Creato da sadness83 il 23/02/2007
diario di un' amante

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

 
costanzatorrelli46picchio1960franco_cottafavigiulio.pelonichristian704bagninosalinarobarbaracostantinoannalisaguanoludo_dancealetremamanu.rossanacassetta2lelaelelapoeticjusticepetruzzimichela
 

Ultimi commenti

 
Ciao amante, finalmente sono uscita da questa...
Inviato da: sadness83
il 10/09/2012 alle 12:26
 
grazie per quello che dici queen...si riprenderò a...
Inviato da: sadness83
il 10/09/2012 alle 12:24
 
Ho scoperto questo blog solo ora. E' un vero peccato....
Inviato da: Queen zit
il 11/03/2012 alle 23:32
 
mai come ora ... una bella visita .....brava condivido...
Inviato da: anonimo
il 15/01/2012 alle 18:13
 
Sai, ho letto per caso te e vedo me... Non per la reccita...
Inviato da: amante1
il 15/02/2011 alle 23:30
 
 
 
 

angoscia

 
 

 

 
 

 

 
« Occhi a cuore

Nessuno alla mia recita

Post n°175 pubblicato il 14 Dicembre 2010 da sadness83

Oggi mi sento abbandonata.

Mi sento come quando ho fatto l'albero di natale con la morte nel cuore. Mentre appendevo le palline lucenti, mi ci specchiavo dentro e mi vedevo più sola che mai. Pensavo alle tue parole che mi avevano fatto stare senza la terra sotto ai piedi, quelle di una mattina di lavoro insieme in cui mi promisi dandomi la mano in segno di solennità, che a Natale saremmo stati una famiglia.

E io anche se era così lontano il natale all'epoca, ci avevo creduto veramente.

E adesso guardami....mai stata più sola...

Mi sento come quando da piccola nessuno veniva mai alla mia recita. Qualsiasi età io avessi avuto, non c'è mai stato nessuno. Fino all'ultimo speravo di veder spuntare mia madre o chi per lei, che potesse poi raccontarle quanto brava fossi stata. Mai nessuno. Mi vergognavo così tanto che quando toccava a me, puntavo fisso un punto tra i genitori seduti di fronte al palco, come a voler fingere che ci fosse davvero qualcuno per me.

Così mi sento....

E ho proprio paura che domani, la mia bambina si sentirà come me....quando vedrà unicamente solo la sua mamma e nessuno più.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: