.: Riflessioni :.

Riflessioni In Libertà.. 'Cuz Every Rose Has Its Thorn...

Creato da wild.cowgirl il 26/03/2009

Area personale

 

Ultime visite al Blog

Robynefer84navighetortempokikko600beppeANGELOwild.cowgirlfarfallanarranteraffaellasvergolabusybutlazykingtarma.69cath1987kiss.fnntnsnp.adaredevil665the_other_side_of_medreaming68
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« .: Songs :.Nel Mezzo »

.: Vita :.

Post n°4 pubblicato il 29 Marzo 2009 da wild.cowgirl

La vita è bella.

Nonostante tu debba alzarti ogni mattina e rimboccarti le maniche per guadagnarti quel pezzo di niente.

La vita è bella.

Anche se tutti i tuoi sorrisi sono spesso bagnati da lacrime invisibili.

La vita è bella.

Perché durante il tuo cammino puoi imbatterti in cose spaventose da cui però nasce sempre una nuova luce.

La vita è bella.

Perché è vita. E spesso vivere non è concesso a tutti coloro che lo meritano.

La vita è bella.

Perché a te è stata concessa.

Non piangere quando sai che puoi farne a meno. Ridi e sii felice perché per quanti problemi tu abbia, per quanti desideri nascosti tu voglia esaudire, la vita può darti tanto di più. Può regalarti dei sorrisi che non ti aspetti, può darti gioie che non immagini e se gliene darai l’occasione, ti farà sentire parte integrante di un disegno divino che va al di la dei nostri occhi. Al di la delle nostre emozioni. Al di la della vita stessa.

*written by me*

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/mythorn/trackback.php?msg=6792900

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
busybutlazy
busybutlazy il 30/03/09 alle 07:10 via WEB
"La vita è la più bella delle avventure, ma solo l'avventuriero lo scopre." Gilbert Keith Chesterton
 
 
wild.cowgirl
wild.cowgirl il 30/03/09 alle 09:48 via WEB
hai ragione.. o meglio ha ragione Gilbert... se solo avessimo il coraggio....
 
daredevil665
daredevil665 il 30/03/09 alle 19:12 via WEB
Esiste un concetto che è il motore per il quale anche il coraggio e l'avventuriero sono di esso il risultato. Questo concetto è alla base di tutte le trasformazioni dell'universo. Con esso non si svela il senso assoluto poiché esso ne è parte ed esattamente una delle due. Esso lo conosciamo (ma non tutti consciamente fino at tale profondità), lo pronunciamo, lo pratichiamo chi male, spinto da false illusioni, chi bene; ma l'altra metà ci è ignota ed è per essa che ci muoviamo ed è essa che lo promuove. Questa parte ignota , i religiosi, la chiamano Dio o Dei. Anche qui l'uomo ha tradito una parte di se stesso scrivendo storie inventate di fedi e religioni che mettono i popoli contro i popoli, frenando la ragione umana con il muro della fede (e questo è evidente attorno a noi). Per la consapevolezza della morte e di un passato e di un futuro ignoto, l'uomo si è creato i miti degli Dei; e l'uomo furbo ha controllato l'uomo ignorante, timorandolo con i miti per paura che usasse la ragione. Ma la ragione è ciò che approfondisce la verità, che ci toglie dall'ignoranza e che ci svela la menzogna; spinta da quel motore, che crea anche il coraggio e l'avventuriero, la ragione rompe le barriere dei miti e trascende verso l'ignoto per recuperare il senso celato delle cose; e se uscire è andare verso un Dio che sa tutto, poiché è tutto ciò che noi non sappiamo, (diverso da quello delle religioni che ti dice di non ragionare ma di aver fede) che ti risponde, poiché vai verso di lui con la tua ragione e alla tua ragione risponde, rimanere chiusi in sé è rimanere prigionieri del diavolo che è il custode dei nostri confini. L'ignoto che ci risponde non è un Dio scritto dall'uomo; in esso c'è la follia del non senso per chi gli fugge costruendosi una zattera di razionalità o una fede cieca; ma da tale oceano e dalla sua follia viene anche tutto ciò che la ragione crede di non poter capire, come l'amore che non è altro che l'idealizzazione di quella parte, a noi ignota, che crediamo possa essere tutto ciò che a noi manca, ossia il motivo del nostro DESIDERIO.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.