Un blog creato da prolocoserdiana il 22/02/2010

SAL&ALLEGRABAND

Fra noi e voi

 
 
 
 
 
 

IL MIO MONDO, LA MIA REALTA'

Il mondo a colori di Sal&Mary...
Pelosetti compresi...

 
 
 
 
 
 
 

BEVERE NON E' FACILE

BENITO URGU: BEVERE NON E' FACILE

 
 
 
 
 
 
 

INDUSTRIA CASEARIA ARGIOLAS DOLIANOVA

Il Caseificio di mia moglie Mary e
mio cognato Antonello. Provate
i loro formaggi e poi mi direte...

 
 
 
 
 
 
 

NON MI ABBANDONARE

IMMAGINE

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Toccare ed essere toccat...L’assenza di reciprocità... »

DIMENTICARSI DI UN AMORE IMPOSSIBILE

Post n°1799 pubblicato il 20 Novembre 2020 da prolocoserdiana
 

IMMAGINE

Un amore impossibile è quello che non riesce mai a divenire una relazione stabile o che finisce prima di essere iniziato o maturato. Risulta paradossale, ma proprio questi amori causano le sofferenze più profonde e a volte sono i più difficili da dimenticare. È paradossale perché, se alla fine non sono fioriti, in teoria non dovrebbero generare un tale dolore. I più pratici non si complicano la vita con un amore impossibile. Quando notano che non ci sono le condizioni per costruire o mantenere il vincolo amoroso, lo accettano e vi mettono fine in tempo. Per altri, tuttavia, risulta particolarmente difficile rinunciare alle aspettative, alle illusioni o ai sogni forgiati attorno ad una relazione. Il sentimento è più forte delle evidenze della sua inattuabilità.
In un modo o nell’altro, non si dimentica mai un amore impossibile. Esso lascia un segno profondo, proprio perché non è stato vissuto e non si è logorato quando toccava rinunciarvi: non si è spezzata l’idealizzazione. Tuttavia, anche se non verrà dimenticato del tutto, è comunque possibile processare questo sentimento e metterlo da parte per andare avanti.
Vi è una grande differenza tra un amore difficile o tormentato ed un amore impossibile. Quest’ultimo non ha possibilità di esistere. Il caso più comune, e anche quello che implica maggiori difficoltà emotive, è quello di qualcuno che ama, ma non è corrisposto. Forse sarebbe più esatto dire quello di una persona che vuole e ha bisogno di un’altra, ma quest’ultima non prova lo stesso. L’amore vero è sempre tra due persone.
Si può senz’altro provare a conquistare qualcuno che all’inizio non mostra interesse, ma è importante capire che c’è un punto nel quale bisogna accettare che l’impresa non ha futuro. Lo stesso si applica per altre impossibilità che di solito hanno in comune questo stesso elemento: uno vuole e l’altro no. Se non vi è un sentimento mutuo, non vi è attuabilità.
E, così come accade quando si soffre di dipendenza, la parte più difficile è accettare che essa esiste, cosa che genera una profonda tristezza, dinanzi alla quale ci si sente impotenti. Sembra difficile da ammettere, ma non lo è. A volte siamo capaci di inventare e razionalizzare qualsiasi pretesto per non accettare che, in effetti, siamo vittime di una dipendenza. Quando riusciamo ad accettarla, allora avremo dato il passo più importante che mette a fuoco e chiarisce quelli successivi. 

IMMAGINE

“L’amore è come una guerra: facile da iniziare, difficile da concludere, impossibile da dimenticare”
-Henry Louis Mencken-Sorriso bye Sal

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

immagine

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ROSSA.LUNA40marinapirani59ITALIANOinATTESAblaskina88prolocoserdianaroktaghILCONDOMINIOg1b9frankhopecassetta2ambradistellechiericiviniandrew.costruzionirenny60bru1955
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom