PRINCIPESSA SI NASCE

NON SI DIVENTA

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

costel93fnonsolopkaleniandrea93.linibal_zacstrong_passionBrandyDaisyelenabertei1cristi86giuliocrugliano32mariomancino.mtestarossadgl10ciaolauraMr.Green_76TheEnchantedSea
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« BLUVERTIGO - CIELI NERIIL PRINCIPESSA - PENSIERO »

Post N° 187

Post n°187 pubblicato il 25 Novembre 2008 da troppo_principessa
 

Oggi una bella notizia viene dalla politica. Mentre tutto diminuisce, stipendi, conti in banca e posti di lavoro, nel mondo della politica c'è qualcosa che aumenta. I costi. La politica ci costa cento milioni di euro l'anno in più.A parte gli stipendi naturalmente che, si sa, sono notevolissimi. Pare che il governatore della California Schwarzenegger - si può dire Schwarzeneggher o neggher è razzismo e bisogna dire Schwarzeblak? - Insomma Schwarzy, governatore della California, prende uno stipendio più basso di un consigliere regionale abruzzese, che si occupa per dire della fauna e della flora della Majella. Ma non solo. Noi contribuenti dobbiamo pure pagare gli assegni di reinserimento nella vita sociale. Sì. Perché ho letto che quando uno non viene più rieletto, ha diritto ad un assegno che si chiama «di reinserimento sociale». Che sembra una roba che si dà agli ex galeotti, tipo «Il macellaro de Trastevere», «La bestia di Portogruaro» o «Il cannibale di Cocconato»… Invece noi lo diamo a Mastella.

 

Capisco che il reinserimento sociale di Clementone sia un’impresa ardua, però paghiamo noi. E poi non mi spiego il perché. Un politico è assunto CoCoCo. Un contratto a tempo determinato come un sacco di altra gente in Italia. E allora perché quando finisce il contratto a un telefonista di un call center non danno l'assegno pure a lui? Io non ho mai sentito di un operatore di call center che torna a casa dalla moglie e le dice: «Minchia mi han licenziato…toh, metti ’sti 300.000 euro in banca, va’…». Anche io sono Co- CoCo. Anzi. Essendo gallina sono cococococò. Non è che qualcuno si occupa del mio reinserimento sociale.

 

Ecome se non bastasse, ad aumentare i costi della politica, ci sono pure le spese per la minuteria ordinaria. Tipo 260.000 euro di agendine. Ecco. Mezzo miliardo di agende.Masiete pazzi? Ma io le agendine del Senato ve le metto per supposta, pagina per pagina, 365 supposte vi infilo. Ci faccio cartocci e ve le sparo con la cerbottana. Proprio lì. Una al giorno. Con quella di Natale protocollo che vale anche per Santo Ste fano… Ma se sotto Natale le banche ti gonfiano, di agende. Ma dateli alla ricerca ’sti soldi, che tanto vi comprate la Filofax che fa più figo. Vi do io delle Smemorande che ce le ho a casa avanzate. Fatemi il favore. E gli ottomiladuecento euro di calze e collant? Ogni, attenzione, tre mesi. Ogni tre mesi 8200 euro di collant. Ma io non ho capito: i senatori e i dipendenti vanno in senato scalzi e poi se le fanno dare lì? Se li metteranno sulla testa quando ci rapinano? Ma tanto li abbiamo riconosciuti… Se le strappano a morsi nella buvette? Ma guarda che 8200 euro che saran duemila collant mal contati… Metti pure che 1000 collant siano solo per la Binetti, che ne rompe tanti perché si impigliano nel cilicio. Metti anche che qualche onorevole, senza ostentare, e senza fare outing come Luxuria, qualche autoreggente nei giorni freddi se la infili… Chi può sapere. Ma le altre, le rompe tutte la Carfagna?! Che ogni volta non si ricorda di essere nell'aula di Montecitorio, entra e alè fa la spaccata come quando era da Magalli. Pram. Aperte in due?

 

Luciana Littizzetto

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: troppo_principessa
Data di creazione: 27/07/2006
 

NOTRE DAME DE PARIS - BELLA

 

ALLY MC BEAL - DANCE IN THE BATHROOM