Creato da Erikasimo il 15/06/2011
 

Pinkissimo

il mondo delle donne

 

 

Carne di maiale: fa meno male

Post n°35 pubblicato il 13 Aprile 2012 da Erikasimo
Foto di Erikasimo

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un vero e proprio attacco alla carne: non solo fa male, in alcuni casi costa tanto e, soprattutto, causa cancro al colon. Ma è anche antieconomica.

Le flatulenze degli animali provocano un incremento del 43% di CO2
che va ad arricchire il nostro effetto serra. Tutto quel che preoccupa inoltre p lo spreco di riserve idriche che servono ad irrigare i campi dei cereali che non sono destinati al terzo mondo ma alle mandrie che sfameranno l'occidente. Tutto questo mette un triplo bollino rosso sulla carne.

Se a ciò si aggiunge anche il fatto che fa male alla salute, allora abbiamo fatto tombola!

Ma il Daily Mail  ha dato spazio ad uno studio che salva dalla bolgia la carne di maiale. Kumud Gandhi, nutrizionista fondatore della Cooking Academy e Catherine Collins, dietista del St George’s Hospital di Londra infatti affermano che questo tipo di carne è possibile consumarla in qantità moderate per avere un buon apporto nutrizionale e al contempo non causare danni alla salute.

E per l'ambiente? Alcuni allevamenti italiani hanno deciso di creare un impianto che trasforma le flatulenze e gli escrementi in biogas. Insomma bisogna per il prossimo futuro scegliere solo il tipo di carne che fa più bene al corpo e cambiare la produzione nel modo che fa più bene anche all'ambiente.

Maria Melania Barone

 
 
 

Calvizie: ecco la vera causa

Post n°34 pubblicato il 13 Aprile 2012 da Erikasimo
 
Foto di Erikasimo

Science Translational Medicine ha recentemente pubblicato la ricerca condotta dall'University of Pennsylvania che fa luce sulla vera causa della calvizie maschile.

Si sa che la calvizie è anche una questione genetica ma da cosa dipende questa spesso poco accettata verità? Gli uomini che sono costretti da madre natura a vivere questo cambiamento radicale spesso non lo accettano: sono in pochi che approfittano della trasformazione per cambiare look o per dire definitivamente addio al parrucchiere.


Tra gli uomini che non accettano la calvizie figurano non a caso quelli che hanno avuto i capelli lunghi nella prima adolescenza. E' infatti abbastanza difficile accettare un cambiamento così radicale destinato a cambiare definitivamente il nostro aspetto fisico.


Proprio perché gran parte della popolazione mondiale attende una cura per la calvizie ormai da troppo tempo, i ricercatori annunciano che sono sulla buona strada. In particolare l'obiettivo è quello di creare una crema che riesca  a bloccare la proteina responsabile della caduta permanente dei capelli.
La calvizie è un problema diffuso che in realtà è contemplato dalla natura. E' l'80% degli uomini dopo i 70 anni di età ad aver subito perdite considerevoli di capelli in modo irreversibile.

Per la perdita di capelli sia che si tratti di alopecia, sia che si tratti di calvizie il testosterone svolge un ruolo fondamentale. Importante è anche il fattore genetico che porta al restringimento permanente dei follicoli dell'epidermide.

La proteina responsabile della caduta dei capelli è la prostaglandina D2. E' proprio la sua elevata presenza nei follicoli situati nel cuoio capelluto a determinare la caduta dei capelli. In buona sostanza basterà concentrarsi sui metodi di produzione e di azione di questa proteina per determinare la terapia da adottare ed i metodi volti all'inibizione della stessa.


Maria Melania Barone

 
 
 

Ellittica: aiuta davvero a dimagrire?

Post n°33 pubblicato il 29 Marzo 2012 da Erikasimo
 
Foto di Erikasimo

Che l'ellittica fosse una macchina quasi completa lo sapevamo già. Ma quali sono i benefici che derivano dal suo costante utilizzo?

Ormai le macchine per il fitness hanno un ruolo fondamentale per l'allenamento dei nostri muscoli e per il benessere generale dell'organismo.
Non è più i tempo delle cyclette, oggi le persone preferiscono macchinari sempre più completi e soprattutto efficaci.

Non che la cyclette non lo sia, ma di certo non aiuta ad allenare tutto il corpo. E' sicuramente utile per le persone più pigre in quanto ci consente di tenerci in attività senza troppi sforzi. L'ellittica ha in più rispetto alla cyclette  il fatto di essere più faticosa, ma anche molto più efficace per coloro che voglio tonificare tutto il corpo.

L'allenamento con la cyclette interessa tutti i gruppi muscolari. Lo sforzo che si fa con i muscoli, è notevole e varia anche in base alla resistenza che si sceglie per fare gli esercizi. Ma è proprio lo sforzo che induce allo smaltimento delle calorie e quindi alla riduzione dei tessuti adiposi insieme alla tonificazione dei muscoli.

Sono interessati sia gli addominali che i glutei e le gambe. Ma anche le braccia compiono uno sforzo non da poco. Ciò che rende appetibile una ellittica di primo acchitto è sicuramente il fatto che all'apparenza consente dei movimenti fluidi. In realtà in quei movimento fluidi si innesca uno sforzo notevole compiuto dal nostro corpo. Proprio per questo è importante che gli esercizi con questa macchina siano praticati da persone che non soffrano di ipertensione.

 

Se non hai mai praticato esercizi con l'ellittica, il consiglio è quello di farlo in maniera graduale per aumentare poi lo sforzo in base alla tua resistenza fino a raggiungere e non superare un periodo di 3 minuti. Si rischia infatti di mettere sotto sforzo il cuore.

PER BRUCIARE I GRASSI - Per gli esperti di fitness invece è possibile fare esercizi un pò più spinti. Cioè fare una fase di riscaldamento a 70 giri in 10 minuti, poi fare 5-7 minuti a 100 giri per poi diminuire di nuovo la frequenza per altri due minuti prima di cessare l'allenamento. Questo tipo di allenamento consentirà di bruciare molti grassi, ma va praticato 3 volte alla settimana e solo da persone che non abbiano problemi cardiaci e che siano già allenate


Maria Melania Barone

 
 
 

Gravidanza: come comportarsi?

Post n°32 pubblicato il 23 Marzo 2012 da Erikasimo
 
Foto di Erikasimo

La gravidanza come sappiamo comporta una serie di restrizioni e comportamenti, ma soprattutto necessita di grande prevenzione. Ecco gli esami da fare.

Diventare mamme sicuramente è una trasformazione importante non solo del corpo ma anche della mente, della psiche e della persona.

Quel che serve però è non essere apprensive sulle cure mediche, il bambino crescerà bene se coccolato anche quando si trova in pancia, inoltre bisogna sapere bene come affrontare la gravidanza sia per quanto concerne le precauzioni da prendere quotidianamente sia per sapere quali esami specialistici è giusto affrontare.

Per quest'ultimo punto non dovrete preoccuparvi perché sicuramente avrete il beneficio e il supporto del vostro ginecologo di fiducia che vi seguirà per tutta la gravidanza. Ma è bene che siate preparate anche voi.

Il periodo più delicato è quello che riguarda i primi 3 mesi.  In questa prima fase è importante correggere alcune abitudini scorrette e fare delle analisi specifiche.

Fondamentali sono i seguenti esami: l’emocromo completo, GOT, GPT, glicemia, esame completo delle urine, VDRL e TPHA. Poi bisogna osservare se abbiamo sviluppato gli anticorpi contro la toxoplasmosi in precedenza.

 

Importante è sapere il proprio gruppo sanguigno ed il fattore Rh e sapere anche se si è sieropositivi.
Fortemente raccomandato anche il test di Coombs e l'ecografia ostretica.

Per tutti gli altri esami sarà il vostro medico a consigliarvi. Per il fai da te invece tieni presente che non è fondamentale restare a letto tutto il giorno, anzi, nella maggioranza dei casi è anche dannoso. E' bene fare sempre un pò di movimento durante la gravidanza e comportarsi come sempre.

Assumere acido folico e mangiare tutti gli alimenti che lo contengono. E' importante infatti smaltire calorie e non assumere troppo peso perché altrimenti il tempo di recupero della forma fisica post partum potrebbe essere molto lungo.

Maria Melania Barone

 
 
 

Hyaluron filler per una giovinezza sicura

Post n°31 pubblicato il 12 Marzo 2012 da Erikasimo
 
Foto di Erikasimo

Come sappiamo verso i 45 anni tutte noi donne cominciamo a mostrare i primi segni del tempo e qualcuna comincia già da molto prima. Come possiamo fare dunque per mantenere intatti i tessuti del nostro viso? La tecnica più gettonata si chiama Hyaluron filler e promette di donare una giovinezza immediata e sicura anche alle donne di 50 anni in assoluta sicurezza e naturalezza. Vediamo di che si tratta.

Hyaluron filler è un prodotto indicato per chi cerca di riacquistare una giovinezza immediata. Ma come mai i prodotti a base di acido ialuronico sono i preferiti dalle donne? Ormai se ne sente sempre più parlare, ma i prodotti a base di acido ialuronico sono diventati importantissimi per il semplice fatto che danno ottimi risultati ad effetto naturale e costano poco. Certo bisogna ripetere le sedute se si vuole mantenere il risultato, ma l'idea di rifarsi in modo naturale alletta proprio tutte.

 I filler sono delle particolari sostanze che vengono iniettate, con delle apposite operazioni di chirurgia estetica, nella pelle del viso. Per questo tipo di operazioni, vengono utilizzati negli studi specializzati degli aghi sottilissimi, attraverso i quali si riesce a trasferire la sostanza alla cute. Il risultato è un riempimento perfetto.
 
In pratica l'acido ialuronico viene iniettato esattamente come un tempo veniva iniettato il collagene e poi il botulino.

La differenza la fa solo la sostanza e i risultati ottenuti a fronte delle controindicazioni possibili. Poiché il filler di acido ialuronico è assolutamente naturale gli effetti sono limitatissimi.
 
 
Il motivo è che l'acido ialuronico è una sostanza naturalmente contenuta nella cute che conferisce alla pelle elasticità e resistenza, la quale, con l'invecchiamento, inizia gradualmente a diminuire, è un prodotto indicato soprattutto nei solchi più profondi del viso causati dal tempo o da traumi cutanei come l'acne. Sarà comunque il medico a decidere se è il caso di riempire le rughe o gli inestetismi con filler di acido ialuronico. Non si tratta infatti di un cosmetico ma di un filler che va reinnestato in  più sedute e che comunque non è permanente e quindi viene riassorbito.
 
 Maria Melania Barone

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giuseppearleocelesteviolinistafaffy_girlnunzia.mimmoferullo.antonionyatec.labvanessa1995tittiesilvestrinalu_frpaolocodato73t.cianchellimummiabiancaneri_matteo1983Peperliziasissylady
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Allora e' permesso fumare?
Inviato da: pluribannato_segato
il 12/03/2012 alle 15:18
 
Molto interessante!
Inviato da: grazia.pv
il 28/10/2011 alle 13:08
 
mi piace!
Inviato da: abbacino
il 28/07/2011 alle 12:30
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

SITI AMICI:

 
Template creato da STELLINACADENTE20