Creato da non.sono.manu il 30/09/2011

bastaaaaa

piantatela avete rotto

 

 

Il problema non è la Merkel che non vuole vedere Berlusconi, il problema l’abbiamo noi che lo vediamo tutti i giorni!

Post n°13 pubblicato il 11 Ottobre 2011 da non.sono.manu

 Il post interpreta, a modo mio, quello che ci dice Berlinguer nella vignetta, sono convinto di sbagliare di poco, questione di millesimi. Questo è un bandito che ci sta portando alla rovina non lo vuole più incontrare nessuno, prostitute e papponi esclusi, e la sua maggioranza di mercenari passa le giornate impegnandosi per salvarlo dai processi senza minimamente preoccuparsi dei problemi del Paese.
Non sanno più cosa inventarsi per impedire che venga chiamato in giudizio, mentre il Paese è allo sfascio la maggioranza si occupa dei suoi processi ed il pdl è diventato il partito dei Ghedini, non sono più parlamentari rappresentanti degli elettori, ma avvocati al servizio dei corruttori che sono lui ed i suoi compari.
A danno aggiungono danno, il parlamento è paralizzato dalle sue beghe e per risolvere la crisi che ci accompagna al fallimento ripropongono l’ennesimo condono per i soliti furbi che possono rubare come sempre contando sulla complicità dell’esecutivo.
Altro scandalo come lo scudo fiscale mentre a lavoratori, pensionati, precari chiedono sacrifici e chiudono la porta del futuro ai giovani.
In Europa ci escludono e se ne sono accorti in tutto il mondo solo Frattini non riesce a rendersene conto ed a prenderne atto.
Berlusconi è infettivo, tutti quelli che vengono in contatto con lui rimangono inquinati e perdono il senso dell’etica e della morale pubblica.
Le lega è allo sbando, lotte intestine per interessi particolari e famigliari la stanno disgregando e tra poco collassa.
Purtroppo il Parlamento è occupato, blindato, dalla maggioranza dei parlamentari mercenari e la fronda interna alla lega non ha il coraggio di alzare la testa per conservare la poltrona.
Riunioni su riunioni si tengono in villa ad Arcore alla presenza dei collaboratori più stretti del bandito e pure loro inquisiti o condannati, è una associazione a delinquere sotto il cappuccio della P2. La P3, P4, sono solo una evoluzione della prima, un aggiornamento come si fa con il software del pc e per il quale non abbiamo ancora trovato un antivirus.
 Questi sono talmente marci ed irrecuperabili che è impensabile sperare in un loro cambiamento in vita,  di questi ci potremo liberare solo con i forconi.  La Merkel ,o qualunque capo di stato europeo, sono fortunati lo possono evitare e la Cancelliera l’ha preso a pesci in faccia trovando immediatamente l’appoggio di Obama che la giudica in base alle sue azioni politiche e non dalla misura del suo culo.
Intanto Berlusconi, il miglior statista degli ultimi 150 anni, è evitato dai suoi colleghi come la peste, Putin escluso per via della passione comune, andare a puttane e farsi i loro interessi personali.
Non sarà certo una caricatura umana come Frattini che ci farà recuperare credito nel mondo, qualcosa potrebbe fare Napolitano, ma anche qui ci sarebbe da fare un discorso troppo lungo, resta comunque  il fatto che tutto il mondo si chiede come facciano gli italiani ad essere così stupidi. Non tutti ovviamente!


 
 
 

DI PIETRO: Bavaglio? Le intercettazioni le pubblichiamo noi

Post n°12 pubblicato il 10 Ottobre 2011 da non.sono.manu

wikipedia.jpg

Se nessuno, con un soprassalto di dignità, fermerà questa legge ignobile che fa saltare per aria i pilastri della democrazia, la libertà di stampa e il diritto dei cittadini alla trasparenza, ci penseremo noi dell’Italia dei Valori.

I nostri parlamentari pubblicheranno e renderanno note tutte le intercettazioni regolarmente acquisite e depositate. Per una volta quell’immunità parlamentare contro la quale noi ci siamo sempre battuti, invece che a difendere gli interessi della casta, servirà a evitare che i misfatti del Palazzo siano coperti dal silenzio.

Intanto continueremo con ogni mezzo la battaglia contro questa legge fascista sia nelle aule del Parlamento che nelle piazze del Paese.

Quando arrivano alla fine della loro parabola dittatori e dittatorelli sono tutti uguali: perdono ogni contatto con la realtà e pensano di poter mantenere il potere con la repressione e con leggi speciali.

Ma Berlusconi farà bene a non illudersi. L’Italia dei Valori non permetterà che la Rete venga imbavagliata, i mezzi d’informazione ammutoliti e i cittadini lasciati in balia solo delle disinformazioni del Minzolini di turno.

Con tono sommesso e con il rispetto dovuto, mi appello al presidente della Repubblica, affinché invii un messaggio alle Camere. Se non ora, quando?

ANTONIO DI PIETRO

 
 
 

L'uomo che sta trasformando il paese in una fogna.

Post n°11 pubblicato il 09 Ottobre 2011 da non.sono.manu

L'UOMO VENUTO DALLA FOGNA
Quest’uomo appartiene al capo
 di quella categoria di persone, responsabili
 di questa catastrofe ambientale e di valori,
 che ha bruciato il futuro dei nostri
figli e nipoti.
 Una distruzione non solo dell’ambiente,
 ma dell’etica, dei principi, dei doveri e
degli ovvi limiti che il buon senso
 ci deve dettare.
 Questa è l’estinzione più crudele,
 la più infame; quella dello spirito.
 Quest’uomo dunque rappresenta
 l’ignoranza al potere e quindi,
 la distruzione intesa come concetto di morte.
A cosa è servito combattere l’analfabetismo
 se poi i risultati sono questi?
 Entro pochi anni, e intendo dire non
 oltre il 2015, questo nostro pianeta
 non sarà, che un enorme ospedale da campo
 - una baraccopoli infestata dal
 raggiro, dall’intimidazione,
 dal ricatto, dall’assassinio
 e da una prostituzione di massa
 che non ha avuto precedenti
 nella storia dell’umanità.
 Un mondo in balia della peggiore anarchia
 - un cimitero a cielo aperto,
 una fogna infetta dove, i miasmi putrescenti
 e anestetizzanti trasfigureranno
 le società liberiste in un branco
 di zombi ciondolanti, senz’anima ne cuore.
 Gli uni saranno contro gli altri per
 un poco d’acqua, per un pugno di riso,
 per un ultimo respiro.
    
 Questo mio sfogo lo reputo importante
 per la comprensione di personalità
 tanto pericolose che, come il personaggio
 in causa, hanno sacrificato l’interesse
comune a fronte di privilegi e impunità
 e perverse logiche di potere.
 Oggi tutto risponde solo a criteri economici,
 a profitti e interessi di parte.
 La collettività non conta un cazzo!!
L’ignorante afferma:
 “lui ha creato migliaia di posti di lavoro!”
 Che animo gentile, quale carica umana
inonda il cuore di questo sant’uomo?
Pensate, si era rivolto addirittura
 (e ce ne è voluto di coraggio  e umiliazione)
 al Dio di quei tempi, Bettino Craxi,
 prostrandosi, e implorando tutta
 la sua benedizione affinché migliaia
 di persone disoccupate potessero
 occupare nuovi posti di lavoro
 nelle sue televisioni celesti o meglio
 ancora, azzurre.
 “Ok, va bene, mi hai convinto”
 gli rispose Bettino. “Ad un uomo così buono
 e pieno d’amore non posso negare
 gli strumenti per una missione così alta.
 Vai, porta la tua croce, dai acqua agli
 assetati e pane agli affamati,
 denaro alle puttane e poltrone ai papponi”.
Noi sappiamo bene che le sue tre reti,
 trasudano odore di bordello,
 e che i suoi programmi sono quanto
 di peggio si possa guardare.
 Che tutta quella valanga di pubblicità
 e luridume morale distrugge i cervelli
 della gente e riempie le sue tasche
 senza fondo. Sappiamo bene che è il più
grande impostore di tutta la storia repubblicana.
 Gente d’Italia, quest’uomo vi ha
 sempre trattato come foste
 un branco di idioti.
 Adesso come vi sentite?
 Questo nanoide, impotente e cornuto,
 ha legittimato la criminalità
 - tutta la criminalità,
 e legalizzato l’illegalità.
 Dal commerciante che raddoppia i prezzi,
 al riciclaggio di denaro
 sporco dei mafiosi.
 Perché lui è proprio cosi:
 il peggiore dei commercianti e
 il più sanguinario dei mafiosi.
 Il criminale vede in lui il suo santo protettore.
 
 
 

Noi blogger siamo già censurati, non godiamo della stessa libertà dei politici e DEI BLOGGER DI DESTRA!

Post n°10 pubblicato il 08 Ottobre 2011 da non.sono.manu

Quantcast

  Nei forum, nei siti dove si possono pubblicare i propri post e sottoporli a giudizio di altri blogger o naviganti di internet ci sono delle regole che amministratori, solerti, dei siti ti nascondono per contenuto non idoneo.
Non dico che è una censura, lascio giudicare a voi, ma sta di fatto che io non posso permettermi di mettermi allo stesso livello di Berlusconi, come libertà di espressione di pensiero e linguistica, non posso usare gli stessi termini e gli stessi valori, che lui ha delle persone e delle donne.
Ebbene lui è su tutte le prime pagine dei giornali, i suoi leccaculo hanno riso alle sue barzellette e battute e a me hanno bannato 15 volte. Sono le piccole cose che ti fanno capire che per il tapino che fa parte della massa viaggiante nel web la libertà è limitata o comunque vigilata e non solo dalla Polizia postale, carabinieri, forze dell’ordine in genere, ma da amministratori, secondo me troppo solerti, in televisione, teatro, cinema, giornali anche non satirici, fanno battute o satira ben più feroce della mia.
La satira non offende estremizza ed amplia una distorsione politica, sociale, mentale o di linguaggio.
Io per i berlusconiani non ho un un cervello, per loro sono anche una  cogliona , ma una cosa è certa: anche se il vostro padrone è ricco e potente e ci governa ciò non toglie nulla al fatto che è una grandissima testa di caxxo. Come voi che gli andate  dietro.
Se io fossi una donna libera come i potenti ed uguale, nei diritti ai potenti, nessuno si sarebbe mai sognato di giudicare se il mio contenuto fosse idoneo o no.
Secondo me l’unico che ha diritto a farlo è il lettore, può ritenerlo divertente o una grande stronzata, ma non mi può impedire di pubblicarla.
Questa è vera libertà e democrazia, dovrebbe essere, ma non lo è al di là di ogni legge bavaglio per blogger o giornalisti.
Ne va di mezzo la democrazia.
Io non ho mai scritto nè detto che la Merkel è una culona inchiavabile, eppure nessuno si è sognato di censurare il depravato che ci governa e le sue battute del cazzo.
I giornali, tutti i giornali ed i siti immaginabili e possibili, fanno a gara per mettere le sue stronzate in prima pagina o nelle home delle classifiche delle notizie più lette.
A me, non è permesso.
Il sorriso della foto è quello che sfoggia il depravato che ci governa quando fa una battuta o racconta una delle sue barzellette del cazzo, per questo l’ho scelta. Lui se ne frega dei filtri e dell’idoneità di quello che fa o che dice.
Forse nemmeno l’Osservatore Romano ha censurato forza gnocca, dovendo riportare le parole del premier.

Un altra cosa, secondo me non giusta, e adesso sto parlando di Libero, che se a me mi segnalano mi chiudono tutto il blog e profilo, a differenza di altri che se li segnalamo noi, gli bannano solo il post in questione, in molti casi questi "mai bannati" HANNO LA STELLETTA E SONO BLOG DI DESTRA, SARA' UN CASO? NN CREDO!

L'ultima volta che mi hanno bannato io avevo solo un post e ho scritto alla redazione chiedendo, se per favore, mi potevano togliere solo il post incriminato, la loro risposta è stata che la regola è che in questi casi loro chiudono tutto, blog e profilo, MA DAVVERO??? SOLO PER ME, PERO'!!! GUARDA UN PO' CHE STRANO! SE QUESTA E' GIUSTIZIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
 
 

Ieri Berlusconi ha presentato la manovra per lo sviluppo, forza gnocca, prestami le tue figlie, forse uscirei dalla crisi!

Post n°9 pubblicato il 07 Ottobre 2011 da non.sono.manu

 Certo, la più vecchia, non è un grande investimento ma, se la mimetizzo con i travestiti, potrebbe rendermi qualcosa anche lei.
Ebbene si, ho deciso anch’io di mettermi al livello di questo cafone milionario e degli alcolizzati da osteria della lega che hanno gridato all’On. Lucia Codurelli : fatti scopare, che è meglio.
Preciso che a me non frega niente dei comandamenti della religione cattolica che riguardano l’attività sessuale delle persone e la loro libertà di esprimerla come pare e piace a loro, pero' a tutto c'è un limite. Ancora una volta il presidente del consiglio si è dimostrato quello che è sempre stato sul piano morale ed umano, un verme, un miserabile.
Mentre si svolgeva il funerale di quattro donne morte in un tugurio chiamato laboratorio, dove lavoravano in nero per sfamare i propri figli, lui era in Parlamento a raccontare barzellette e fare battute, idiote, sulle donne tra le risate degli storditi che ha fatto eleggere a deputati.
Dicevo, giusto per seguire per una volta i suoi consigli, che se mi presta le sue figlie le posso mandare  a lavorare su qualche marciapiede di periferia per vedere di uscire anch’io dalla crisi che secondo lui ed i suoi consiglieri, era inesistente.
La prima con l’ausilio della plastica ha preso le sembianze di un travestito, se non fosse per il fatto che ha avuto due figli all’apparenza nessuno avrebbe dei dubbi sul fatto che potrebbe essere passata da Casablanca.
Altro elemento che depone a suo favore sul fatto che sia femmina, nonostante le apparenze, è il fatto che possiede sia le ovaia che l’ utero, ne sono certa perchè ragiona con quello, quindi è femmina.
Donna certamente non potrà mai diventarlo.
Garantisco, agli eventuali clienti, che proporrò un tesserino di servizio da 10 prestazioni a prezzi stracciati.
La porterò nelle zone tra Varese e Pontida dove il genere ha molti estimatori.
 Con la figlia più giovane potrò tenere i prezzi più alti, è giovane e piacente, ha una certa classe ed anche esperienza, merita i Viali più conosciuti di Milano, Via Olgettina esclusa perchè potrebbe incontrare, tra gli eventuali clienti, suo padre e non starebbe bene, non sarebbe bello.
D’accordo che è depravato ma, spero, che abbia almeno un limite se non altro per non far svegliare il Vaticano che potrebbe riprenderlo per la sua condotta morale.
Mons. Fisichella ha già messo le mani avanti, va bene contestualizzare la bestemmia ma l’incesto assolutamente NO, sia chiaro che non ci sarà nessuna contestualizzazione o assoluzione, tre ave Maria ed cinque pater nostro di penitenza non glieli toglierebbe nessuno.
Anch’io, volendo, posso diventare un essere spregevole,  una troglodita senza rispetto per nessuno, come lui ed è
per questo che mi sono permessa di chiedergli le sue figlie in prestito gratuito visto che aiuta sempre tutti ed ha un cuore grande come una gnocca.
Tra l’altro vengono dalla famiglia giusta, hanno avuto un esempio illuminante ed una educazione dalla persona giusta per la depravazione.
Hanno scritto persino una lettera a due mani per difendere l’alto esempio educativo che il depravato è stato per loro, un padre da ammirare.
Ovvio che il titolo è ironico, da una settimana prometteva per giovedì, ieri, il programma per lo sviluppo e si è limitato alle barzellette ed alle battute da osteria. CI PROVO anch’io con l’ironia e la satira e ho provato a rispondergli cosi',  magari gli divento simpatica, come Scilipoti, o magari mi bannano, chissa'... io ci provo lo stesso! 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ULTIME VISITE AL BLOG

chiara86foreveryounggaini2002tizerofollelo_snorkigaspcangeeos62kremuziomcsarvisualoxidationDEVIS8bamingojasmine.86erica_gazzerijawastarassaco1967
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom