Creato da sarebbe_bello il 20/12/2007
varie ed eventuali

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

« Cronacaquello che ho fatto stam... »

Terremoto in Abruzzo

Post n°14 pubblicato il 07 Aprile 2009 da sarebbe_bello

Poche righe per esprimere tutta la mia tristezza riguardo questo tragico evento. Queste cose si possono prevedere o meno? Non lo so, sono ignorante in materia. Posso solo provare ad immaginare il dolore che può provare una persona che in un attimo ha perso tutto quello che aveva, scorrono inesorabili le immagini del disastro su ogni canale, provo rabbia per quei giornalisti che fanno domande tipo: adesso cosa farà? Come trascorrerà la notte? Ha avuto paura? Ma che cazzo di domande sono? Tutti abbiamo visto le tendopoli, che bisogno c'è di entrarci dentro con la telecamera per mostrarci le loro condizioni? Trovo che sia una grave mancanza di rispetto, ma si sa, le tragedie, i litigi, gli scandali, le tette, fanno salire gli ascolti. Complimenti a chi, pur non guadagnando un centesimo, si è mobilitato per aiutare le persone in difficoltà. Noi altri cosa possiamo fare? Questa gente sopravvissuta, non ha più nulla, mandando un sms al 48580, si dona 1 € per loro, certo, non farà tornare in vita nessuno, ma siamo tanti e c'è tanto da spendere per ricostruire. Coraggio...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/sarebbe/trackback.php?msg=6847868

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
setaserica
setaserica il 18/04/09 alle 16:10 via WEB
ieri sera ho visto uno stralcio delle jene, e sono rimasta basita...intervistavano le persone superstiti del terremoto, accampate nelle tendopoli,senza più una casa, uno spazio proprio, un oggetto personale...e tutte TUTTE dico ( non è sospetto?) erano felici... ma non di quella felicità che può dare l'essere sopravvissuti, l'essere scampati alla morte, il non aver perduto persone care, e quindi dare maggiore valore alla vita e apprezzarne di più la bellezza...NO...apprezzavano il fatto che lo stare nelle tende dava loro modo di avere più vita sociale, più amici...un padre era contento perchè la figlia invece di chattare o andare su facebook giocava a carte!....mi chiedo...hanno selezionato fra i mille "mavvaffanculo " la decina dei contenti ( e perchè?) o proprio queste persone la pensano così? è una domanda... Seta
(Rispondi)
 
sarebbe_bello
sarebbe_bello il 19/04/09 alle 10:41 via WEB
come disse Quelo (C. Guzzanti): "la risposta è dentro di te... però è sbagliata". Credo abbiano mostrato solo quello che interessava, il messaggio del genitore contento perchè il figlio non si rincoglionisce davanti al pc è importante, il resto l'avranno "tagliato"...
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

lamanodelfatoannamaryhorus1485xxCharlottexxard76xstreghaxemy.7795arsenica_ioFishgirlmaily.77frenck100sono.una.signorasetasericalookina_in_stilettoDgVoice
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

le donne della chat

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963