Creato da pino.bullara il 24/04/2011
Poesie di Pino Bullara

Benvenuti

 

 

Ognuno può esprimere

il proprio parere liberamente.

Le persone fanatiche,

bigotte e volgari

 non sono gradite.

 ------------------

 L’autore delle poesie
di questo blog è
Pino Bullara.
Ai sensi del D.L.196/2003,
il materiale qui contenuto
NON può essere copiato
o utilizzato da altri,
senza il permesso dell’autore.

 

blowing in the wind

 

 

Omino

La disubbidienza civile ( Gandhi)

  «La disobbedienza civile diviene un dovere sacro quando lo Stato diviene dispotico o, il che è la stessa cosa, corrotto. E un cittadino che scende a patti con un simile Stato è partecipe della sua corruzione e del suo dispotismo» (Gandhi).

 

Ultime visite al Blog

p.desimone2008pino.bullaragioia58_rxxxl_tuttasuifianchisabbia_nel_ventoansa007abisperiellyslssuperferrarirussoimmobiliaresrllubopoSky_Eaglemakavelikarobi19700il_pablo
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

http://blog.libero.it

Agrigento: la valle dei templi.

 

L'agnello pasquale di Favara

 

Il mio sito

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

« La Pucelle d’OrléansArpalice »

Franca

Post n°125 pubblicato il 29 Maggio 2012 da pino.bullara

 

"Franca Viola, nata ad Alcamo nel 1947, fu la prima donna siciliana a rifiutare il matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane".

Franca

 

«Matrimonio senza l’amore,

matrimonio di  riparazione.

Dire sì al mio violentatore

e rassegnarmi all’umiliazione.

 

Per Santo Stefano io fui rapita

da un vile  “guappo” arrogante:

cambiò per sempre la mia vita,

offesa da un’azione infamante.

 

Finsi, coi miei, di acconsentire.

Tornammo per celebrare il rito.

I carabinieri, pronti a intervenire,

lo catturarono e in cella fu spedito.

 

Franca sono stata nell’agire,

al processo ancor più risoluta,

non mi feci da lui intimorire,

alla fine, giustizia ho avuta.

 

In prigione, rimase dieci anni.

Uscì dopo che pagò il suo errore.

Fu ucciso, poi, per altri danni.

Io feci un matrimonio d’amore.»

                   ( Pino Bullara)

Donne

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog