Creato da raven.sas il 27/05/2008

SonoCuriosa

Tra curiosità, sogni e delusioni una vita vera da vivere ogni giorno.....

 

 

« Messaggio #187Messaggio #189 »

Il mito di Iside e Osiride

Post n°188 pubblicato il 14 Ottobre 2008 da raven.sas
 


Iside, la dea della vita, della bellezza, della natura in rigoglio, aveva sposato un giovane dio, Osiride, al quale erano cari i boschi, le messi e tutte le manifestazioni della natura.

Osiride era un dio pastorale e a lui si rivolgevano gli agricoltori e i pastori, per avere abbondanza.

Questo dio era così benigno e cordiale, che spesso andava tra gli uomini, per infondere loro il suo stesso amore per la natura e insegnare l'arte, per rendere fertili i campi e feconde le greggi.

Disgraziatamente, Osiride aveva un fratello malvagio ed invidioso, Seth, il quale, durante le sue assenze, non faceva altro, che pensare a come avrebbe potuto prendere il suo posto.

Quando Osiride tornò da uno dei suoi viaggi, Seht usò mille astuzie per riuscire nel suo intento. Alla fine ne trovò una perfetta.
Fece costruire un magnifico cofano, che aveva le dimensioni esatte del corpo di Osiride e, durante un banchetto, promise di regalarlo a chi, sdraiatosi in esso, lo avrebbe riempito perfettamente.

Anche Osiride fece la prova e quando già si rallegrava di aver vinto la gara, gli amici di Seth, chiusero a tradimento il cofano, e lo gettarono nelle acque del Nilo in piena.

Iside, che non era presente al banchetto, dopo aver atteso per qualche tempo Osiride, comprese che doveva essere rimasto vittima di un tradimento e si mise alla sua ricerca per tutto l'Egitto, arrivando alle coste della Fenicia dove trovò la salma di Osiride.

Iside, riportò a casa solo un cadavere a cui ridiede vita con l’aiuto della sorella Nefti, e con i suoi poteri magici.

Prima che si potesse vendicare, Seth, uccise di nuovo Osiride, facendo a pezzi il suo corpo e nascondendo le quattordici parti in luoghi diversi.

Quando Iside lo venne a sapere, riprese le sue peregrinazioni e con Nefti, andò alla ricerca delle membra del marito fino a ritrovarne tutti i pezzi, eccetto i genitali, che erano stati mangiati dal pesce Ossirinco.

Ra mandò Anubi e Thot ad imbalsamare Osiride ma Iside, ricomposte tutte le membra, agitò le sue ali volte sopra salma e un vento vitale ridiede la vita al  dio.

Questo atto, simboleggerebbe l'annuale inondazione del Nilo.

Tornato in vita Osiride denunciò Seth al tribunale degli dei, ma poichè neppure un dio può continuare a vivere sulla terra, quando ha conosciuto la morte, Osiride divenne il signore del mondo sotterraneo dove abitano i defunti, lasciando al suo ultimo figlio, il piccolo Horus, il compito di vendicarlo.

Il piccolo Horus, fu allevato segretamente nelle paludi del delta, dove la madre lo aveva fatto rifugiare temendo Seth, e quando fu in età da poter affrontare la lotta, si presentò per sfidare in battaglia il malvagio zio.

Feroce fu la lotta, ma Horus risultò il vincitore ed il saggio dio Toth, lo condusse poi, davanti al concilio degli dei, i quali lo accolsero con grande festa.

Tuttavia Seth, cercò di portare contro di lui false accuse, e ne seguì un processo che durò ottanta anni, finche Iside andò segretamente sull'isola in cui si teneva il processo e assunte le sembianze di una mortale, si presentò a Seth   dicendo : "Signore, io sono la moglie di un bovaro, mio marito è morto e il mio unico figlio sorveglia il bestiame di suo padre, però è arrivato uno straniero il quale si è impadronito delle nostre stalle e ha detto a mio figlio che lo batterà e si prenderà tutto il bestiame."

Allora Seth rispose : "Se è ancora in vita il figlio del padrone, mai si dovrà dare il bestiame allo straniero."

A queste parole Iside si rivelò gridando : "Seth tu hai pronunciato la tua condanna!"

 Tutti gli dei, riconobbero che Seth così dicendo, aveva dato la sentenza contro se stesso.

Horus, fu riconosciuto sovrano del mondo terreno, così come il padre suo era sovrano del mondo sotterraneo e da allora i re egiziani si proclamarono successori di Horus.
Questo mito narra di un dio della natura rigogliosa (Osiride) che diviene sposo della dea della bellezza e della vita (Iside) e che, dopo essere perito di morte violenta, viene resuscitato dall'amore della sua sposa, rimanendo però in qualche modo legato al regno dei morti. Osiride è l'estate che ogni anno lotta con l'inverno (Seth) per dominare sulla terra personificata da Iside. morendo l'estate lascia ogni volta un figlio (Horus) che assicura il ritorno della primavera del nuovo anno.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ALGIZ

Scudo di protezione.
Proteggere se stessi o gli altri.
Difesa dal male.
Connessione al Divino.
Risveglio.
Mantenimento di ciò
che si è guadagnato.
Consiglia di seguire il proprio istinto
.

 

 

SONO IN LINEA

web tracker

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

coenellaAskenazythe2socksmaurookvnicolapscQuiGattaCiCovidMRZLualpafcbisontegazzaviolaaeffearredamentinomenomenomec.palmmontgabCatanesee
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Samy


Ciccio

 

Lola

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 49
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom