Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 794
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 59
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 794
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 
« È ARRIVAto L’«E-JOINT»,...ANIMALISTA DÀ DA BERE AI... »

A CHI AFFIDIAMO I NOSTRI FIGLI?, STRESS DA CATTEDRA, ALLARME ROSSO IN TUTTA EUROPA, L'ITALIA FA FINTA DI NIENTE

Post n°8496 pubblicato il 29 Novembre 2015 da psicologiaforense

Il docente nei fatti si trova sollecitato continuamente da stimoli e da "sfide impossibili" a cui deve rispondere in modo appropriato, mantenendo sempre calma e controllo per tutte le sue manifestazioni, e insieme a ciò deve sempre progettare strategie per un migliore apprendimento degli allievi italiani ed extracomunitari.  Questo deve accadere ogni giorno, tutte le settimane, tutti gli anni, per più di  quaranta  anni...

 

INSEGNARE OGGI? ROBA DA MATTI!

Docenti tedeschi "scoppiati". Dopo Francia e Regno Unito, anche la Germania "scopre" lo stress degli insegnanti. Mentre in Italia  i pochi dati disponibili sono addirittura più preoccupanti. La Francia  dal 2006  ha messo a disposizione dei propri docenti, oltre al medico generico di base, anche lo psichiatra di base. E, per fronteggiare la situazione ha perfino aperto un ospedale  -  il Marcel Riviere  -  dove vengono ricoverati i docenti transalpini affetti da patologia psichiatria. E sono tanti.
Mentre in Germania si scopre che gli 800mila docenti in servizio negli anni 2011/2013 fanno meno assenze per malattia dal lavoro rispetto  agli impiegati pubblici   però si ammalano di patologia psichiatrica molto di più di tutti gli altri lavoratori.


Tutti gli studi europei in materia evidenziano  che gli insegnanti risultano la categoria professionale più soggetta a patologie del sistema nervoso con una netta prevalenza delle forme nevrotiche. Manifestando sintomi come esaurimento psicofisico, perdita di concentrazione, amnesie, ansia, insonnia, mal di testa, disforia, irritabilità, aggressività. E in alcuni casi anche diffidenza, lacrimazione e arrossamento degli occhi, formicolii alle mani e flash cutanei  e/o disturbi psicosomatici.  Nel nostro Paese,  una ricerca  condotta dal prof.  Vittorio Lodolo D'Oria mise in luce  che l'incidenza della patologia psichiatrica tra i docenti era superiore a quella di qualsiasi altra categoria. E i governi italiani cosa fanno in merito? Niente, secondo il principio che se un problema non lo consideri... non esiste.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog