso sentito e fragoroso. L'incontro è ripreso dopo alcuni minuti, ma evidentemente la Kalinina  non era più nelle normali condizioni e la tennista russa ha vinto l'incontro. Perché vi riporto questa breve notizia? Perché la guerra non è la scelta definitiva, non ci si batte per un sì o un no, non si mettono a repentaglio vite umane che in tutti gli altri contesti, anche se sportivamente si possa essere l'uno contro l'altro, gli uomini riescono a rispettarsi, a solidarizzare ad applaudire come abbia fatto il pubblico tedesco! Ne tengano conto tutti, senza partigianeria e senza essere di parte, sappiate che una guerra è lontana anni luce da tutti gli uomini di buona volontà e per quanto uomini coscienti, consapevoli e pronti a tutto, possano dimostrare nei confronti di chiunque anche di un "nemico" in guerra, pace  e solidarietà. La guerra è solo là geograficamente, mentre altrove russi e ucraini possono anche andare a braccetto o sedersi a un bar per bere qualcosa. Quien sabe?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16375876

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
elyrav
elyrav il 15/06/22 alle 09:18 via WEB
Bellissimo atto sportivo. E non solo. Sulla guerra concordo con te ... non si mettono a repentaglio vite ma si può scegliere di non combattere. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 15/06/22 alle 10:42 via WEB
Queste due atlete hanno fornito un atto d'amore, di solidarietà che va oltre ogni gesto insulso e degradante come la guerra. Non esiste nazione, esistono uomini che sono disposti a rispettare i propri simili. Serena giornata Ely.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 16/06/22 alle 10:33 via WEB
Per fortuna e non è sempre così scontato!!! Nemmeno nello sport. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/06/22 alle 11:00 via WEB
Certo, a volte vengono fuori certi animosi e trucidi esempi di....fratellanza inaccettabili. Bye Ely.
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 16/06/22 alle 11:18 via WEB
Ci sono di quelli che fanno di tutto per sorpassarti anche in gara manco arrivassero primi. Io non sono competitiva, non potrei nemmeno permettermelo, ma preferisco come queste due tenniste :) Serena giornata
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/06/22 alle 12:04 via WEB
E' per questo che apprezzo la tua solerzia, la tua buona volontà e la tua determinazione. Non ho mai colto livelli agonistici oltre la normale partecipazione. Per te vale una sola regola: basta partecipare! Bye cara Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 17/06/22 alle 07:54 via WEB
Sì per me è così e posso migliorarmi ma solo per me stessa :) Serena giornata
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 17/06/22 alle 08:08 via WEB
Perfetto! Un sereno w.e. Ely.
(Rispondi)
 
Dott.Ficcaglia
Dott.Ficcaglia il 15/06/22 alle 10:50 via WEB
Comunque grazie alle meravigliose donne del tennis e della pallavolo di esistere.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 15/06/22 alle 10:52 via WEB
Sono con te, meravigliose atlete!!!
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 15/06/22 alle 10:57 via WEB
Da bambino giocavo a tennis contro il muro perché ero figlio unico.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 15/06/22 alle 12:11 via WEB
Da bambino giocavo a "sguincio" per strada: contro il muro si metteva uno poggiato in piedi e ben saldo. Altri quattro si mettevano in fila partendo da quello in piedi, tutti chini in avanti e sempre ben saldi. Una dozzina di altri invece saltavano per sistemarsi sui quattro piegati e vedere quanto resistevano. Più o meno facevamo gli stessi giochi....vero?
(Rispondi)
 
MARGO129
MARGO129 il 15/06/22 alle 21:46 via WEB
Un bel post che condivido pienamente... Speriamo che almeno lo sport unisca tutti i popoli del mondo... Un gesto che dovrebbe essere normale in questo tragico momento diventa eccezionale agli occhi di tutti... Una serena notte di cuore ...
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/06/22 alle 08:10 via WEB
Esatto! Un gesto ricorrente quando lo sport è pulito, senza alcuna intenzione di andare oltre il l'agonismo. Magari fosse sempre e solo così. Una serena e dolce giornata mia cara Margò.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.