Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19missely_2010EremoDelCuoree_d_e_l_w_e_i_s_sNonnoRenzo0mariateresa.savinoambradistelleun_uomonormale0g1b9licsi35peMARGO129pokerinadepressaamici.futuroieririnebalineBrezzadiluna
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« MENTRE GLI ALTRI BATTIBECCANO...COLOSSALE INCENDIO NEL P... »

E INSISTETE ANCORA?

Post n°3998 pubblicato il 03 Agosto 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

Se continuiamo di questo passo, ne vedremo e ne sentiremo ancora di precisazioni, di avvertimenti e di indicazioni su tutto ciò che sia possibile fare e tutto quello che non sarebbe opportuno fare: lo scopo? E' non rischiare con malizia e scorrettezza politica, di appiccicarci addosso l'etichetta del razzista. A queste condizioni, credetemi, è difficile vivere, non si campa sentendosi dare del razzista in ogni caso in cui siamo a toccare la suscettibilità dei più attenti e puntigliosi antirazzisti. Non lo siamo tutti e non vogliamo essere tutti, è bene che passi questo principio vero e reale per far entrare nella testa dei più distratti o meno interessati, la regola assoluta: non fai quel che ti dico? Bene sei razzista. L'ultima sparata in tal senso ci giunge da una famosa chef internazionale operante a Toronto (Canada) che con passione e convinzione, ci indica come impedire di mangiare con le mani sia comportamento razzista. E' vero, ci sono regole di galateo che sono molto precise in tal senso, ma è anche vero, che i bambini in particolare andrebbero educati con un certo e attento sguardo vigile a tavola. La chef Maharaj  richiama l'attenzione sulle diverse culture sparse in tutto il mondo e la necessità di coinvolgere in una società multietnica le abitudini di tutti. Se così non fosse, allora la tendenza sarebbe evidente e l'appellativo più che giustifcato. Usare le posate come da galateo, è un modo sofisticato  e raffinato di mangiare a tavola, ma vi sono persone diverse che mangiano con le mani e no perché manchino le posate o perché non sappiano che esistano. Insomma, abituare tutti alla diversità, non impedire la conoscenza e la storia dei popoli, dei loro usi e costumi. Integrazione è anche questa. Vabbè, ma se nel mondo c'è oltre un miliardo di persone che mangia con le mani, non potremo pure continuare a mangiare con le nostre belle posate senza fare razzismo? E' possibile che accada senza essere tacciati di esserlo? Non facciamo come la famosa storiella: "Io non sono razzista, è lui che è negro!". Lo stesso è in questo caso, noi mangiamo con le posate, sono loro che mangiano con le mani!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Rispondi al commento:
monellaccio19
monellaccio19 il 03/08/21 alle 12:35 via WEB
Non possono insistere con queste "barzellette", tutti depositari del verbo, tutti in grado di insegnarci come vivere senza essere etichettati di razzismo. Gridiamolo ad alta voce che non lo siamo e indi poscia, mangiamo come meglio ci pare. Buona giornata Cunegonda.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: