Creato da serialantipatia il 18/10/2007
chi vuole giochi
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

m.aminifaber962aries090wertherdgl0raushana78nessunadirezionetiziana.diiorioneoforyougiuliocrugliano32autminrikfacartechpantaleoefrancaDAVIDOFFF1981keta76calefazione
 

Ultimi commenti

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Due mondiLa capra espiatoria (aha... »

LEONE dixit

Post n°855 pubblicato il 02 Dicembre 2010 da serialantipatia

Roarrrrrrrrrrrrrr e doppio roarrrrrrr..... a volte mi chiedo se non ho 158 anni invece che 42 (va beh quasi 43 brutti chattoni)..... per conoscere troppo bene l'animo umano, le sue debolezze, le sue presunte furbizie, i suoi mille aspetti e sfaccettature.................

L'essere umano..... colui che ti tradisce ..... colui che ti accoltella alle spalle.... colui che fa mercimonio..... o commercio.... della tua salute..... eccone un caso....

Un noto primario...... in manette, chiedeva alle aziende farmaceutiche finanziamenti per la scuola di specializzazione, per l'assunzione di ricercatori, per convegni e pubblicazioni, per le apparecchiature (insomma per i cazzi suoi).

In cambio offriva pazienti. Pazienti da trattare con i farmaci biologici, carissimi, messi a punto per il cura della psoriasi, una malattia autoimmune che in Italia colpisce il 3% della popolazione, circa un milione e 800 mila persone. Era un mercato. Denaro in cambio di malati. Un milione e 700 mila euro in un anno, è stato calcolato (solo di quello che si è accertato).

Peccato che i farmaci non erano testati e che qualcuno si sia anche ammalato di TUMORE.... ma chi se ne frega.... in fondo è un paziente e come tale deve avere PAZIENZA.... altrimenti perché si chiamerebbero PAZIENTI ?

Purtroppo, voi chattoner, vi fidate dei medici.... peccato che io avevo un mentore... (lo so non sapete manco cosa cazzo vuol dire la parola mentore).... che era un ginecologo e che frequentai per 14 anni a partire dai 7 anni di età.

Posso assicurarvi, brutti chattoni della malora, che so benissimo come ragionano i medici, cosa davvero vogliono e come la pensano.... forse anche per questo che sono sempre stato appassionato di medicina e che riesco anche ad avere competenza su certe cose. Peccato che ho paura del sangue.... sarei stato un buon medico.... ma la vita non va mai come vuoi tu..... a prescindere....

«Affare fatto», diceva il professore al termine delle trattative. Presumo che l'affare riguardava le sue tasche. «Affare fatto» è il nome che il pm Sandro Cutrignelli e i carabinieri del Nas hanno dato all'inchiesta per associazione a delinquere, corruzione, truffa aggravata e falso, sfociata ieri nella applicazione di 21 misure cautelari disposte dal gip Angelo Pezzuti e in 37 perquisizioni.

Agli arresti domiciliari, con altre cinque persone, è andato il primario, 57 anni, ordinario di dermatologia all'Università di Firenze, presidente della Società italiana e di quella mondiale di dermatologia. Gli altri arrestati sono gli imprenditori del farmaco.

Interdetti per due mesi dalla attività imprenditoriale tredici dirigenti delle case farmaceutiche, ritenuti responsabili di gravi violazioni, se non di natura penale ed in corso di accertamento, almeno per gravi omissioni amministrative (forse hanno buoni avvocati).

Secondo le accuse dei pubblici ministeri, il primario ha messo sul mercato i pazienti, dandoli ai migliori offerente in proporzione agli stanziamenti che le case farmaceutiche erano disposte a erogare. «Non capisco. Vedo la colpevolizzazione di un sistema largamente accettato e assolutamente logico e razionale», ha detto il primario alle tv uscendo dai Carabinieri del Nas: «La prova dei soldi direttamente a me non c'è. Ho operato a favore delle istituzioni, non del sottoscritto». ahahahahahaahahahahaa

Domanda.... ed adesso quelli che hanno il TUMORE chi li risarcirà ? Chi risarcirà il sistema sanitario nazionale ?

Continuate a pensare alla topa mi raccomando chattoni e fidatevi ciecamente dei medici...... che poi LEONE se la ride ahahahahaahahahahaahahahahaahahahahaha

Vorrei salutarvi col dito medio alzato..... ma per buona creanza.... vi dico solo CAGASOTTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

roarr roarrr roarrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/serialantipatia/trackback.php?msg=9579069

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento