Creato da il.corsaro.nero il 22/02/2006
tutto quello che non riesco a digerire
 

 

Dal vangelo secondo Di Maio

Post n°449 pubblicato il 02 Settembre 2019 da il.corsaro.nero
 

Conte seguiva Di Maio da lontano.

Siccome era caduto il governo avevano acceso un tavolo in mezzo al Quirinale
e si erano seduti attorno,Mattarella, Zingaretti, Renzi, la Merkel, Macron, Ursula von der Leyen, Boschi e Casaleggio anche Conte si sedette in mezzo a loro.


Vedutolo seduto al tavolo, una parlamentare fissandolo disse:
"Anche questi era con Di Maio e Salvini".


Ma egli negò dicendo: "Donna, non li conosco!".


Poco dopo un altro lo vide e disse: "Anche tu sei dei pentastellati!".
Ma Conte rispose: "No, non lo sono!".


Passata circa un'ora, un altro insisteva:
"In verità, anche Conte era con Di Maio e Salvini; è anche lui un GialloVerde".
Ma Conte disse: "O uomo, non so quello che dici".
E in quell'istante, mentre ancora parlava, un Grillo cantò.


Allora Di Maio, voltatosi, guardò Conte,
e Conte si ricordò delle parole che Di Maio gli aveva detto:
"Prima che il Grillo canti, oggi mi rinnegherai tre volte".


E, Di Maio, uscito, torno a vendere gassose
.

 

Ci aggiorniamo amici... ci aggiorniamo!!!

 

 

 
 
 

Habemus inciucium

hic natus error semel et iterum populi inutilia, et in magnam antiquis homo, Napolitano semel, iterum Italos gratiam in caveis praeferebantu (ecco nato l'inganno, ancora una volta il popolo non serve a nulla. Lui, il grande vecchio, Napolitano, ancora una volta ingabbia a suo favore gli italiani.)

 

Scusate la comica, e il mio latino da reminiscenze scolastiche, ma davvero è una tragicomica quella che si sta materializzando al governicchio italiano.

Sul web è virale il giuramento di Zingaretti: "Io ve lo dico davanti a tutti e lo dirò per sempre io mi sono persino stancato e lo trovo umiliante mi sono persino stancato di dire che non intendo favorire nessuna alleanza o accordo con i 5S, li ho sconfitti due volte (e fa pure il gesto del due con la mano) e non governo con loro, imparassero a sconfiggerli chi mi accusa di questo non il contrario........! "

Che dire... sentendo le sue parole e i fatti che compie oggi con i penta stellati, di Zingaretti una cosa salta agli occhi... è un uomo dall'onore e dalla parola data... inflessibile. Un vero uomo di cui potersi fidare.

Ma stiamo parlando di persone come il bibitaro che per la prima volta dalle scale di uno stadio si trova seduto in una comoda, calda e ricca poltrona di potere... e sinceramente Voi pensate che queste inutili forme umane senza onore e rispetto per il popolo, lascino quel calduccio per tornare a fare il venditore di gassose??

Ma questi sono solo fantocci... in mano ad un co-burattinaio. Napolitano.

Il vero gioco di potere lo s'intuisce facilmente, offuscato dalle comiche di questi personaggi, si nasconde la vera strategia.

Dalla fine della prima Repubblica non abbiamo mai avuto un presidente della Repubblica che fosse democratico o di destra e nemmeno superpartes, anche se sconfitti alle urne, il PD ha sempre mantenuto posti di comando ed è riuscito sempre a rientrare dalla finestra e avere il comando, i bottoni in mano del governo.

Tutto questo grazie alle nomine del presidente della Repubblica che con la scusa dell'immediatezza, del pericolo, della destra fascista che vuole un secondo Adolfo al posto più importante agevola, spinge e, cosa più assurda, costruisce velatamente un nuovo governo che ha come unici scopi quello di sistemare le casse del PD, delle Ong, delle Coop e di tanti affiliati, ma soprattutto fare in modo (cosa importantissima) che tra le varie cadute di governi il PD Alias PCI rivestito, nomini sempre il Presidente della Repubblica che garantisce contro il volere del popolo che è sovrano quando una cippa lippa, il rientro sempre e comunque dei piddini al governo.

Poco importa Bibbiano con famiglie distrutte dalla fame di soldi di questi animali, che poi guarda caso... la commissione che indaga sui fattacci di Bibbiano e targata PD. E... caso strano, di Bibbiano non se ne parla più.

Poco importa se le Ong adesso avranno il via libera a portare di tutto e di più sulle rive italiane.

Poco importa quanti soldi dovremo sborsare tra tasse e patrimoniali per mantenere tutti questi personaggi che sfruttano e incitano per proprio conto dei disperati a raggiungere l'Italia per poi rubare, uccidere, violentare, accattonare e rimanere impuniti. Paghiamo noi e non solo con i soldi ma anche col sangue e le vite di tante figlie e figli nostri vittime di queste belve. Desirèe.

Non me ne fotte un cazzo (sic) di chi mi dice "ma anche la nostra criminalità"... cazzate (sic) perché al dramma devono aggiungere altro dramma????

In Italia lo impeachment non esiste come in America, noi abbiamo una favoletta che si presenta nell'art. 90 della costituzione che in passato forze politiche hanno cercato di usare contro Cossiga, Napolitano e Mattarella... ops... uhmmm che nomi ho fatto? Napolitano e Mattarella.... Ma no di certo mi sbaglio e si sbagliano quelle forze politiche che ci han provato.

Quindi o il bibitaro, o l'uomo che giura e poi spergiura, le piattaforme, i renzi e le boschi, i berlusconi incerati al gusto di PPE, in realtà hanno ben poche facoltà... magari le avessero.

Quelli che muovono i fili, sono quei due vecchietti, che poi anche i giornalisti sottolineano tra una mandata e l'altra di consultazioni e durante le stesse.... Il telefono di Napolitano squilla e dall'altro lato c'è un presidente di una repubblica come fu definita da Giovanni Agnelli che immediatamente scatta sugli attenti dicendo: COMANDI!!!

 

Ci aggiorniamo amici... ci aggiorniamo!!!

 

 

 
 
 

De Andrè, un giudice!!!

"Sospensione del divieto di ingresso in acque territoriali italiane per permettere il soccorso delle persone a bordo".

Con questa sentenza il tribunale del Tar del Lazio ha mandato a puttane (sic) il decreto Sicurezza bis. Da un po' di tempo gira una storiella inventata dalla sinistra che recita: " le sentenze non vanno criticate ma accettate", immane cazzata, le sentenze si criticano, si combattono, si devono, quando ingiuste, sovvertire perché nulla può essere infangato da chi usa l'arma della giustizia a scopi politici.

Sono stanco di leggere negli articoli e nei commenti che la magistratura è corrotta, è politicizzata, immani cazzate che offendono la maggioranza di quei magistrati i quali ogni giorno svolgono il loro lavoro in silenzio e con quella coscienza che fa di loro dei veri eroi silenziosi a difesa del diritto e del popolo italiano.

Non dobbiamo confondere chi, indossando quella Toga, spesso maledetta, vive una vita senza clamori, senza applausi e senza quei riflettori che da qualche tempo animano alcuni magistrati che dolosamente e consapevolmente offuscano e offendono il Diritto e l'abito che indossano.

Fa ribrezzo vedere ministri che firmano un decreto per poi sabotarlo comportandosi come bandiere al vento, dirigendo la loro sopravvivenza su sponde che, cacciate a calci in culo nelle politiche passate, cercano di ritornare a fare i Kennedy, gli Obama o i Clinton tra fellatio e inciuci poi sputtanati alla Watergate anche se da noi è più di moda il metodo al water closet.

A che serve commemorare Falcone, Borsellino, Livatino e tanti altri magistrati... anzi Magistrati, che incuranti della politica, delle pressioni e degli inciuci hanno sacrificato la loro vita per la tutela di una FIGURA importante che ogni giorno ha la vita di tante persone nelle mani?

Non venite a dire che sono solo morti per mano della mafia perché è ben risaputo del legame che lega politica a criminalità, mazzette a favori, amici degli amici in uno show che è ormai un morbo endemico che attanaglia buona parte di questo paese tra santi e puttane.

Sembrerebbe che sul piano dello spirito di un uomo/giudice chiedergli di non far parte di associazioni quasi o del tutto ancora segrete che con pseudo fini filantropici nascosti in una nebbia di segretezza svolgano le proprie attività e raggiungano i propri obiettivi, sia eccessivo.

Magari l'art. 212 del T.U.L.P.S. andrebbe proclamato a viva voce, destituendo tutti quelli che nell'ambito del pubblico servizio facciano parte di associazioni e chi più direttamente interessati se non i magistrati come i militari?

Attenzione... questo non vuole uccidere il diritto dell'uomo/magistrato ad avere o al formarsi una propria coscienza politica, di auto... e sottolineo AUTO-convincimento sulle dinamiche socio politiche della nostra pur strana convivenza civile.  Si riscontra che buona parte di determinate dinamiche sono palesemente presenti in correnti politiche e/o associazioni civili.

Quello che deve essere il principio cardine per l'uomo/magistrato è che tali convincimenti siano fonte di un processo interno alla sua coscienza ove educazione, cultura e lo SPECCHIO del suo ruolo siano l'unica e sola fonte d'ispirazione che lo porti ad essere IN TUTTO completamente estraneo a ogni corrente politica.

È assurdo pensare che un magistrato non solo si candidi e ottenga una carica politica nel mentre del suo status ma che nell'espletare i suoi doveri e compiti di magistrato coltivi il suo orticello politico innaffiato da quella o altra corrente politica. Questo è egemonizzare la politica ad allarmanti dittature silenziose.

Un bambino con il proprio papà si ferma avanti alla statua della giustizia, bella, bianca, imponente e gli chiede perché la dea abbia una spada e una bilancia, il papà gli risponde dicendo che la giustizia deve pesare le colpe e colpire chi compie reati. La curiosità del bambino galoppa e ancora chiede al papà perche la dea sia bendata, il papà fiero e fiducioso delle sue convinzioni gli replica spiegando che la giustizia non deve avere nessun tipo di pregiudizio ma giudicare in base alle colpe senza prediligere vie diverse da quelle del diritto.

Ma ora viene il bello... la curiosità del bambino lo spinge ben oltre e arrampicatosi sulla statua marmorea, ne scopre la benda e vede gli occhi della dea bendata marci, stupito, chiede al papà perché? E il padre deluso gli risponde... figlio mio purtroppo la giustizia è amministrata dall'uomo.

Le sentenze se ritenute ingiuste vanno contestate e combattute.... altrimenti l'intero sistema giudiziario non avrebbe senso.

Grazie a illustri Costituzionalisti del passato dobbiamo i tre gradi di giudizio che salvaguardano l'integrità delle sentenze e del diritto di chi sottoposto alla bilancia e alla spada di quella Dea bendata.

 

Ci aggiorniamo amici... ci aggiorniamo!!!

 

 
 
 

Gli italiani amano gli eroi

Come ho sempre asserito e continuo a perpetrare in quest'assioma gli italiani non sono un popolo omogeneo, bensì un'accozzaglia di genti unite con forza da due stereotipi assurdi della storia. Garibaldi e il Re Vittorio Emanuele II.
La stragrande maggioranza degli italiani si può definire come nell'arringa finale di un famosissimo film: "Chi gioca ai cavalli è un misto, un cocktail, un frullato de robba, un minorato, un incosciente, un regazzino, un dritto e un fregnone, un milionario pure se nun c'ha na lira e uno che nun c'ha na lire pure se è milionario. Un fanatico, un credulone, un buciardo, un pollo, è uno che passa sopra a tutto e sotto a tutto, è uno che ‘mpiccia, traffica, imbroglia, more, azzarda, spera, rimore e tutto per poter dire: Ho vinto! E adesso v'ho fregato a tutti e mo' beccate questa... tié!. Ecco chi è, ecco chi è il giocatore delle corse dei cavalli" , tratto da Febbre da Cavallo, Gigi Proietti.
Eppure è proprio nel valutare tale definizione che sorge un controsenso, un popolo, che in passato è stato grazie a pochi personaggi capace di azioni eroiche, oggi dimentica il suo bastardissimo DNA e si perde dietro figure il cui acume è la rappresentazione più precisa descritta nel concetto di giocatore di cavalli ma, perché esiste un ma, nella proposizione più cattiva, disonorevole e assurda.
Ricordo ancora nelle notti del 99/2000 quando da pochissimi ascoltatori ci ritrovammo tutta l'Italia a seguire Luna Rossa di Prada, il suo skipper Francesco de Angelis divenne il nostro eroe nazionale, e come lui tanti hanno cavalcato l'onda dell'eroismo abdicato al bisogno della massa di un uomo in cui credere, che allontani i pensieri e faccia parlare dai muratori ai dottori nei bar per il primo caffè di strambate e bolina.
Si riesce addirittura a superare colpevolezze in parte verificate perché, è il calciatore di una tale squadra o solo perché lo si colpisce con pseudo accuse di doping pur di distruggerlo, perché l'eroe dura poco se non ha le palle (sic) per reggere contro il popolo che lo vuole vivo,forte e non a testa in giù.
Oggi ci ritroviamo con un CSM allo sbando costretto a navigare tra correnti strane che ne vogliono il pieno possesso a discapito del "diritto" della tutela di chi colpito dalla legge, una politica dove chi come il PD è stato cacciato a calci nel sedere dal parlamento eppure oggi sbraita e urla contro un governo per buona parte ridicolo.
Si siamo strani, in piccoli paesi del sud la Lega si ritrova a prendere voti alle europee da titolari di serie A, ma, non è la Lega, in realtà è l'eroe che oggi sta smuovendo quel senso di patriottismo, ricordo lontano del Piave e di chi moriva per la Patria, e, nello stesso momento un 8 settembre cavalcato dalla vergogna del tradimento.
Non è la Lega a prendere i voti, è Salvini.
Questo giovanotto dall'aria seria e un po' dura che poi si perde in fotografie da pizza e birra con amici il sabato sera, non è il solito pachiderma che impone il concetto di politico capace a dare la mano a una bambina e nello stesso tempo rubarle le caramelle.
E mentre parliamo di un eroe che sta scaldando il cuore di molte persone, un altro titolo ci fa ripiombare nell'oblio della maledizione. Angeli e demoni.
Bambini strappati a famiglie per interessi economici di chi si è inventato una professione che io ho da sempre ritenuta alla maniera di Karl Kraus.
E tra una motovedetta schiacciata da un'eroina della sinistra e della Francia, tra chi combatte contro i nuovi negrieri di morte, c'è sempre il commissario Montalbano a farci sognare una giustizia più pulita, più certa.
Dopo cinquanta anni di rubli presi dal PCI e dai suoi adepti, dopo l'omicidio di Aldo Moro volutamente VOLUTO perché scomodo a tanti, durante Angeli e Demoni ecco nascere una nuova inchiesta ad hoc... il rublogate che somiglia più che mai alle comiche di Stanlio e Olio, che convince sempre di più il popolo dell'eroicità di Salvini e della poca certezza di chi su uno scranno bagnato dal sangue di tanti GIUSTI macchia e insinua.
Io non so se Salvini sia, o no l'uomo giusto per questa Patria cosi tanto disperata, ha acceso e infiammato il cuore di buona parte del paese che in lui vede oggi l'ostaggio osteggiato da gente che per meri interessi di poltrona, di partito, economici o solo per risentimento vuole appeso a testa in giù.
A Lui dedico uno dei passi più belli di una poesia che gli si addice come un abito di sartoria:
O Capitano! Mio Capitano! Risorgi, odi le campane; risorgi - per te è issata la bandiera - per te squillano le trombe, per te fiori e ghirlande ornate di nastri - per te le coste affollate, te invoca la massa ondeggiante, a te volgono i volti ansiosi; tratta da O Capitano Mio Capitano di Walt Whitman.

Ci aggiorniamo amici... Ci aggiorniamo!!!

 

 
 
 

sono ancora qua... e già!!!

Ciao amici, quanto tempo è passato... tanto. Avevo perso la voglia di scrivere ma, esiste sempre un ma, le cose indigeste vissute, lette, sentite e viste in questi anni mi pesano sullo stomaco e... lo sapete io non le mando a dire. Ho spostato il mio studio tra le stelle, e presto riprenderò a navigare su questo mondo sempre più assurdo e per un verso patetico. Sì sono incazzato sul serio e non so se continuerò su questa piattaforma ( a me cara per tanti ricordi) o Corsari d'Italia avrà un nuovo dominio... lo vedremo passo passo. 

Un abbraccio a tutti e... a presto!!!

Ci aggiorniamo amici... ci aggiorniamo!!!

 
 
 
Successivi »
 

Contatta l'autore

Nickname: il.corsaro.nero
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 91
Prov: EE
 

Noi siamo anche qui con loro e tu???

                 Arché

Associazione di volontariato onlus

 
 

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Politics blogs Top Blogs
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 80
 

Ultime visite al Blog

il.corsaro.neromisina1massimocoppaendif1Joker_Jolly2012zizzola1EllaEndifDoNnA.SstabiapasqualemanzolosBandidosxxxblackxxxWidow_Sonkoradgl1bubbola0
 

Ultimi commenti

I miei Blog Amici

- Alla fine by stelladelmattino2005
- Blog Magazine
- MACEDONIA by hold72
- entronellantro by unamicoincomune
- ILARIACZ
- A VOLTE...UN ANGELO auressa
- Club_Privè by Germana04
- La mia vita by lisa
- anch'io by ilike06
- ParadossiAmo by E.v.a_K.a.n.t
- arthemisia_g by occhiverdetevere
- CARPE DIEM
- MONICA by monicadgl7
- animali e nn solo by ovyy
- Viva l'italia by Non_sono
- Una gabbia di Matti by ND77VR
- Braveheart_bg
- UN URLO SOFFOCATO by maxim3v
- Pensieri by annie09
- Le mie emozioni..... by kalm
- persone,o animali ?
- Tra Terra e Cielo by luna74alex
- la mia isola by isoletta
- Diario di Bordo by Mqaximo
- Bu by nyny
- Amore immenso Amore by sirta
- Io e ... basta! by fantasy
- UN ANGELO DI OBOE
- La mia essenza... by alilulla
- Di palo in frasca... by aupaz
- PARIGI by parigio012
- Edicoola
- psyflyflowers2007
- Lantiliberista
- Sulla mia strada by lulile
- Per me
- AngeloSenzaVeli
- Libero Video
- ...frensis... by superfranc
- CHIACCHIERE LIBERE
- hunkapi
- WithoutName
- Di Me by Fili
- vivi e lascia vivere by vivere
- MARE... SPORT...VITA
- blakwhater
- il mio cielo..
- AMORE
- Creando Ancora
- IL CONTE MASCETTI
- Amore...Amore....
- frammenti...
- ArIsTo_GaTta
- dentro la favola
- Utopia by dreamersgirl
- zizzola1
- DIKE
- Boulevar Of Dreams
- Da 19angel68
- Junelogia ***
- POKIMABUONI
- dedicato a lei
- Il Muratore
- KLUTI
- Il mondo di Pier
- Pensieridicristallo
- WITHOUT NAME
- tutto un mistero
- SOGNO E REALTA
- lastminute
- JESSIKA76XXX
- Pensieri sereni ^_^
- Sorridentemente IO..
- LAMORE X IL BLOG
- 2 ali di farfalla
- Bosco nebbioso
- FATTERELLI
- Noi di Prova
- CONTRO LA SINISTRA
- IL MIO RITORNO
- tutti vostri?
- AVVELENATA...
- Il populista
- ARTE CAMPITI
- fluido.a
- Anarchia
- Street Of Dreams
- DgVoice-Chat on Air-
- Il weblog di classe
- Sunbeam is coming
- Per Lucia
- Autobus del Giorno
- Tristezza vai via
- lafurbacheturba
- ali su 2 ruote
- soleluna
- io...come sogno
- VIVI LA TUA VITA
- Immensamente ... Io
- SARCHIAPONICON
 
 

  Page Ranking Icon  socialdust   

 

 Site Meter