**TEST**
Creato da djsaxa il 08/01/2007

Risposta all'amore?

chi non vorrebbe avere tutte le risposte all'amore?...mille giorni di te e di me!

IL MIO CRICETO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 
page counter
 

 
 

 

 

bisogno di...

Post n°459 pubblicato il 09 Gennaio 2015 da djsaxa

La miglior cosa che ti può capitare nella vita è d'incontrare qualcuno che conosca a memoria tutti i tuoi errori, le tue mancanze, i tuoi passi falsi, i tuoi difetti e le tue debolezze e che tuttavia continui a pensare che tu sia completamente incredibile così.

 
 
 

sogni...sogni..sogni

Post n°458 pubblicato il 29 Dicembre 2014 da djsaxa

 
 
 

...amore, amare, amarsi

Post n°457 pubblicato il 14 Gennaio 2011 da djsaxa
 

La maggior parte delle persone
non sa amare
né lasciarsi amare,
perché è vigliacca
o superba,
perché teme il fallimento.
Si vergogna a concedersi a
un’altra persona,
e ancor più
ad aprirsi davanti a lei,
poiché teme di svelare il proprio
segreto…
Il triste segreto di ogni essere
umano:
un gran bisogno di tenerezza,
senza la quale non si può
resistere.


- Sándor Márai -

 
 
 

Perchè tu mi piaci

Post n°456 pubblicato il 26 Novembre 2010 da djsaxa
 
Tag: amore

 
 
 

1 Anno e 6 mesi

Post n°455 pubblicato il 22 Novembre 2010 da djsaxa
 

 

Ti amo – Auguri pulcino mio

 
 
 

Senza titolo...a volte mi chiedo perchè e cos'ho che non va.

Post n°454 pubblicato il 02 Novembre 2010 da djsaxa

–pioggia–
–buio–
–tristezza–
–voglia di piangere–

...oggi è così, passerà.

 
 
 

...auguri AMORE – Hello

Post n°453 pubblicato il 22 Ottobre 2010 da djsaxa
 

Sembra facile
invece non lo è quasi mai
chiudi gli occhi se ami davvero
non ti dirò segui il sentiero

sarò, io sarò, luce nel cielo
quando penserai io non ci vedo
non lo perderai l’amore vero.

Lo canterai, lo scalderai
dal freddo e il gelo
e lotterai, sì lotterai
perchè sia vero.

Sembra facile,
invece non lo è quasi mai
non si svela un mistero
quando penserai io non ci vedo
non lo perderai
l’amore vero.

Lo canterai, lo scalderai
dal freddo e il gelo
e lotterai, sì lotterai
perchè sia vero.


 
 
 

Vorrei essere...

Post n°452 pubblicato il 25 Agosto 2010 da djsaxa
 

Vorrei essere il sogno più bello che tu abbia mai fatto..
Vorrei essere la persona che ti fa battere il cuore...
Vorrei che sentissi un brivido d'amore quando siamo insieme...
Vorrei che  il calore dei tuoi abbracci potesse riscaldarmi quando tu non ci sei ...
Vorrei essere ogni tuo più dolce pensiero ...
Vorrei semplicemente poter essere il tuo unico grande amore.

Quello che tu sei per me.
Con Amore al mio Amore, Sara

 

 
 
 

KE PALLE!

Post n°451 pubblicato il 05 Agosto 2010 da djsaxa

 
 
 

Buongiorno amore mio...

Post n°450 pubblicato il 03 Agosto 2010 da djsaxa
 

Seppur son lontana, vorrei esser io a svegliarti....ho visto che sei tornato tardi dal lavoro, chissà se hai già aperto gli occhi, mi auguro di no per te....

Vorrei esser lì a bordo letto...guardarti un po' dormire...e sfiorarti il viso con mille coccole...dolci, che non ti sveglino traumaticamente...quelle che quando ti sfioro, tu accenni mezzo sorrisino con le labbra...lo fai spesso sai? Magari è un riflesso...ma sei dolcissimo quando fai così. Buon risveglio amoruccio.

 
 
 

Amore che vola...

Post n°449 pubblicato il 02 Agosto 2010 da djsaxa
 

Sto vivendo sulla nuvoletta...è passata a prendermi il 7 luglio, quando la meraviglia del mio cuore ha iniziato a parlarmi di voler restrutturare il castello...uno di quei castelli dalle mura inespugnabili...protettive...calorose, per accogliere una nuova e giovane famiglia. Ho fatto fatica a salire sulla nuvoletta...ma semplicemente perchè pensavo di non meritarmela, che fosse troppo per me, ..ma sulla nuvoletta il mio Principe mi ha teso la mano, mi ha dato sicurezza e serenità, allegria...son 26 giorni che definiamo come volere il Castello. Che bello fantasticare sul come verrà il castello, son tornata a sognare...ed è grazie solo al mio Principe...ho una così fiducia in te amore,..vedo come ti muovi, come ne sai, come organizzi, come sei sicuro di te...tutto questo mi rende meno timorosa, serena, felice...leggera. I preventivi, gli showrooms, le idee stravaganti che ci passano per la testa...ahahah...mi sento importante quando mi dici "mi sta venendo un'idea malsana"...e io ti capisco al volo (forse è questo l'amore)...è bello anche avere i gusti simili, mannaggia a noi che ci piaccion le cose belle e di stile. Adoro pensare a come verrà...ed è vero, anche io non vedo l'ora che sia già finita...un conto è scegliere le cose...ma poi chissà vederle realizzate tutte insieme. Quanto sono fiera quando mi dici "verrà una casa della madonnna" (cosa che penso anche io)...i sogni che avevo si stanno realizzando amore, e posso solo dire grazie alla fortuna, fato, destino? chiamalo come vuoi, che ci ha fatti incontrare, grazie a te perchè sei così...con pregi e difetti...semplicemente AMABILE, grazie di scegliere e di puntare su di NOI, su di ME...con tutti i miei difetti, e grazie alla tua famiglia. Sai..mi ci son vista in quella casa, e ci vedo me e te, sereni...a ridere tanto. Per quando si litigherà invece, ci ho ripensato: la camera ce la giochiamo una volta ciascuno a litigio...almeno facciamo le cose giuste!ahahahah. Ti amo tantissimo, come dice la canzone sotto, tanta gente aspetta una vita per un momento come questo...mi sento veramente fortunata. Mi spiace che il lavoro ti porterà via da me questa sera, sai che patisco la tua lontananza...ma il pensiero che poi ci si vedrà il giorno dopo mi fa restare allegra. Spero di essere un pochino il tuo punto di riferimento, il tuo punto fermo, così come tu lo sei per me.

 
 
 

Voglia di te

Post n°448 pubblicato il 16 Luglio 2010 da djsaxa
 

[Vieni da me...]


 
 
 

Vorrei prendermi alla leggera e prendere alla leggera

Post n°447 pubblicato il 14 Luglio 2010 da djsaxa
 

I cambiamenti a volte spaventano, o forse la vita ti mette di fronte a cose che la tua testa aveva sempre elaborato in maniera diversa...son solo travestite...e ti fregano...Vorrei esser in grado per affrontarli diversamente...alla leggera, come dice il mio tesoro..e so che ha tutta la ragione...è che son proprio io che non ho mai preso nulla alla leggera...ho il senso del dovere, del giusto, il senso di dover fare le cose solamente alla perfezione.

DIO QUANTO SONO QUADRATA!!GRRRRRRRR QUANTO MI ODIO A VOLTE!!!

VORREI LIMARE....per non far star male e non star male!!Lo so che è difficile, in questo momento vorrei svegliarmi fra un anno, guardami indietro...sorridere con lui e ridere di questi momenti miei di fragilità...ma soprattutto sorriderci ed esser fieri di quello che "abbiamo costruito"!

Forza Sara, ce la puoi fare...

 

 
 
 

Amare...

Post n°446 pubblicato il 13 Luglio 2010 da djsaxa
 
Tag: amore

La giornata si sta chiudendo...ma è tutto il giorno che ho il tormento, non riesco a darmi pace e neanche a rispondermi...come si fa a sapere se una persona sente e vede quello che hai dentro e provi per lui? Lo amo, lo amo lo amo....tanto, ma la quantità poi non si riesce a misurare...nemmeno a quantificare...e quel "tanto" è indefinito, un tanto che non ha confini e che continua ad espandersi...già. Ognuno poi...ha il proprio modo di dimostrare il proprio amore...mi ritrovo con me stessa, a pensare, sognare, ricordare...faresti di tutto per la persona amata; e nello stesso tempo ho la sensazione che non faccio abbastanza per  far sì che l'altra persona lo capisca..lo senta...i fatti o i modi di dimostrargli amore, non riescono a stare dietro a quello che invece continua a crescere esponezialmente dentro di me. Mi sento in bilico tra cuore e realtà..tra qualcosa di immenso e la misera concretezza...maledetti "fatti" che a volte non son degni di quello che si ha dentro! Vorrei che il cuore di una donna potesse essere un libro aperto per l'uomo...a volte sto proprio male perchè non riesco a trovare un codice, gesto, modo, e far sì che l'altra parte senta quell'immenso che crea dentro me. Sto cercando di maturare e di dare un amore maturo...Dentro me l'amore per lui, è qualcosa di "elevato"...ultraterreno...quell'amore che i poeti e i filosofi descrivevano come quel sentimento che ti innalzava. Lo stare insieme ha delle fasi evolutive...sono nella fase in cui non reisco stare dietro all'amore che provo per lui; ciò ti riempie di gioia, hai delle consapevolezze e delle certezze...ma son più grosse di te ed è difficile dimostrarle,...è proprio vero "l'Amore va veloce e tu stai indietro"...ma nel senso positivo. Vorrei trovare solo la chiave che apre la porta dove ci sono mille cose per dimostrare a chi amo che lo amo sempre di più...

Quando ami, trovi in te una tale ricchezza, tanta dolcezza, affetto,  da non credere nemmeno di saper tanto amare. 
 (A. Pavlovic Cechov)

...no, non sapevo di poter essere in grado provare così tanto amore...

L’amore è l’occasione unica di maturare, di prendere forma, di diventare in se stessi un mondo.
  (Rainer Maria Rilke)

...il mio mondo è lui...

 
 
 

Il sogno nel cassetto

Post n°445 pubblicato il 03 Giugno 2010 da djsaxa

SE ANCORA CREDI SIA RIMASTO QUALCOSA,
APRI PIANO PIANO IL TUO CASSETTO,
SE TROVERAI UNA ROSA ROSSA
BAGNALA CON LE LACRIME E LA VEDRAI RIFIORIRE.
SE DENTRO IL TUO CASSETTO TROVERAI UN PENSIERO D’AMORE,ACCAREZZALO, AFFINCHE’ NON SCOMPAIA PER SEMPRE.
SE DENTRO IL TUO CASSETTO TROVERAI UNA PROMESSA DI GIUGNO,
TOGLI LA POLVERE CHE CI TROVERAI SOPRA E DAGLI UN BACIO.
SE INVECE TROVERAI UN SORRISO D’INVERNO,
NON FARTELO SCAPPARE, NON TORNEREBBE PIU’
SE ANCORA CREDI SIA RIMASTO QUALCOSA,
CONTINUA A CERCARE NEL TUO CASSETTO DEI RICORDI,
TROVERAI UN BACIO,
RIFLETTI A LUNGO,
TROVERAI UN TRAMONTO MENTRE DUE BRACCIA TI STRINGONO,
TROVERAI QUALCUNO CHE ACCAREZZAVA DOLCEMENTE IL TUO VOLTO,
E SE CONTINUI A CERCARE TROVERAI ANCORA MILLE PICCOLE COSE,
LA MIA MANO CHE SFIORAVA IL TUO VISO,
UN BACIO RUBATO IN UN ANGOLO DI STRADA,
APRI PIANO PIANO IL TUO CASSETTO E ASCOLTA IL TUO CUORE,
DAI LA LIBERTA’ AI TUOI PIU CELATI RICORDI ED AI TUOI DESIDERI,
E VOLERAI IN ALTO, OLTRE LE NUVOLE, COME IL TUO GABBIANO.
TRA LE COSE PIU’ BELLE CHE TROVERAI NEL TUO CASSETTO DELLA MEMORIA,
CI SARA’ QUELL’AMORE CHE RIESCE ANCORA
A NUTRIRTI NEI MOMENTI PIU’ TRISTI

 
 
 

Certi giorni...Ragn 'd matin a porta sagrin

Post n°444 pubblicato il 03 Giugno 2010 da djsaxa
 

Ci sono giorni in cui tutto sembra andare storto,
giorni in cui ti sembra di non uscirne più,
giorni in cui senti di aver lottato invano, di aver perso tempo, di avere sprecato le tue energie.
Ci sono giorni in cui capisci di esserti illuso,
giorni in cui hai paura di tornare a sognare,
giorni in cui non ti va né di ridere né di piangere,
giorni in cui vorresti fuggire lontano, giorni in cui la precarietà della vita rimbomba forte dentro e fuori di te.
Ci sono giorni in cui devi comunque trovare la forza di guardare avanti e di non prendertela più di tanto.
Ci sono giorni...

...e allora ti aggrappi a qualsiasi cosa

Le quattro candele, bruciando,
si consumavano lentamente.
Il luogo era talmente silenzioso,
che si poteva ascoltare
la loro conversazione.

La prima diceva:
"IO SONO LA PACE
Ma gli uomini non riescono
a mantenermi: penso proprio
che non mi resti altro da fare
che spegnermi !"

così fu, e a poco a poco, la candela
si lasciò spegnere completamente.


La seconda disse:
"IO SONO LA FEDE
Purtroppo non servo a nulla.
gli uomini non ne vogliono sapere di me,
e per questo motivo
non ha senso che io resti accesa."

appena ebbe terminato di parlare,
una leggera brezza soffiò su di lei e la spense.


Triste triste, la terza candela,
a sua volta disse:
"IO SONO L'AMORE
Non ho la forza per continuare
a rimanere accesa.
Gli uomini non mi considerano
e non comprendono la mia importanza.
Essi odiano perfino coloro
che più li amano, i loro familiari"

e senza attendere oltre, la candela
si lasciò spegnere.

Inaspettatamente...
un bimbo in quel momento entrò
nella stanza e vide le tre candele spente.
Impaurito per la semi oscurità, disse:

"Ma cosa fate ! Voi dovete rimanere accese,
io ho paura del buio !"

e così dicendo scoppiò in lacrime.

Allora la quarta candela impietositasi disse:
" Non temere, non piangere:
finché io sarò accesa, potremo sempre
riaccendere le altre tre candele:

IO SONO LA SPERANZA"

Con gli occhi lucidi e gonfi di lacrime
il bimbo prese la candela della speranza
e riaccese tutte le altre.

CHE NON SI SPENGA MAI LA SPERANZA
DENTRO IL NOSTRO CUORE...

.... e che ciascuno di noi possa essere lo strumento,
come quel bimbo,
capace in ogni momento di riaccendere con la sua Speranza,

la Fede, la Pace e l'Amore !!!!

 
 
 

i frammenti

Post n°443 pubblicato il 21 Maggio 2010 da djsaxa
 

 
 
 

Il treno della vita

Post n°442 pubblicato il 14 Maggio 2010 da djsaxa
 

 
 
 

I tre Immortali

Post n°441 pubblicato il 12 Maggio 2010 da djsaxa
 

Ci sono due uomini nel mondo, che
costantemente m'incrociano la strada,
l'uno è colui che io amo
l'altro è colui che mi ama.

L'uno è un sogno notturno
e abita nella mia mente buia
l'altro sta alla porta del mio cuore,
e io mai gli apro.

L'uno mi ha dato un primaverile soffio
di felicità che subito dispariva.....
L'altro mi ha dato tutta la sua vita
e non è stato mai ripagato di un'ora.

L'uno freme al canto del sangue,
dove l'amore è puro e libero,
l'altro ha a che fare con il triste giorno,
in cui affogano i sogni.

Ogni donna si trova tra questi due,
innamorata e amata pura...
Una volta ogni cent'anni può succedere
che essi si fondano in uno

Tove Irma Margit Ditlevsen


 
 
 

L'ultima riga delle favole – Massimo Gramellini (Il prossimo acquisto)

Post n°440 pubblicato il 11 Maggio 2010 da djsaxa
 

Tomàs è una persona come tante. E, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. Ma una sera si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto che riaccende in lui quella scintilla di curiosità che langue in ogni essere umano. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell’amore: prima dentro di sé e poi con gli altri. Con questa favola moderna che offre un messaggio e un massaggio di speranza, Massimo Gramellini si propone di rispondere alle domande che ci ossessionano fin dall’infanzia. Quale sia il senso del dolore. Se esista, e chi sia davvero, l’anima gemella. E in che modo la nostra vita di ogni giorno sia trasformabile dai sogni.

"«Vuole dirmi con parole sensate in quale incubo mi trovo?» ansimò Tomàs.
«Alle Terme dell’Anima, signore.»
«Sono morto, dunque?»
«A me non risulta. Lei è ricoverato qui per ricominciare a vivere.»
«Che razza di imbroglio è questo?»
«Un universo parallelo. Una delle tante possibilità.»
La Vestale Nera gli appoggiò le mani sopra la testa e Tomàs venne investito da una sensazione piacevole di calore. Avvertì una voce crescere dentro di sé. Non s’imponeva per l’intensità del volume, ma per la forza con cui scandiva le parole."


 
 
 
Successivi »
 

:::SOMETIME:::

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Archae_o_pteryxanto271065concisconciidrolineazupoalda.vinciniVortice_Sbarbola_teppahoremeb0barti7flavia.bettiogiulia_diego08cosedicasabpnairaoalleria1fenice_52
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom