AMORE

IMPOSSIBILE VIVERE SENZA

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
c'e sempre un motivo per cui vale la pena di amare... e di conseguenza varrà anche la pena soffrire... ci fa vivere...
 

FACEBOOK

 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

DAMMI

    Dammi il tuo petto da stringere tra le braccia in questa
notte di ombre e luna…
non fuggire senza che la mia mente possa imprimere
il passaggio delle tue orme.
Dammi la tua bocca speciale e lascia che io plachi la mia sete.
Tu non sai quanto il mio petto
sia un deserto arido da tempo…
Dammi la tua pelle vellutata
su cui far navigare la mia barca alla deriva,
le tue belle mani
con cui suonare la sinfonia del mio corpo,
il tuo desiderio
su cui far placare la rabbia dell'anima.
Dammi parole che infrangano il vuoto del silenzio,
che irrompano nel mio petto e che mi giungano fino alla gola…
padrona , tu, della mia mia stessa voce.
Dammi il tuo respiro,
il mio è solo un alito sottile….

Dammi un tuo desiderio,
uno solo
e sentirai il mio esserti vicino.

                                       D.

 
 

 

Prima o poi una svolta ci sarà anche nella mia vita...!!!

Post n°29 pubblicato il 02 Settembre 2009 da paciocca85

Che stupida che sei
tu non impari mai
il tuo equilibrio è un posto
che tu passi e te ne vai
e più stupida di te
sappi non ne troverai
quelle tue paure inutili
non finiranno..
Ma che stupida che sei
stupida un’altra volta
che parli ad uno specchio
e mai alla persona giusta

e da stupida che sei
tu non farai mai niente
sei una persona tra la gente ma
la gente mente sempre
Che stupida sei
che non ti sprechi mai
le tue poesie sono coriandoli
che non seminerai.
Se poi per ironia
che adesso è vuota
nemmeno da un palazzo punteresti in alto
ma che stupida che sei
stupida un’altra volta
nuda di fronte a uno specchio
e mai alla persona giusta
e da stupida che sei
fai pure finta di niente
lui si riveste soddisfatto
e intanto sai che mente
sempre imparare da sempre
camminare da sempre
e non capirai niente
hai sbagliato da sempre
ed è inutile adesso
che ti guardi a uno specchio che non sa chi sei
a uno specchio che non sa chi sei
una stupida.

 
 
 

...

Post n°28 pubblicato il 28 Maggio 2009 da paciocca85

IO SONO PRONTA A FAERMARMI QUI...

IL CIELO VUOLE COSI'...

PRENDIMI AL VOLO E POI NON FARMI CADERE PIU'...

DA QUESTA ALTEZZA SAI NON CI SI SALVA MAI...

MI AMI...MAGARI!!!

 
 
 

SI COMMENTA DA SE...

Post n°27 pubblicato il 11 Marzo 2009 da paciocca85

                

E’ vero
credetemi è accaduto
di notte su di un ponte
guardando l’acqua scura
con la dannata voglia
di fare un tuffo giù
D’un tratto
qualcuno alle mie spalle
forse un angelo
vestito da passante
mi portò via dicendomi
Così:
Meraviglioso
ma come non ti accorgi
di quanto il mondo sia
meraviglioso
Meraviglioso
perfino il tuo dolore
potrà guarire poi
meraviglioso
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l’amore
Meraviglioso
il bene di una donna
che ama solo te
meraviglioso
La luce di un mattino
l’abbraccio di un amico
il viso di un bambino
meraviglioso
La notte era finita
e ti sentivo ancora
Sapore della vita
Meraviglioso

 
 
 

Post N° 26

Post n°26 pubblicato il 11 Settembre 2008 da paciocca85

Se sai quello che vuoi e lo desideri forte puoi cambiare la sorte xkè la vita è un sogno per chi va con il cuore...

 
 
 

Post N° 25

Post n°25 pubblicato il 27 Agosto 2008 da paciocca85

VOGLIO ANDARE VIA DA QUESTA VITA VUOTA,
HO BISOGNO ANCH'IO DI TENEREZZA
PRENDERE PER MANO I MIEI DOMANI
E RISVEGLIARMI IN UNA CASA CHE NON SIA SOLO MIA,
RINCORRERE LA MIA FELICITÁ,
LO FARÓ...

IO CAMBIERÓ,CI RIUSCIRÓ
A RITROVARE LA STRADA A RIINVENTARMI LA VITA, SÍ.
SÍ CHE SI PUÓ
CAMBIARE QUELLO CHE È STATO E CANCELLARE IL PASSATO.

CI RIUSCIRÓ
A DARE RETTA PIÚ AL CUORE,
A RISPETTARE L'AMORE,                                                        

SÍ CHE SI PUÓ
PUNTARE DRITTO ALLE STELLE, COL PASSATO ALLE SPALLE
                                                 

LO SO,
È COLPA MIA, MA PUÓ SOLO DIO, CAMBIARE LA MIA STORIA.
PERCHÉ S'IMPARA A VIVERE QUANDO LA VITA VA VIA?
CERCAVO LA MIA LIBERTÁ
SENZA MAI CAPIRE DOV'ERA
E MI BUTTAVO VIA

IO PREGHERÓ
CHE QUESTO NUOVO FUTURO MI SOMIGLI DAVVERO, SÍ.
SÍ CHE SI PUÓ
PORTARE IL TEMPO PER MANO E TRASFORMARE IL DESTINO

SAPRÓ CAMBIARE, IO,
RITORNARE INDIETRO.
RICOMINCERÓ

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: paciocca85
Data di creazione: 27/07/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

SI STA FACENDO NOTTE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

zizzola1CampioneRaffaeleAcerrimusk.a.r.i.n.aminieri.francescoMARY_111nicky82rdavidealdeghidaldeganalbertoiononmale43voltaire20110UN_BAROstanza_17carla.leprinistallonebianco2003
 
 
 

LA STORIA DELL'AMORE

Raccontano che un giorno si riunirono in un luogo della terra tutti i sentimenti e le qualità degli uomini.
Quando la noia si fu presentata per la terza volta, la pazzia come sempre un po' folle propose: "giochiamo a nascondino! ". L'interesse alzò un sopracciglio e la curiosità senza potersi contenere chiese: "a nascondino? Di che si tratta?" "è un gioco - spiegò la pazzia - in cui io mi copro gli occhi e mi metto a contare fino a 1000000 mentre voi vi nascondete, quando avrò terminato di contare il primo di voi che scopro prenderà il mio posto per continuare il gioco".
L'entusiasmo si mise a ballare, accompagnato dall'euforia. L'allegria fece tanti salti che finì per convincere il dubbio e persino l'apatia, alla quale non interessava mai niente... però non tutti vollero partecipare. La verità preferì non nascondersi. Perché se poi tutti alla fine la scoprono?
La superbia pensò che fosse un gioco molto sciocco (in fondo ciò che le dava fastidio era che non fosse stata una sua idea) e la codardia preferì non arricchirsi.
"Uno, due, tre..." - cominciò a contare la pazzia. La prima a nascondersi fu la pigrizia che si lasciò cadere dietro la prima pietra che trovò sul percorso. La fede volò in cielo e l'invidia si nascose all'ombra del trionfo che con le proprie forze era riuscito a salire sull'albero più alto. La generosità quasi non riusciva a nascondersi. Ogni posto che trovava le sembrava meraviglioso per qualcuno dei suoi amici. Che dire di un lago cristallino? Ideale per la bellezza. Le fronde di un albero? Perfetto per la timidezza. Le ali di una farfalla? Il migliore per la voluttà. Una folata di vento? Magnifico per la libertà. Così la generosità finì per nascondersi in un raggio di sole.
L'egoismo, al contrario trovò subito un buon nascondiglio, ventilato, confortevole e tutto per sé.
La menzogna si nascose sul fondale degli oceani (non è vero, si nascose dietro l'arcobaleno!).
La passione e il desiderio al centro dei vulcani. L'oblio... non mi ricordo... dove?
Quando la pazzia arrivò a contare 999999 l'amore non aveva ancora trovato un posto dove nascondersi poiché li trovava tutti occupati; finché scorse un cespuglio di rose e alla fine decise di nascondersi tra i suoi fiori. "Un milione!" - contò la pazzia. E cominciò a cercare. La prima a comparire fu la pigrizia, solo a tre passi da una pietra...Poi udì la fede, che stava discutendo con Dio su questioni di teologia, e sentì vibrare la passione e il desiderio dal fondo dei vulcani. Per caso trovò l'invidia e potè dedurre dove fosse il trionfo. L'egoismo non riuscì a trovarlo: era fuggito dal suo nascondiglio essendosi accorto che c'era un nido di vespe. Dopo tanto camminare, la pazzia ebbe sete e nel raggiungere il lago scoprì la bellezza. Con il dubbio le risultò ancora più facile, giacché lo trovò seduto su uno steccato senza avere ancora deciso da che lato nascondersi.
Alla fine trovò un po' tutti: il talento nell'erba fresca, l'angoscia in una grotta buia, la menzogna dietro l'arcobaleno e infine l'oblio che si era già dimenticato che stava giocando a nascondino.
Solo l'amore non le appariva da nessuna parte. La Pazzia cercò dietro ogni albero, dietro ogni pietra, sulla cima delle montagne e quando stava per darsi per vinta scorse il cespuglio di rose e cominciò a muovere i rami. Quando, all'improvviso, si udì un grido di dolore: le spine avevano ferito gli occhi dell'amore! La pazzia non sapeva più che cosa fare per discolparsi; pianse, pregò, implorò, domandò perdono e alla fine gli promise che sarebbe diventata la sua guida. Da allora, da quando per la prima volta si giocò a nascondino sulla terra, l'amore è cieco e la pazzia sempre lo accompagna...

 

 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

ABBRACCIAMI


I miei giorni spesi con te
Non c'è stata un'ora inutile
Sono tutti vivi dentro me
Stanotte

E tu sei più bella che
mai
Come un'onda sull'oceano
Se potessi chiederei mille secoli di te
Di noi

Abbracciami e stringimi
Ai giorni tuoi
In questo tempo assurdo che c'è
La sola cosa vera mia sei te

Poi domani quando verrà
Lo attraverseremo liberi
Le carezze che mi fai in ritorno le riavrai
Da me

Abbracciami e fidati
Dei brividi che tu mi dai
Il resto poi il resto è
Da scrivere

Tu abbracciami e parlami
Con gli occhi che sorridono
E se vorrai il resto è
Da vivere

Il resto è da scrivere

Ti dico ancora abbracciami e stringimi
Affidami i giorni tuoi
Li accetterò il resto è
Da vivere

I miei giorni spesi con te
E nemmeno un'ora inutile
Sai che amarti è sempre stato il mio
Pensiero